1

La mia prima volta su Google Drive

50 Flares 50 Flares ×

Lo stavamo aspettando ed eccolo qua: Google Drive è arrivato con gli squilli di tromba del solito blog ufficiale. E allora, è arrivata la fine di Dropbox?

C’è solo un modo per scoprirlo: fare una prova sul campo. Così ho lasciato la mia email nella pagina drive.google.com/start per ricevere l’invito.

google drive

Mi aspettavo un’attesa di giorni e invece, con grande sorpresa, dopo pochi minuti è arrivata l’email di Google: “Congratulazioni, puoi iniziare a usare Drive.” Perfetto, andiamo!

Quando clicco sull’icona che vedi in alto, Google Drive mi rimanda alla home di Google Docs e mi suggerisce di scaricare l’applicazione per Mac. Eseguo l’operazione e mi si aprono un paio di schermate informative:

google drive

google drive

Google Drive crea una cartella condivisa su tutte le tue macchine e si sincronizza con il tuo account Google Docs. Ottimo, clicco sul pulsante a destra e inizio a sincronizzare tutti i miei averi.

sincronizzazione google docs

Adesso vicino alla classica icona Dropbox c’è quella di Google Drive. E quando ci clicco sopra si apre una finestra con tutti i documenti e le cartelle di Google Docs. Torno sulla home di Google, grande sorpresa: nella barra nera in alto la voce “documenti” è stata sostituita con “drive”.

Prima impressione: positiva

In effetti c’è poco da dire. Google Drive riesce ad unire i vantaggi di Dropbox con quelli di Google Docs, e questa sinergia è perfetta dal mio punto di vista. Ecco una sintesi delle caratteristiche principali:

  • 5 GB gratuiti (Dropbox inizia con 2);
  • Possibilità di upgrade;
  • Disponibile per PC, Android e Mac, prossimamente anche per iOS;
  • Ricerca per parole chiave, tipo di file, proprietario;
  • OCR per riconoscere le parole dalle scansioni;
  • Commenti condivisibili con il team di lavoro.

Stiamo per archiviare Dropbox? Forse è presto, ma Google Drive ha i suoi vantaggi immediati. Ci sono anche delle interessanti tariffe che ho confrontato con quelle di DB.

tariffe

Google Drive mi sembra abbastanza competitivo, soprattutto se consideri il fatto che con l’upgrade lo spazio di Gmail aumenta fino a 25 Gb. Per ora l’unico vantaggio di Dropbox in fatto di prezzi riguarda la possibilità di aumentare lo spazio disponibile (fino a un certo punto) a ogni utente che fai iscrivere.

Link utili e risorse

L’unico modo per capire se Google Drive faccia al caso nostro è provarlo. Ma nel frattempo possiamo leggere qualche articolo e vedere i video di Google, sempre piacevoli e ben fatti :-)

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

One Comment

  1. Possibile che non hanno ancora fatto il client per GNU/Linux? Se così fosse, Dropbox continua a vincere su tutti i fronti…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *