11

21 plugin Firefox per chi lavora con il web

24 Flares 24 Flares ×

Grazie al gran numero di plug-in Firefox disponibili sul web (ad esempio nella specifica sezione add-on) puoi creare un browser a misura d’uomo che aderisca perfettamente a quelle che sono le tue necessità nel momento in cui entri su internet.

firefox-plugin

L’aspetto interessante di questo microuniverso è che, molto probabilmente, chi lavora con il web può ottenere grandi vantaggi nell’utilizzo di plugin Firefox. Grazie all’aiuto di Design Daily sono riuscito a stendere una lista di applicazioni indispensabili per gli “operai del web”!

Web Developer – Una toolbar completa, ricca di funzionalità utili per sviluppare e migliorare il codice di un sito web. Alcune delle principali funzionalità:

  • Disabilita immagini e Javascript;
  • Riconosce le componenti strutturali di un documento;
  • Identifica le immagini con URL non corretti;
  • Individua le immagini prive dell’attributo alt e title;
  • Collegamento a servizi di Validations HTML e CSS.

Inoltre Web Developer Toolbar ha vinto l’edizione del 2006 della competizione “Extend Firefox”. Immagino che questo vorrà pur dire qualcosa!

Firebug - Il miglior amico di chi deve cimentarsi nel debug di una pagina web. Puoi aprire questo valido strumento in una finestra separata o in una barra del browser e scovare tutti gli errori di HTML, CSS e Javascript in tempi rapidissimi. Tra le sue caratteristiche che apprezzo c’è la possibilità di risalire a tutte le misure di un documento.

YSlow - Questo strumento analizza un sito web e determina eventuali cause della sua lentezza di caricamento in base alle regole Yahoo!

Testing

Window Resizer – Grazie a una serie di pulsanti, Window Rsesizer ti permette di adattare il tuo browser a diverse dimensioni. In questo modo puoi testare rapidamente il tuo sito nei vari standard di risoluzione (640×480, 800×600, 1024×768, 1280×1024, 1600×1200).

Total Validator – Una suite completa di “validatori” per testare il tuo sito.Credo che sia la soluzione più completa per non rischiare quando si pubblica un nuovo sito. Ottimo anche per la periodica manutenzione del blog:

  • Convalida HTML con le specifiche esigenze del W3C;
  • Correttore ortografico che controlla il contenuto delle tue pagine inglesi, francesi, italiane, tedesche e spagnole;
  • Controllo accessibilità secondo le linee guida dell’accessibilità W3C;
  • Broken link validator;
  • Screenshot del proprio sito su differenti browser, sistemi operativi e risoluzioni.

HTML Validator – Ottimo strumento per chi cerca solo il semplice ma efficace validatore di HTML.

Rss Validator – HTML e CSS validator sono le piattaforme più utilizzate e conosciute, ma anche il tuo RSS ha bisogno di una controllatina ogni tanto. Ecco lo strumento che fa per te!

IE Tab – Con questo comodo plugin puoi passare facilmente da Firefox a Internet Explorer e controllare come appare una pagina web con il browser più diffuso (e discusso) del web.

Grafica

Colorzilla - Sicuramente una delle utility più conosciute dagli smanettoni della grafica. Con Colorzilla potrai conoscere il codice colore di qualsiasi punto di una pagina web.

FontFinder – Un’applicazione simile al precedente Colorzilla: seleziona una stringa di testo e ottieni al volo tutte le informazione necessarie relative al font.

Pencil - Valido plugin che permette di progettare GUI (Graphic User Interface) per qualsiasi scopo. Vuoi un esempio? Ecco come creare un’interfaccia Twitter!

MeasureIT – In questo modo puoi misurare e ottenere le informazioni di altezza – larghezza di tutti gli elementi di una pagina web con un semplice righello.

SEO

LinkDiagnosis – Recentemente ho scritto delle ultime novità di Link Diagnosis, un plugin indispensabile per ottenere liste complete dei backlink relativi al tuo sito e a quello dei tuoi concorrenti.

SEO ToolBar  – Inutile che provi a elencarti tutte le caratteristiche di questo plugin, un must per ogni SEO che si rispetti. Tra le più utilizzate: Google e Alexa pagerank, Yahoo! linkdomain, Page Age, presenza su DMOZ e Yahoo! Directory, numero di inclusioni su Delicious, analisi della pagina in X-Ray per determinare l’ordine degli head. Credo che possa essere a buon diritto indicato come lo strumento più utile per chi si occupa dell’ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca.

Social Media – Un utile gingillo (oggi più che mai grazie ai recenti accordi dei motori di ricerca) che ti permette di scoprire tutte le mention e le citazioni del tuo blog tra i Social Network. Ti permette di scoprire anche il numero di voti ottenuti dagli articoli;

Google Semantic – Sei a corto di keyword? Prova a fare una ricerca dopo aver installato il plugin Google Semantic, un’applicazione che ti suggerisce i principali sinonimi della parola chiave presenti nel web. Ottimo per lavorare sulla keyword densità.

KGen - Rimaniano in argomento: hai appena terminato di scrivere un article e ti stai chiedendo se hai inserito la giusta quantità di parole chiave? Con KeyGen otterrai la risposta in un secondo, in una semplice finestra. Utile anche per studiare le strategie dei tuoi concorrenti.

Risparmiare tempo

Extended Copy Menu – Premi il tasto destro e comparirà un menu a tendina che ti permetterà di copiare il testo selezionato come semplice testo o HTML.

Easy DragToGo – Estensione Firefox che consente di interagire con immagini e testo evidenziato (salvare file, cercare keyword, aprire url in nuove finestre) attraverso alcuni movimenti del mouse determinabili dal pannello di controllo. Un vero punto di riferimento per diminuire i tempi delle tue azioni online.

PDF Converter – Pochi click per trasformare una pagina web in un PDF. E per scaricarli alla velocità della luce puoi usare l’arcinoto PDF download.

VideoDownLoad Helper – Un’unica piattaforma per scaricare video da centinaia di piattaforme come Youtube. Un altro strumento indispensabile è il plugin per l’estrazione dei file MP4 dai video Youtube.

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

11 Comments

  1. Ottimo elenco.
    Io aggiungerei anche tamper data che permette di vedere (in modo più dettagliato rispetto a firebug) le richieste inviate dal client.
    In oltre è possibile vedere e modificare i parametri inviati in header e nelle post.

    • @regole-seo – Grazie per la segnalazione. Ovviamente chiunque conosca altri plugin Firefox utili può segnalarli liberamente nei commenti!

      Tra qualche giorno vorrei creare un post con tutte le informazioni più significative lasciate nei commenti. Quindi… fatevi avanti

  2. Pingback: Technotizie.it
  3. Oltre quelli citati da te, ne propongo altri che utilizzo quotidianamente:

    - FirePHP, è una estensione di Firebug (ebbene si, esistono anche le estensioni di estensioni) che permette di avere una console per le applicazioni PHP. Con FirePHP non c’è più bisogno di fare gli echo di variabili in pagina. :)

    - User Agent Switcher, permette di modificare l’identificativo “user agent” del browser. È utile per fare debugging del comportamento di applicazioni web con i vari browser.

    - Selenium IDE, è un ambiente per sviluppare test di accettazione con Selenium. Permette di registrare le azioni compiute nel browser e salvarle come test suite e script ripetibili. Oggi chi vuol sviluppare ad un certo livello non può non avere una test suite.

    - Google Page Speed, è come YSlow, uno strumento che permette di evidenziare problemi di prestazioni di un sito web, fornendo consigli per eliminare le inefficienze. Ottimo, però YSlow di Yahoo è insuperabile.

  4. @Alessandro Astarita – Molto tecnici e interessanti i tuoi suggerimenti!

    @Filippo A. – Sai… non ho inserito SEO Quake perchè, più o meno, ha le stesse funzioni di SEO ToolBar.

  5. Come rimpiango il vecchio web developer toolbar che faceva vedere tutte le immagini di un sito comprese quelle di sfondo…lo usavo per modificare i template ed era di un’utilità incredibile…peccato che adesso faccia vedere solo le immagini presenti nelle pagine e non quelle che ne compongono la struttura, anche se non si capisce bene il perchè…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *