14

Inizia il tuo 2016 con un aggettivo

Shares

Alice mi ha raccontato una storia. Un professore della scuola di specializzazione, il 31 dicembre, si ritrova con i suoi amici. E chiede a tutti di descrivere l’anno che sta per arrivare con un aggettivo.

Frizzante, positivo, esplosivo, difficile, ricco. Lo fa ogni anno. Perché c’è un dettaglio importante da sottolineare: riesce sempre a indovinare. E anche gli amici. Fanno sempre centro. Riescono sempre a guardare avanti. Ma sono dei veggenti? Sono dei maghi capaci di prevedere il futuro?

Descrivi il tuo 2016 con un aggettivo (ma fallo ora)

No. Non esiste la chiaroveggenza, io non credo che esista. Questo gruppo di amici non ha capacità paranormali, ma la descrizione che lasciano è una semplice proiezione della propria attitudine.

Chi prevede un 2016 vigoroso ha già la forza per renderlo tale. Chi parla di un 2016 ricco e florido possiede le competenze per renderlo tale. Le persone, in altre parole, descrivono uno stato d’animo interiore. Descrivono il modo in cui sono già predisposti ad affrontare l’anno che sta per arrivare.

La magia si avvera

Ma non c’è magia. Siamo noi a muovere le pedine sulla scacchiera. Siamo noi. Sei tu, sono io. Certo, esistono degli ostacoli e delle difficoltà indipendenti dal nostro volere. Non possiamo controllare tutto.

Però ci piacerebbe. Questo desiderio ha origini antiche, riprende il nostro desiderio di sfidare il fato e di somigliare a Dio. Come fecero gli uomini con la torre di Babele: “Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra”.

Non devi essere perfetto, non devi sapere tutto. Devi lavorare sull’ignoranza selettiva. Ma soprattutto devi credere nelle tue capacità. Le devi migliorare, devi fare formazione e vivere nuove esperienze professionali. Non ho buoni consigli, non ho segreti (solo semplici idee per migliorare il blog).

Come prevedere il futuro

Non riempirti l’animo e la bocca con le parole “questo sarà l’anno della svolta”. I politici si esprimono così. Dimmi piuttosto perché sarà l’anno della svolta, descrivimi il 2016 con un aggettivo. Come sarà?

Il mio 2016 sarà aggressivo e florido. Sarà un anno che mi permetterà di raccogliere frutti seminati negli anni. Frutti meritati. Ora tocca a te: come sarà il tuo 2016? Lascia un aggettivo nei commenti e spiegami perché hai deciso di usare questa parola. In ogni caso ti lascio i miei auguri.

Spero che il 2016 sia un anno di grandi successi. E anche di serenità

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

14 Comments

  1. Decisivo. Perché ho lasciato il lavoro dipendente per dedicare al lavoro freelance il tempo che merita. E perché provo a mettere su casa, dopo anni di gavetta mal pagata e sacrifici di ogni genere.

    • Ciao Luisa,

      Scelta coraggiosa, come quella che ho fatto io tanti anni fa. Spero che tutto si sistemi nel miglior modo possibile,e che tu possa trovare un equilibrio degno di questo nome.

      A presto!

  2. Comunicativo, sempre più in connessione reale con altre persone. Nulla è più motivante per me di creare con donne e uomini che vogliono mettersi in gioco davvero. E sia un anno di scoperte e ricerche!

  3. Potente.

    Non in senso stretto. Un 2016 in cui sfruttare tutta la potenza positiva che per anni ho lasciato a poltrire sotto insicurezze e freni.

    Quindi buona potenza a tutti!

  4. Bello, perché saper vedere sempre la bellezza, anche nei momenti più difficili, secondo me è quello che serve ad ogni essere umano. Solo riuscendo a vedere, amare, rispettare il bello si potrà avere un mondo migliore.
    Grazie di tutto, dei preziosi consigli, dei libri, della pagina Facebook.
    Buon Anno a tutti! Auguri!

  5. Rivelatore e stimolante!
    Perché inizierò ad osservare e misurare i risultati di alcune scelte fatte in questo 2015. E perché, in ogni caso, risponderò in modo da trovare sempre nuove idee per risolvere i problemi.

  6. Il mio 2016 sarà… “trasformativo”: continuerò il percorso iniziato nel 2015, portando il tutto ad un altro livello 🙂

    In ogni caso, Buon Anno Nuovo a tutti! 😀

  7. Colorato perché così mi immagino i miei post che rispettano il calendario editoriale e perché così vorrei vedere le foto del mio profilo Instagram che cresce. Colorato perché così vorrei ammirare la mia agenda: piena di clienti evidenziati da righe di matite e post-it. Ciao Riccardo!

  8. Armonico perché passioni, creatività e impegni professionali devono incastrarsi con una diversa armonia con quelli personali. Auguri, Riccardo!i

  9. Sorprendente.. perchè vorrei essere sorpresa da una proposta lavorativa interessante e vorrei dare un calcio alla routine! Buon 2016 a tutti

  10. Creativo e sociale.
    Perché i miei progetti mi portano ad esprimermi in modo innovativo in un contesto di relazioni umane e virtuali.

  11. Io farò di tutto perché il mio 2016 sia un anno “consapevole”.
    Consapevolezza sempre più forte della mia professionalità, dei miei obiettivi, dei plus da offrire e delle lacune da colmare. Consapevolezza dei percorsi da seguire e dei traguardi da raggiungere. Consapevolezza delle entrate e delle uscite. Consapevolezza del valore delle relazioni, professionali e personali. Consapevolezza, infine, delle evoluzioni necessarie per chi vuole continuare a fare questo lavoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *