4

La costanza nel mondo del blogging è un falso mito?

Ieri ho pubblicato un articolo dedicato alla mia condizione di pubblicatore seriale.

Io non scrivo articoli, io pubblico forte. E lo faccio ogni giorno. Per me è una passione, ma anche un lavoro. Quindi se mi chiedono di scrivere come una macchinetta io lo faccio. Per il giusto compenso.

blogger costanza

Quindi, i punti fondamentali per portare avanti la mia opera sono quattro: passione, organizzazione, sacrificio e costanza. Sono fattori decisivi, anzi sono fondamentali per la mia attività.

Soprattutto la costanza. Anche se ieri è arrivato un commento che ha sottolineato un punto interessante: “Se un giorno non ne ho di creatività, forzarmi a scrivere solo per essere costante non vuol dire pubblicare qualcosa di cui vado fiero”.

Continue Reading

12

Io non scrivo articoli, io pubblico forte (ma come fai?)

Erano giorni che volevo scrivere qualcosa di simile.

Più o meno da quando ho avuto un’escalation di domande (pubbliche e private) dedicate alla mia costanza. “Pubblichi ogni giorno - mi dicono - e su diverse piattaforme: come diavolo fai?”.

pubblico forte

La costanza è uno dei mie punti di forza. Lo è sempre stato. Ieri, nell’articolo dedicato alla scrittura, ho ricordato i miei passati scolastici: bravo con i temi, scarso in matematica. Ma sempre costante.

Non solo nello studio, in ogni attività. Non te ne frega niente, vero? Sei qui per rubacchiare qualche segreto da portare a casa e migliorare il tuo essere blogger, webwriter o copywriter.

Bene, questo è il segreto: scrivere. Ogni. Santo. Giorno.

Continue Reading

30

Perché scrivi?

Sul serio. Perché scrivi? Perché fa parte del tuo lavoro, perché sei un web writer, perché sei un blogger o un copywriter, e la scrittura fa parte del tuo lavoro. Fa parte della tua vita professionale.

perché scrivi

Però, dai. Io non me la bevo questa storia. Non è per questo che scrivi. Non solo perché devi. Tu scrivi anche e soprattutto perché c’è qualcosa in più che ti spinge a farlo. Qualcosa di diverso.

Passione? Sicuramente. La passione è alla base di tutto. Ma ci sono anche piccole motivazioni che ti portano a scegliere la scrittura come sfogo, come attività da portare avanti con costanza.

Continue Reading

10

Anatomia dei contenuti trust secondo Seth Godin

Inutile nascondere la mia passione per questo autore.

Seth Godin è il mio riferimento, il mio faro, la mia stella cometa. Seguo le parole di questo esperto di marketing, e lo faccio per un unico motivo: la sintesi. In poche parole riesce a dire tanto.

Attraverso le sue parole ho afferrato l’importanza della mucca viola, ho capito qual è la chiave di svolta nel moderno sistema lavorativo. Devo molto a questo autore, ecco. Consiglio sempre i suoi libri.

seth godin

Pochi giorni fa ho trovato questa intervista di Seth Godin. E ho letto la domanda: “What do you think content that builds trust looks like?”. Qual è l’anatomia di un contenuto che costruisce fiducia?

Seth Godin ha diviso la risposta in cinque punti: “I think that it’s human, it’s personal, it’s relevant, it isn’t greedy, and it doesn’t trick people”. Cosa significano secondo te? Ecco la mia opinione.

Continue Reading

12

Psicologia spicciola di chi legge e non commenta

L’assenza dei commenti su un blog è l’incubo principale di chi inizia a scrivere e pubblicare articoli. Anzi, è uno dei principali perché il primo posto tocca all’assenza di visite. Le visite, dove sono le visite?

Ci crogioliamo nelle visite. I numeri sono sinonimo di successo: aumentano le visite, aumentano gli obiettivi. Non è così, ci sono altri step da raggiungere. Uno di questi è l’interazione con il pubblico.

psicologia commenti

Un’interazione che spesso latita. I commenti non arrivano e lo sconforto prende il sopravvento. “Forse non scrivo bene – ti chiedi - oppure non sono interessante. O forse devo aumentare le visite”.  Le vuoi aumentare? Ecco 11 consigli per raggiungere questo obiettivo.

Ma ti assicuro che per aumentare i commenti non hai bisogno solo di visite. Tutto si basa su una serie di principi. Ecco 5 elementi di psicologia spicciola per capire (e snidare) chi legge e non commenta.

Continue Reading