7

10 modi intelligenti per sfruttare le GIF su Twitter

Shares

La novità si riassume in poche battute: da qualche giorno è possibile caricare le GIF su Twitter e mostrarle nello spazio dedicato ai contenuti multimediali. Ovvero subito dopo il messaggio di testo.

Già da qualche tempo è possibile mostrare i video e le immagini (un’opzione che può dare grandi soddisfazioni in termini di ReTweet): oggi con l’aggiunta delle GIF su Twitter si chiude un cerchio. E hai un’arma in più per comunicare.

GIF su Twitter

Basta inserire una GIF per ottenere buoni risultati? No. Ogni strumento deve essere usato nel modo giusto: un professionista della comunicazione sa come, quando e perché usare una determinata soluzione.

Per questo oggi ti suggerisco 10 modi intelligenti per usare le GIF su Twitter.

1. Support

Il primo modo per utilizzare le GIF su Twitter, secondo me, è il support. Attraverso una semplice sequenza di immagini puoi mostrare un’operazione importante per un determinato gruppo di utenti, puoi spiegare come risolvere un problema o come attivare una determinata funzione. L’esempio arriva direttamente dall’account Twitter Support.

2. Stato d’animo

Vuoi suggerire uno stato d’animo ai tuoi follower? Vuoi dimostrare che sei felice per una determinata situazione o per un evento andato a buon fine? Puoi farlo con una Graphics Interchange Format: basta scegliere quella giusta. Ecco un tweet di Hootsuite che ha deciso di festeggiare l’arrivo delle GIF su Twitter.

3. Informazioni

Le GIF sono un ottimo veicolo per lasciare informazioni preziose all’utente. Lo so, di solito associ queste immagini animate a lavori creativi, ma ti assicuro che possono essere utilizzate anche per comunicare dati importanti. Basta un grafico, qualche numero e la giusta animazione. Un esempio:

4. Il prodotto al centro

Le immagini, i video e, ovviamente, anche le GIF possono aiutare un brand a mettere il prodotto al centro della comunicazione. In altre parole vuoi dare risalto al bene che si trova al centro della tua attività, e vuoi farlo in modo creativo. Vuoi attirare l’attenzione. Proprio come fa Oreo:

5. How To

I contenuti How To hanno sempre un ottimo rapporto con il pubblico: tutti hanno bisogno di un contenuto che riesca a spiegare come ottenere un buon risultato con la tecnologia, in cucina, con le persone, con macchine di qualsiasi genere e utilità. E perché non anticipare qualcosa del contenuto con una GIF su Twitter?

6. Novità

Vuoi lanciare una novità? C’è una nuova linea da presentare? Una nuova rubrica è stata inaugurata? Bene, le immagini animate possono darti una mano: possono attirare l’attenzione degli utenti su Twitter e arricchire i tuoi messaggi con nuovi significati.

7. Meme

Ok, come puoi dimenticare i meme? Le GIF saranno un ottimo veicolo per diffondere nuovi meme animati su Twitter. Perché la comunicazione online si muove anche attraverso questi canali, ed è giusto sfruttarli. Proprio come suggerisce questo tweet:

8. Raccontare una storia

Ok, questa è difficile. Mi rendo conto che non è facile raccontare una storia via Twitter, ma ti suggerisco un esempio: i Doodle dei Mondiali sull’account Twitter di Google. Il concetto è semplice: dividere una narrazione in tanti piccoli episodi. Ci riuscirai?

9. Quote

Facciamo un esperimento. Collega una quote, una citazione di un personaggio importante, a un’animazione capace di richiamare l’occhio distratto dell’utente e soprattutto di collegarsi con il concetto espresso: perfetto, hai ottenuto un’ottima GIF da condividere con i tuoi amici su Twitter.

10. Attirare l’attenzione

C’è chi lo fa in un modo e chi lo fa in un altro. C’è chi vuole attirare l’attenzione con contenuti interessanti e chi usa colori forti, gatti, fette di bacon volanti. Il mondo delle GIF è bello perché non smette mai di stupire. E perché non ha regole: nessuno ti può dire “no, questo non lo puoi fare”. Scommettiamo?

GIF su Twitter: la tua opinione

Questa novità sta spaccando il mondo social in due, come sempre accade in questi casi: c’è chi è d’accordo e vuole sfruttare al massimo questa nuova occasione, c’è chi preferisce tweettare immagini, testo e video. Qual è la tua opinione? Userai le GIF su Twitter?

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

7 Comments

  1. Io a dire la verità non le sopporto proprio. Erano morte anni fa ste gif e adesso tutti pazzi per le gif. Andiamo.

    Quelle di Google sui mondiali, poi, ancora meno, perché non amo il calcio. No, rimango fedele ai miei banner o alle foto. Tutto ciò che si muove nel web a me disturba 🙂

    • Però calcola che rimangono statiche le GIF. Si animano solo quando premi il tasto Play. A prescindere dai tuoi gusti personali, però, credi che possano essere una buona soluzione per qualche azienda?

      • Dipende. Di quelle che hai mostrato la peggiore è quella di Mountain Dew: se uno soffre di epilessia, quel tipo di animazione è fastidioso.

        Non so, fra quelle che hai mostrato le più utili sono quelle di Twitter, la migliore anche se di qualità scadente, e Salesforce. Le altre non mi sembrano né utili né interessanti.

        • Questo è di qualità superiore, stesso tema affrontato da Twitter https://twitter.com/SamsungMobile/statuses/479324335585632258

          Secondo me tutto dipende da chi le fa le GIF.

          • Sì, quella è un gif buona. E concordo che dipende dall’autore 🙂

  2. Ora che ho fatto questa scoperta, non vedo l’ora di riempire la mia pagina con le gif più stupide del mondo…oppure mi limito a qualcosa di mio come quelle che facevo 10 anni fa per far ridere i miei amici

  3. Io invece trovo le GIF molto funzionali sia sul versante dello storytelling che dell’engagement. Come tu stesso hai scritto nell’articolo si prestano a numerose finalità, più o meno didascaliche, più o meno promozionali.
    Due domande: 1. Quali sono le dimensioni massime del file supportato e quale la lunghezza massima in secondi? 2. Esiste già una Twitter Cards ad hoc?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *