20

Come condividere i post Google Plus su altri social

261 Flares 261 Flares ×
Tweet about this on Twitter78Share on LinkedIn8Share on Google+123Share on Facebook51

Ok, è tutto chiaro: Google Plus governerà il mondo.

Scendo un po’ d’intensità? Certo, meglio che mi dia una regolata. Io ho sempre puntato su Google Plus, e nella mia tradizione editoriale ho speso parole generose nei confronti di questa piattaforma.

Prima Google Plus era una città fantasma, vero? Poi i risultati privati invadono la serp, i post Google + delle persone che hai inserito nelle cerchie arrivano nei risultati di ricerca, la social search diventa realtà e…. booom, viva Google Plus.

Studi strategie, leggi articoli, ti documenti e frequenti corsi dedicati esclusivamente a Google + (ti consiglio Startconplus). E ti dico una cosa: fai bene. Devi trovare la tua strada su Google Plus.

Ben inteso: devi sempre ponderare le tue azioni. La tua presenza su Google Plus non è scontata e non è definita a priori. Ma devi valutare la possibilità di condividere in questo mondo i tuoi contenuti e le tue interazioni migliori.

Cross sharing su Google Plus

Quindi sei su Google Plus e hai un obiettivo: aumentare le interazioni, le condivisioni, gli inserimenti nelle cerchie. E, ovviamente, i +1 sui post che non fanno mai male. Perché non fai cross sharing?

google serp

E tu che ci fai qui?

Per migliorare le prestazioni dei tuoi post su Google Plus puoi condividerli su altri social, magari sul tuo profilo Facebook e su Twitter. È utile, certo, ma non è facile convincere gli utenti a fare altrettanto. Dovrebbero copiare il permalink, e poi inserire del testo: è difficile, molto difficile.

Meglio facilitare questo processo, non trovi? Ecco, ho creato una piccola guida per la condivisione avanzata dei post Google Plus su altri social. Ma anche nella home di G+.

Facebook e Twitter

Ho sempre usato Click To Tweet per promuovere i miei contenuto: è un’applicazione che ti permette di sintetizzare un messaggio in un link. Cosa succede quando lo clicchi? Si apre una finestra di retweet, ed è molto comodo per far retweettare delle citazioni all’interno dell’articolo.

Pochi giorni fa ho avuto un’idea: usare Click to Tweet nei post Google Plus per creare una sorta di share button? Certo, non ci sono pulsanti ma solo link. Però l’esperimento ha avuto successo.

Ho cercato una soluzione anche per Facebook. La maggior parte delle applicazioni portavano a risultati contorti, poco usabili. La soluzione è arrivata da Marco d’Amico: Post About It.

Post About It è praticamente perfetto per creare dei link capaci di condividere il post di Google Plus anche su Facebook. Non credi? Prova anche tu a cliccare i link che trovi alla fine di questo post:

Funziona, vero? Ti ricordo che con Post About It puoi anche impostare dati Facebook come il titolo del messaggio, il link e l’immagine del post. Questi dettagli sono importanti per dare un aspetto migliore al link sulla bacheca.

Pinterest

Il secondo consiglio arriva da Michaela Matichecchia che propone una estensione di Chrome, ovvero Quick pin, per portare i tuoi post su Pinterest e facilitare lo stesso processo agli altri utenti. Ecco come:

  • Installa l’add-on.
  • Estrapola il post cliccando sulla data.
  • Fai click tasto destro sull’immagine.
  • Fai click sul comando dell’estensione.
  • Pinna l’immagine sul tuo profilo Pinterest.

Perfetto, ora copia il permalink del pin e incollalo alla fine del post come ho fatto per i link di Facebook e Twitter. Un consiglio: puoi accorciare il link con bitly per renderlo più maneggevole.

Il post con gif di Startconplus illustra ogni passo dell’operazione. Io consiglio di usare questo trucco soprattutto quando condividi immagini di buona qualità.

Scoop.it

Ecco uno dei principali strumenti per fare content curation. Scoop.it permette di creare delle pagine tematiche raccogliendo i post più interessanti (e ovviamente modificandoli) che trovi in rete. Per includerli nella pagina basta un click sul bookmarklet che hai installato nel browser.

Funziona anche con i post Google +. Basta cliccare sulla data del post e poi sul bookmarklet di Scoop.it: si aprirà la finestra di inclusione post che ti permetterà di inserirlo nella tua pagina.

scoop google plus

Aspetta. Prima però devi modificare alcuni parametri. Come puoi vedere, hai dei campi completamente sballati: il titolo è illeggibile, le descrizioni sono assenti e l’immagine a volte manca. Quindi, prima di pubblicare, cura il tuo contenuto e modifica tutti i campi.

Perché tutto questo?

Perché in questo modo puoi intercettare nuove persone interessate ai tuoi canali Google Plus. Per migliorare la visibilità puoi usare i badge ufficiali da inserire sul blog, ma condividendo i tuoi post su altre piattaforme aumenti la probabilità di farti leggere da altre persone.

Persone che ti possono includere nelle cerchie. Inoltre puoi sfruttare Google Plus per creare degli appuntamenti tematici (una sorta di rubrica) per fidelizzare il pubblico intorno ai tuoi canali.

Aspetto la tua opinione ora: ti piacciono questi trucchi? Li userai? Ne conosci altri?

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

20 Comments

  1. Articoli del genere credo ne vedremo tanti nel 2014.

    L’esigenza di ottimizzare le condivisioni nella giungla dei Socials si fa sempre più forte 🙂

    • Ciao Daniele,

      Spero non troppo simili al mio 😀

      Scherzi a parte, credo che in questo periodo sia indispensabile trovare delle soluzioni alternative per dare visibilità alla propria attività social. Ti piacciono questi trucchi? Li userai?

  2. Post About It l’ho scoperto recentemente proprio su Google+ dopo una ricerca su Google. L’ho subito utilizzato per creare link da inserire dentro un report gratuito. Molto comodo!

  3. Ciao Riccardo, a me interesserebbe condividere post di Google+ su Facebook ma non ho capito il meccanismo. Tu hai parlato di PostAboutit, ho provato ma non sono riuscita a fare nulla. Mi potresti dare qualche dritta aggiuntiva? Grazie mille

    • Ciao Giorgia,

      Molto semplice: vai sulla home di http://postabout.it/ e clicca sull’icona di Facebook in alto. Inserisci il titolo del link, il link e se vuoi un messaggio da inserire come descrizione. Clicca il bottone e copia il link. Poi vai nei tuoi post Google Plus e usalo come meglio credi 🙂

  4. ciao. trovo interessante quello che scrivi. volevo chiederti questo:
    conosci un programma/servizio-online VALIDO per scrivere contemporaneamente sui diversi social? io vorrei scrivere contemporaneamente su facebook,twitter,google+ e altri.
    aspetto tue notizie.
    grazie.

    • Io consiglio sempre Hootsuite. Ecco una guida introduttiva http://www.mysocialweb.it/2011/10/09/hootsuite/

  5. Ciao Riccardo, io non ho capito una cosa, ma serve per postare i post di google+ su Facebook? Ho provato ma non capisco il vantaggio, faccio come dici tu clicco in alto su fb poi mi appare un link abbastanza brutto graficamente.

    • Sì, in questo modo puoi facilitare il compito di chi vuole postare gli aggiornamenti di Google Plus su Facebook. Il link graficamente poco invitante puoi modificarlo: basta cliccare sui campi per editarli.

  6. Ma cosa cambia da cliccare sul link di google plus e fare “crea link al post” e postarlo su fb? Mi sfugge qualche funzionalità 🙂

  7. Ciao Riccardo,
    credevo che post about it mi risolvesse il problema di condivisione su Facebook legato alle immagini del post! Ma non è così 🙁
    Quando condivido i miei post su Facebook quasi sempre l’immagine abbinata è l’immagine del sito e non l’immagine del post!
    Mi sapresti aiutare?
    Grazie comunque delle preziose indicazioni!
    Ciao Moira

  8. Ciao, io un problema diverso, sempre sulla condivisione dei posto Google+ ma all’interno dello stesso Google+. Mi spiego ho creato una pagina Google+ ed accedendo come pagina ho condiviso un post che reputavo interessante su alcune decine di pagine inerenti al mio argomento.
    Il risultato è stato che alcune di queste pagine hanno aggiunto nella loro cerchia non la mia pagina ma il mio profilo personale, come è possibile? Che senso ha condividere con la mia pagina se poi la condivisione risulta che arriva dal profilo? Non ha molto senso..
    Dove ho sbagliato?
    PS. sono assolutamente certo che le condivisioni le ho fatte tramite l’acceso a Google+ sotto il nome della pagina e non del profilo.

  9. io attendo con fiducia il giorno in cui dal mio profilo di fb potrò condividere un post (foto, link, ecc) con il profilo di g+ del mio amico/cliente, senza dover creare un nuovo account anche su g+
    Utopia? Ciao!

  10. Ciao Riccardo!premetto che sono alle prime armi con Google+ e non mi entusiasma usarlo,ma siccome mi serve per lavoro mi sforzo di capirci qualcosa e in questo senso il tuo post è stato utilissimo,grazie!Sto cercando di condividere una pagina di Google+ su vari social tra cui twitter,in modo da incrementare le visite sulla pagina…in questo caso come devo fare?Come con i post?Grazie in anticipo!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *