16

L’Italia non ama il web

Questo è un post diverso dal solito, lo hai capito.

Questo è un post che non elenca trucchi e consigli ma lascia spazio a uno sfogo personale. Uno sfogo che ha origini lontane, ma che trova la sua valvola nella notizia che ho letto su Il Corriere: la via crucis del sito Italia.it è quasi finita.

italia

Il sito Italia.it

Il direttore di Italia.it, il portale che doveva rappresentare il nostro paese, si è dimesso. Si avvicina la chiusura del sito, ma c’è un problema: quella baracca è costata agli italiani 20 milioni di euro.

Continue Reading

4

Perché è importante conoscere il target?

Durante una chiacchierata nei commenti (ehi, i commenti servono a questo) abbiamo iniziato a parlare del target nel mondo del blogging, e della sua influenza nella pianificazione delle strategie.

target

Qual è il tuo target? Zucca rossa o zucca verde?

In un commento ho trovato una domanda che ha attirato la mia attenzione: quanto influisce il target nel successo di un blog? Tanto. Il target è fondamentale per ottenere buoni risultati nel blogging.

Ma l’aspetto più interessante è l’evoluzione della domanda: perché il target è così importante? E, soprattutto, come puoi sfruttare la conoscenza del pubblico? Quali benefici può dare nell’immediato?

Continue Reading

9

I fattori che aumentano la credibilità del tuo blog

La credibilità di un blog si basa solo sui contenuti? La risposta di molti: “Certo sono i contenuti di qualità a dettare il ritmo di un blog degno di tale nome. Chi non punta su questo circuito rischia grosso”.

Un punto di vista interessante. Anzi: un punto di vista che appoggio in pieno. Ho sempre puntato molto sui contenuti di qualità, sull’analisi del target per definire gli argomenti utili per il mio pubblico.

credibilita blog

Pronti per migliorare la tua credibilità online – Fonte Pexel

Ho puntato molto, non tutto. La credibilità di un blog – e quindi dell’autore – è legata a doppio filo alla qualità dei contenuti. Ma ci sono altri fattori da considerare: non basta scrivere tanto e scrivere bene.

Secondo i dati pubblicati da Social marketing Writing, un sito web che si affianca a un blog acquista immediatamente credibilità. Ma non basta, devi aggiungere qualcosa al tuo blog per essere credibile.

Continue Reading

9

L’illusione del grande salto nel mondo del blogging

Il concetto di “grande salto” fa parte del tuo immaginario, lo so. Tutti vogliono fare il grande salto, tutti vogliono bruciare le tappe e passare dal grado zero all’Olimpo del blogging.

grande salto blogging

Il grande salto nel mondo del blogging – Fonte immagine

Come? Grazie a un colpo di fortuna, a una genialata, a un’intuizione. Una volta mi dissero: “Il blog deve passare dalla nostra condizione sconosciuta al mercato internazionale in un mese”.

Continue Reading

10

Quando Twitter decise di usare la pertinenza

C’è un social basato sulla cronologia degli eventi. Niente di più naturale, niente di più logico e immediato: questo social si chiama Twitter, ma la sua rivoluzione è iniziata. Niente sarà più come prima.

twitter

Un nuovo Twitter in arrivo – Flickr

Naïve, sempliciotto, genuino: Twitter è così. Mi trovo nella home, sei tra i contatti, pubblichi un post. Cosa succede? Vedo il tuo contenuto, e lo vedo perché io ho deciso di inserirti tra i miei contatti.

Io. Ho. Deciso.

Ma Twitter vuole evolversi. Il social cinguettante preferisce “drogare” i risultati con contenuti che in realtà tu non dovresti vedere. Il principio? La pertinenza. Hai capito? La pertinenza!

Cosa vuol dire?

L’annuncio è arrivato con un tweet e un link al comunicato ufficiale. Il flusso di aggiornamenti potrebbe presentare tweet di persone che non hai scelto di seguire. Per ora è solo un esperimento.

Un esperimento che non coinvolgerà tutti gli utenti, ma sai come si evolvono queste cose: all’improvviso l’eccezione diventa norma e ti ritrovi nella timeline il tweet che non avevi chiesto.

Un punto importante: so bene che Twitter è un’azienda, che Twitter si evolve e che noi dobbiamo solo decidere se accettare o meno. Queste sono le regole: se ti piacciono continui a giocare, se non le vuoi accettare tanti saluti. Il mondo continua.

La semplicità di Twitter

Uno degli aspetti più interessanti di Twitter è il suo meccanismo semplice, immediato. Facebook e Google, invece, ruotano intorno a 2 algoritmi che decidono per noi i contenuti da mostrare.

Giusto o sbagliato questa è la realtà. Obiettivo? Dare all’utente il contenuto giusto al momento giusto. Una caratteristica che su Twitter manca, ma che fa parte del suo essere tale. C’è da aggiungere un punto: come si decide la pertinenza di un tweet?

Argomento trattato? Numero di follower? Retweet o preferiti? Keyword dei tweet? Troppo presto per definire questi dettagli. Però non nascondo i miei dubbi: non mi spaventa trovare tweet legati ai miei interessi, ma le strategie che useremo per essere definiti pertinenti.

Twitter e la pertinenza: secondo te?

Questa è solo un’idea, un’opinione legata alle dichiarazioni del blog Twitter. Ora tocca a te: secondo ter questa è una buona opportunità per scoprire contenuti interessanti? Distorceremo l’uso di Twitter per raggiungere la pertinenza? Aspetto il tuo punto di vista nei commenti.