1

6 formule per scrivere i titoli dei tuoi articoli migliori

90 Flares 90 Flares ×
Share on Facebook0Share on Google+19Tweet about this on Twitter48Share on LinkedIn10Email this to someone

Puoi scrivere i titoli dei tuoi articoli utilizzando qualsiasi formula, è una tua scelta personale. Ma alcune tipologie di titoli sono testate da molti anni. E le puoi ritenere più affidabili di altre per convincere gli utenti a leggere i tuoi contenuti.

headline

Ecco 6 formule davvero efficaci per scrivere i tuoi titoli migliori. Sono le più semplici da scrivere, le più performanti. E se non trovi la formula adatta a te, ti possono dare l’ispirazione e la creatività necessaria per scrivere un titolo specifico per le tue esigenze.

1# Semplice e diretto

Il titolo diretto punta al succo del discorso. Lavora bene con offerte particolari, con marche famose e con tipi di prodotti e servizi conosciuti ai lettori.

  • Magliette di puro cotone 50% di sconto!
  • Iscrizione gratuita al Campionato dei blogger

2# I maggiori benefici

Prova a trasformare i benefici più significativi in titoli. Questa tecnica ti darà la possibilità di targettizzare i lettori (leggeranno quelli interessati al beneficio) e di prepararti le risposte da dare.

  • Solo ora! Inizia a guadagnare migliaia di euro.
  • Crea i tuoi personali banner, poster in pochi minuti!
  • Ricevi una cintura gratuita se acquisti un pantalone.

3# Annuncia una novità

Scrivere il titolo in modo che suggerisca una novità può essere una tecnica interessante per il tuo pubblico. Una nota importante: il prodotto o servizio non deve essere una news assoluta. Deve essere nuovo per i tuoi lettori.

  • Novità, creata una perfetta alternativa all’oro fisico!
  • Ora puoi programmare il tuo stereo via voce con Voce Stereo Soft.

4# Come fare a…

Il segreto è focalizzarsi su un bisogno e promettere di soddisfarlo. Il “come fare a ..” deve sottolineare i benefici ed il risultato finale, non solo il procedimento. Un esempio:

  • Come fare a guadagnare da casa con il computer.

“Iniziare un lavoro a tempo pieno, con il computer ed a casa tua per fare soldi”, non ti sembra vago? Non dice nulla della reale motivazione, ovvero utilizzare il computer per fare soldi. Prova a esporre subito i benefici del caso:

  • Come fare a smettere di fumare in 40 giorni… soddisfatti o rimborsati.
  • Come avere profitto dal migliore servizio online dell’anno!

5# Una domanda provocante

Una domanda diretta coinvolge i tuoi lettori, ma non può essere poco mirata. Deve essere diretta verso i benefici del prodotto, deve portare i lettori a rispondere “sì” o almeno a “non sono sicuro, vorrei sapere di piu”.

  • Vuoi evitare gli errori comuni dei webmaster?
  • Conosci il fondo di investimento adatto alle tue finanze?

6# Imponiti

Molte volte le lettere di vendita falliscono perché non dicono ai lettori cosa devono fare. Questo titolo ti permette di essere diretto, di dare un beneficio, ma anche un comando. Non c’è conversazione, è un ordine chiaro!

  • Diventa famoso con internet in 100 giorni.
  • Scarica tutta la musica che vuoi GRATIS!

Ci sono ancora molte soluzioni per i tuoi titoli. Non prendere decisioni affrettate, concediti il tempo necessario per scegliere. Hai deciso? Bene, prenditi un altro po’ di tempo e prova a scrivere molte versioni dello stesso titolo.

Se hai dei consigli lasciali pure nei commenti.

Questo articolo è stato proposto da Luca Erre di ProGuru.info, guest post per My Social Web.

Fonte Immagine

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

One Comment

  1. Interessante, io agiungerei anche il titolo che ribalta una credenza acettata, ad esempio:

    “il copywriting sta diventando inutile”

    Questo se nel nostro blog parliamo sempre o spesso di copy. Secondo me è un buon modo per catturare l’attenzione e suscitare curiosità.

    (si tratta solo di un esempio, non penso che il copywriting stia diventando inutile :-))

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *