4

[Webwriter Freelance] Cosa ti manca per diventare un professionista?

107 Flares 107 Flares ×

Hai studiato, hai letto tutti i libri del settore, hai le giuste amicizie e conosci i portali dove puoi trovare lavoro. Non ti manca niente, sei un webwriter freelance a tutti gli effetti!

webwriter

In realtà no. Sei una persona che scrive, che intrattiene gli amici con i suoi articoli. Ma c’è ancora tanta strada da fare per diventare un webwriter professionista che si guadagna la pagnotta scrivendo.

C’è chi scrive e chi fa il webwriter freelance: tu sei pronto per il grande passo? Ti segnalo una lista che ho segnato su carta tanto tempo fa:

1. Devi portare i risultati

Hai il sangue del giovane Manzoni nelle vene ma il cliente non ha tempo per ghirigori e bizantinismi. Vuole i risultati, ed è giusto che sia così. Lui paga il tuo onorario e tu lavori sodo per raggiungere gli obiettivi fissati insieme. C’è sempre spazio per la passione e per il piacere della buona scrittura, ma non puoi sempre inseguire le farfalle.

2. Devi rispettare il cliente

Noi freelance amiamo gli articoli in cui si affronta il tema dei clienti difficili. Perché a volte siamo costretti a sopportare richieste allucinanti in termini di prezzi e mole di lavoro, ma ricorda che non deve mai mancare il rispetto.

Tratta ogni cliente come un cliente speciale. Rispondi il prima possibile alle email, sii educato anche nei momenti difficili e cura in ogni modo possibile la comunicazione. Diminuisci le seccature al cliente, se possibile soddisfa quell’attenzione in più che ti chiede, cerca di farlo sentire unico.

3. Devi limitare gli errori

Solo chi rimane immobile non sbaglia mai, ma questo non può essere una scusa per ignorare gli errori. Anche il professionista sbaglia, ci mancherebbe altro, ma conosce qualche trucco in più per limitare i danni, e chi paga ha il sacrosanto diritto di chiedere un prodotto privo di sbavature.

La frittata è fatta? La svista è andata online e qualcuno l’ha indicata senza pietà? Non negare, non ignorare chi nota il problema: ringrazialo, correggi e fai tesoro dell’errore.

4. Devi essere preciso

La precisione contraddistingue tutto quello che fai, dona un’aura magica al tuo operato. La precisione deve essere ovunque: nelle fatture (data, numero della fattura, importo), nel file che consegni, negli articoli che pubblichi sul tuo blog. Precisione è sinonimo di professionalità, su questo non si discute.

5. Devi rispettare chi lascia

O meglio, chi decide di non lavorare più con te. Quando un cliente decide si allontanarsi dalla tua figura professionale puoi fare qualche domanda, puoi chiedere se è possibile recuperare il rapporto attuando delle modifiche. Ma non puoi forzare la mano e, soprattutto, non puoi criticare una libera scelta.

6. Devi lavorare sulla community

Sogni di diventare un eremita che vive di scrittura e aria? Meglio lavorare sulla community e fare amicizia con i tuoi colleghi: usa i social, lascia commenti, scambia opinioni con chi lavora nel campo del webwriting. Credi che sia un dettaglio? È un tuo preciso dovere.

Ho dimenticato qualcosa? Completa la lista scrivendo la tua idea nei commenti.

Fonte Immagine

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

4 Comments

  1. Son felice di avere scoperto il tuo blog perché hai uno sguardo davvero critico (nel modo giusto) verso il mondo freelance.

  2. E’ interessante quello che hai scritto e credo che siano ottimi consigli da seguire per chi vuole fare il webwriter freelance, c’è da dire anche che non siamo in un Paese meritocratico quindi se si hanno le amicizie giuste (oltre alle qualità e alla preparazione) si trova lavoro abbastanza facilmente.

  3. Ciao Riccardo, e ri-complimenti per gli articoli.

    Volevo chiederti: cosa ne pensi delle piattaforme di marketplace per i copywriter freelance? Sono secondo te una opportunità di lavoro oppure… si finisce per “giocare al ribasso” (nel tentativo di riuscire ad avere più commesse, considerato che il prezzo ha ed avrà sempre appeal dal lato committente), arrivando a svalutare il duro lavoro del web writer?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *