8

Google+ Pages: più interazione, più sale in zucca

63 Flares 63 Flares ×

Come suggeriscono The Next Web e #googleplusupdate, dalla tua pagina Google Plus adesso puoi interagire con tutti gli utenti. Anche quelli che non hanno inserito la pagina nelle cerchie.

google plus

Ciò significa che dalle Google Plus Business Page puoi commentare, condividere e apprezzare con il pulsante +1 gli aggiornamenti di persone che non ti conoscono. Ma che potrebbero gradire il tuo coinvolgimento.

Tutto dipende dal buon senso: essere presente nelle discussioni dei social è fondamentale per diffondere il tuo brand online, per conquistare nuovi lettori e/o clienti, per farti conoscere come un esperto in materia.

Ma devi utilizzare questa risorsa con attenzione: rischi di essere bollato come spammer. Ecco l’idea di Google:

If someone praises their favorite bakery on Google+, that baker could now say thank you to that customer, right in the stream. Or if someone posts about a customer service issue, that business could reply directly, providing a better user experience.

Ecco le parole magiche: user experience. Cosa puoi fare per migliorare l’user experience degli utenti? Di certo non spammare il tuo ultimo post…

Entra a punta di piedi, solo quando hai contenuti utili alla discussione e non per condividere solo link autoreferenziali. Prima di invadere il territorio degli utenti pensa quali possano essere le necessità delle persone coinvolte.

Credi che questa novità di Google Plus possa fare la differenza per creare nuovo engagement su Google Plus? Le aziende la useranno nel modo giusto? Parliamone insieme!

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

8 Comments

  1. E’ un po’ una “scopiazzatura” da Facebook, assomiglia alla possibilità di usare Facebook come pagina, per creare maggiore engage, su FB funziona bene e credo che allo stesso modo possa funzionare altrettanto bene qui su Google+…ovviamente, come dici anche nell’articolo, bisogna essere sempre di valore per gli altri e non fare gli spammoni!!!

    • E’ una possibile reazione: ho la possibilità di creare più interazione e mi infilo in ogni conversazione, più o meno attinente, per spammare link e contenuti non attinenti. Siamo sicuri che gli utenti abbiano bisogno di questo?

      Riguardo alla scopiazzatura di Facebook… che dire, ormai ci siamo abituati a questo botta e risposta!

  2. Di sicuro non hanno bisogno di chi usa questo strumento male, come in tutte le cose ci sono i pro ed i contro, bisognerà vedere se Google+ in qualche modo combatterà lo spam grazie anche alla collaborazione delle persone!

    Non mi ricordo dove l’ho letto, ma a volte si dice che invece di fare una cosa nuova si può prenderne una già fatta e farla meglio…

  3. Dai miei esperimenti, che sono riassunti qui http://t.co/jce0VEQj non è possibile per le pagine interagire tramite +1 con i profili che non hanno le hanno accerchiate precedentemente. Ma la cosa più importante è che qualsiasi interazione non genera alcuna notifica. Diciamo che è la risposta di Google plus alle raccomandazioni di Riccardo sul non utilizzare i commenti per fare spam. I commenti inappropriati danneggeranno comunque il brand, ma senza infastdire le persone. Voi avete sperimentato l’interazione delle pagine con i profili che non l’hanno accerchiata? Che risultati avete ottenuto?

    • Ciao Michela, grazie per il tuo commento e per la segnalazione. Approfondirò l’argomento e ti farò sapere anche sul post di Google Plus.

      Assenza di notifiche… ok, un fastidio in meno ma la risposta delle aziende potrebbe essere un valido aiuto per l’utente. Perché nasconderla?

    • Ciao Michaela!

      Rispondo seppur in ritardo spaventoso al tuo commento.

      Riguardo ai commenti e alle condivisioni ho registrato gli stessi comportamenti che elenchi nel tuo post su Google Plus http://t.co/jce0VEQj

      Il punto che mi mette in difficoltà è il pulsante +1… In alcuni casi appare sui post e sui commenti, in altri solo sui commenti. Non riesco a capire il motivo di questa differenza!

  4. Credo sia un’utile aggiunta per chi desidera promuovere (con moderazione) la propria pagina su Plus…finora gli strumenti erano fin troppo limitati!

  5. Finalmente, e spero che questa possibilità venga ampliata!
    Parlo da libero professionista che a creato una pagina per fare brand…di se stesso!
    Avendo creato una pagina per la mia persona professionale (quindi sempre con nome e cognome, ed io che parlo in quanto persona) per distinguerla dagli interventi non inerenti al mio business, queste limitazioni sono veramente atroci.

    Infatti capisco i colleghi che hanno creato un profilo personale chiamandolo con il nome della loro Associazione o del loro studio.

    Io ho voluto fare le cose più “regolari”, e mi sono beccato questo problemuccio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *