4

Come trovare lavoro con Facebook Ads

197 Flares 197 Flares ×

Lo sviluppo dei social media influenza (anche) il mondo del lavoro. Prima riponevamo le nostre speranze sul curriculim vitae, ora abbiamo la possibilità di farci conoscere e assumere tramite LinkedIn, Facebook o Twitter.

Si è letto molto di come le aziende siano sempre più interessate a indagare la presenza social dei candidati, e di come Facebook possa essere pericoloso nella fase di ricerca di un lavoro. Ma ho deciso di utilizzare Facebook a mio favore.

Una cattiva gestione del profilo, o semplicemente delle opzioni di privacy, può metterti in cattiva luce agli occhi degli head hunter. Ma Facebook possiede uno strumento per distinguere il tuo profilo: le inserzioni a pagamento.

Il mio caso

Sono un giovane Social Media Manager & Content Editor che ha deciso di usare le inserzioni di Facebook per promuoversi, cercare lavoro a Milano e farsi notare dalle aziende del settore.

Sembra facile, ma per arrivare a un risultato efficace devi fare delle prove. In primo luogo ho creato un annuncio sponsorizzato, quelli che vedete sul lato destro di una pagina Facebook, con una fotografia e un titolo diretto: “Ciao sono Alessandro e cerco lavoro come Web Editor”.

facebook lavoro

Poi ho testato in parallelo 2 creatività, e la più efficace è stata l’opzione HIRE ME (assumimi). Come immagine ho scelto una mia foto, arricchita con una call to action che aggiunge immediatezza. La campagna è durata poco meno di una giornata e ho raggiunto 19.000 persone, di cui 345 hanno cliccato l’annuncio.

La scelta di una call to action diretta mi ha permesso di sfruttare lo spazio dell’immagine e di non disperdere i click con persone curiose/non interessate, ma di concentrarli su chi effettivamente avrebbe avuto la possibilità di assumermi.

Devi targettizzare, sempre

Ho creato un sito personale – www.alessandroaru.it – per la promozione su Facebook. Il vantaggio di questa piattaforma risiede nella possibilità di targettizzare i proprio annunci in base a interessi precisi e anche al luogo di lavoro.

Ho selezionato un cluster delineato: Milano città, interessi nel web marketing e persone che seguono pagine tematiche precise. Una selezione molto accurata che mi ha consentito di fare passare l’annuncio nel “giro giusto”.

Il costo dell’operazione? Se si restringe bene il target di riferimento, è pienamente sostenibile.

E i risultati?

Ho ottenuto dei buoni risultati in termini di colloqui. È stata apprezzata la capacità di fare Social Media Marketing su me stesso: ho dato prova che le mie capacità di gestione e strategia sono reali e credo che valga mille volte di più rispetto a una riga nel curriculum.

Questo post è stato scritto da Alessandro Aru per My Social Web. Vuoi diventare anche tu guest blogger?

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

4 Comments

  1. Sicuramente sì. ho trovato lavoro come grafico e art director nella sezione web developing di un’azienda nella mia città. Basta stare attenti alle fregature e cercare in maniera molto precisa e dividendo la ricerca per step.

  2. ho visto il video di un corso che promette di insegnare come preparasi al meglio per il colloquio di lavoro…e soprattutto quali lavori cercare per le nostre naturali inclinazioni professionali. Spero possa interessare

    https://www.youtube.com/watch?v=ipAnxrXQxyo

    • “ho visto il video di un corso…”

      L’hai visto per caso questo video? Nella firma usi un dominio che si trova anche nel titolo del video: è una coincidenza?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *