9

7 imperdibili Plugin SEO per WordPress

30 Flares 30 Flares ×
Tweet about this on Twitter19Share on LinkedIn2Share on Google+1Email this to someone

Ma come… non avevi già scritto migliaia di post dedicati ai Plugin WordPress? Certo, ma la mia attenzione si è rivolta sempre alle esigenze di un pubblico generico. O, al massimo, ai soliti fanatici che cercano di miscelare attività social e blog.

wordpress plugin seo

Adesso si parla di ottimizzazione per i motori di ricerca. Anzi, si elencano i migliori (20 per la precisione) plugin WordPress per ottimizzazione SEO del tuo blog. Magari senza dimenticare di tutelare la leggibilità e le buone norme dell’usabilità.

All in one SEO Pack

Impossibile non conoscere All In One SEO Pack, uno dei plugin WordPress più scaricati e utilizzati del web. Attualmente è compatibile con l’ultima versione di WordPress e tra le sue caratteristiche principali possiemo enumerare la modifica di qualsiasi title e description, l’esclusione della pagine categorie e tag dall’indicizzazione per evitare contenuti duplicati e una versatilità unica che gli permette di rimanere nel cuore degli utenti alle prime armi e dei più smaliziati.

Un motivo in più per scegliere All In One SEO Pack? Un’ampia community alle spalle che nasce grazie all’ampia diffusione del plugin capace di risolvere (più o meno) qualsiasi problema. Ecco qualche indirizzo utile: All in One SEO Pack Support, WordPress Forum, come configurare All in One SEO Pack.

Platinum SEO Pack

Platinum SEO Pack è un altro plugin (compatibile con WordPress 3.0.1) che permette di trasformare un qualsiasi blog in una perfetta macchina dedicata alla search engine optimization. Le opzioni offerte dai due grandi plugin sono più o meno simili ma Platinum SEO Pack ha una marcia in più, anzi due: redirect 301 per i permalink modificati e noindex (ma anche nofollow, noarchive, nosnippet e diverse combinazioni come mostrato nell’immagine) per ogni pagina e post.

platinum seo

Qual è la soluzione migliore: Platinum SEO Pack o All in One SEO Pack? Sicuramente quest’ultimo può contare su un supporto più efficace proprio perché è più diffuso ma sicuramente può far comodo avere la possibilità di fare un bel redirect al volo… e poi anche per Platinum SEO Pack ci sono buone discussioni sul Forum WordPress.

Simple Google Sitemap XML

Un altro must dell’universo dedicato ai plug-in SEO per WordPress. Simple Google Sitemap XML è un plugin che permette un’ottima sitemap da proporre al Google Webmaster Tool, una delle azioni fondamentali per ottimizzare un blog per i motori di ricerca.

Caratteristiche fondamentali: semplicità assoluta! Lo scarichi, lo monti sul blog e appena lo attivi genera una sitemap, così come ogni volta che pubblichi un post o una pagina. Qualche problema? C’è una FAQ dedicata esclusivamente a Simple Google Sitemap XML.

SEO Friendly Images

Come ben sai le immagini possono essere un’ottima fonte di traffico per il tuo blog. SEO Friendly Images è il plugin che ti permette di avere sempre sotto controllo tag title e alt delle immagini, elementi fondamentali per migliorare l’usabilità e il posizionamento del tuo spazio web.

Simple Tags

Nessuno può negare che la gestione dei tag di un blog abbastanza corposo rischia di diventare un vero e proprio incubo. Per questo motivo esiste Simple Tags, l’amico di tutti quelli che desiderano rinominare, ordinare, eliminare, fondere (in inglese il termine esatto è merge) con semplicità i propri tag. Da notare nell’immagine il comodissimo mass edito dei tag!

simple tags

Nella pagina di download c’è specificata la massima compatibilità con la versione ultima di WordPress ma ho notato che in rete girano alcuni articoli sul malfunzionamento per la versione 2.9: per questo motivo ti segnalo l’ottimo articolo Come rendere compatibile il plugin Simple Tags con WordPress 2.9.

RSS Footer

RSS Footer non è un plug-in WordPress per inserire testo e link nel footer del proprio Feed Rss? Certo, e in questo modo puoi pubblicizzare le pagine più importanti, aumentare le visite e guadagnare qualche link da quei siti che ripubblicano il tuo feed senza inserire i sacrosanti link di riferimento alle tue risorse.

Nofollow Case by Case

I link che portano l’attributo Nofollow lanciano un messaggio molto semplice ai motori di ricerca (non seguite questo collegamento) e nei blog WordPress ogni link che viene inserito nei commenti porta questo attributo di default. Scelta sacrosanta, ma chi preferisce prendere la strada del dofollow comment per incoraggiare i commenti e le discussioni può utilizzare il plugin Nofollow Case by Case per decidere a quali link dare il Nofollow e a quali no. E onestamente in questi casi non tutti se lo meritano!

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

9 Comments

  1. Ciao Riccardo, al solito ti faccio i complimenti, bloggeraccio maledetto!!
    Per i blog aziendali dei miei clienti uso AIOSP, mi sono sempre trovato bene e non l’ho messo mai in discussione (brutta cosa l’abitudine!!) ma visto il tuo consiglio, cercherò di applicarmi di più anche sul Platinum SEO Pack! XML sitemap poi è insostituibile…

    Mi prendo la briga di aggiungere un paio di plugin che ho provato di recente e che trovo interessanti, te li spiattello qui di seguito:
    1. Fuzzy SEO Booster: in pratica, crea una widget box sulla base delle queries con cui gli utenti raggiungono il tuo blog da google, linkando quelle singole combinazioni di keywords ai relativi post.
    2. SEO Booster PRO oltre a fare quello che fa Fuzzy Seo Booster, aggiunge in automatico tags (ai post raggiunti direttamente dalle queries degli utenti ma anche ai “related posts”), modifica i titles sulla base delle queries più popolari e più efficaci, ti dà riscontro dell’andamento del posizionamento delle combinazioni di keywords e delle SERP, crea un file scaricabile in formato cvs. Lo definirei.. divertente hahhaha
    3. Seo Pressor: se un post è ben scritto non hai bisogno di questo plugin, ma se i tuoi post sono troppo dispersivi e non c’è coerenza tra testo, title, densità/rilevanza delle keywords che pensi siano significative, seopressor ti può essere utile! Cercare però di “pressurizzare” tutti i post con questo allegro strumentino trovo che sia deleterio, penso possa essere legittimamente utilizzato per una percentuale controllata di post o per le landing page vere e proprie.. se proprio non sai scrivere, perchè con Seopressor si rischia di scadere nel Seo Carnevalesco

    …e cmq, tu lo sai bene, come sempre vale la regola: the content is the KING.. google is just an engine!

    • Ciao Alessio!

      Come sempre grazie per i tuoi consigli. L’ultimo link l’ho disttivato perchè non funzionava: se hai un indirizzo alternativo me lo mandi? Grazie e a presto!

  2. Ottimo articolo complimenti.
    Io utilizzo All in one SEO Pack su vari blog da ormai più di un anno e devo dire che mi trovo benissimo. 🙂
    Mentre per la gestione dei Tag utilizzo Better Tag Cloud, molto semplice e intuitivo.

  3. Ciao,
    ti segnalo anche HeadSpace2, secondo me, il miglior plugin SEO per WordPress.

    Grazie alla sua ottima modularità e alle numerose opzioni, posso gestire agevolmente tutti gli aspetti SEO del mio blog.

    E’ una valida alternativa al più famoso All In One SEO Pack.

  4. Aspè ancora una cosa.. mi urta un pò i nervi l’incompatibilità tra i plugin seo e i plugin multilingua tipo WPML. sa di cosa parlo chi ha provato a fare un sito/blog multilingua in wordpress.

  5. Ciao, vi posso chiedere un parere da (semi) profano? Ho installato sul mio blog wordpress sia seoPressor sia All in one SEO Pack. Che dite, uno solo basta o vanno in conflitto? Grazie a tutti i SEO Esperti 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *