18

Perché scrivere fa bene?

Scrivere è vita, è forza, è riflessione. Solo tu puoi dare una buona definizione per la tua attività quotidiana. Perché scrivere fa bene al corpo e alla mente? Ecco la mia opinione.

Shares

Tutti a svenarsi per affrontare i temi che il pubblico ama: come scrivere un articolo SEO, come persuadere, come convincere, come far cliccare su una call to action. E ancora, come organizzare un piano editoriale, come scrivere un articolo capace di andare dalle Alpi alle piramidi.

Perché scrivere fa bene?

Scrivere per il web è un lavoro. E tu hai un obiettivo da raggiungere. Ma sai cosa? Il lavoro che svolgi ogni giorno è un toccasana per te che ami mettere nero su bianco la tua arte. Un’arte densa, potente. Capace di rubare cuori e incantare la mente. Al tempo stesso, però, la scrittura è svilita.

Ogni giorno puoi ascoltare pareri, pronunciati da gran villani, che ammorbano la scrittura. Tutti sanno scrivere, che ci vuole. Anche io posso diventare un blogger o un copywriter. Non tutti sanno che scrivere è un equilibrismo raffinato, pochi si rendono conto anche che scrivere fa bene.

Scrivere ti avvicina all’essere

Scrivere fa bene perché ti mette in contatto con quello che sei. Quando lavori per un cliente che ti chiede articoli dedicati alla fusione nucleare c’è poco da aggiungere. Ma quando ti ritagli quella pagina sul blog personale puoi portare sul carta un pezzo di te. Il migliore. E puoi metterlo in vetrina.

Vanitoso? Un po’, come tutti. Non esiste un mondo tutto nero o tutto bianco, non siamo per forza Hare Krishna o Rodolfo Valentino. Abbiamo un’anima, abbiamo dei desideri, abbiamo delle pulsioni terrene. E allora alimentiamole, portiamole in alto, eleviamole. Prepariamo un pasto ricco per il nostro demone della scrittura. E mettiamo in bella luce ciò che ti ha suggerito.

Scrivere i propri pensieri

Scrivere fa bene perché ti aiuta a combattere la solitudine, perché ti mette in contatto con la gente. E non solo con i lead. Puoi far capire qualcosa di te, del tuo mondo. Puoi accompagnare il pubblico nelle maglie della tua personalità, dei tuoi sogni e dei tuoi incubi. Puoi essere te stesso, non devi nasconderti dietro a una facciata. Quando scrivi puoi far conoscere il lato più bello di te. O il più brutto, decidi tu.

Scrivere come terapia

Scrivere fa bene perché ti permette di esorcizzare i mali, di estirpare gli umori negativi. Qui puoi parlare di tutto, puoi curare le tue ferite, puoi usare la scrittura per quello che è veramente: un luogo per rimettersi in forma, per raddrizzare le ossa rotte. E quante volte la vita ti mette di fronte alle sfide.

Quante volte devi affrontare una perdita, uno scoglio, una sconfitta. Magari un licenziamento. La scrittura c’è sempre, è come la musica, come una canzone che conosci e che ascolti quando le cose vanno male. Quelle note non ti abbandonano, neanche la scrittura lo fa. Si trova sempre al tuo fianco.

Scrivere per imparare

Scrivere fa bene perché ti dà la possibilità di allenare la mente. Quando scrivi impari, quando scrivi insegni. Ma al tempo stesso apprendi. Perché devi sapere per battere i tasti o firmare fogli di carta con la tua penna. Scrivere è arte ma è anche conoscenza, è logos e pathos al tempo stesso.

perché scrivere fa bene

Puoi far male con le parole, ma puoi anche aiutare e alleviare i dolori. Puoi dare molto a chi ti legge. Ma puoi anche apprendere, imparare, allenare la mante. E diventare una persona migliore.

Perché scrivere fa bene secondo te?

Questo è un articolo diverso rispetto al solito. Non ci sono argomenti tecnici da affrontare in questa sede, ci sono solo idee e impressioni. Ci sono passioni, emozioni, propensioni e tutto ciò che in passato mi ha spinto a continuare verso il mondo del web writing. Scrivere fa bene, sei d’accordo? Lascia la tua idea nei commenti.

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

18 Comments

  1. In un periodo di superlavoro, scrivere è l’unica cosa che mi rilassa e mi fa stare veramente bene! Se lo sapesse il mio professore del secondo liceo, che è riuscito a mettermi 3 ad un tema di italiano…

  2. Ciao Riccardo. Ti avviso, sei stato la mia sveglia di oggi e ti giuro che quest’articolo è stata una bella scossa mattutina.
    Grazie 🙂
    Che scrivere faccia bene ormai è dimostrato scientificamente. Io ho scritto tanto e pubblicato molto poco. Nonostante questo prendere la penna ogni giorni mi ha aiutato a riflettere e ad organizzare meglio i miei pensieri. Mi ha aiutato a comprendere meglio me stesso attraverso la scrittura. Mi sono accorto di usare spontaneamente e frequentemente alcune parole – sopratutto quando scrivo narrativa- e mi sono chiesto perchè?

    Sembrerà banale ma mi ha aiutato a comprendere i limiti del mio ragionamento. Pensieri ed elaborazione che sembravano perfetti e scontati hanno mostrato le loro lacune nella trasposizione su carta.

    PS: Io non sono un copywriter professionista, anzi sono uno studente che ogni tanto si cimenta ma siamo ancora lontani. Perciò credo che il tuo post di oggi possa avere valenza -quasi- universale. Scrivere fa bene e non solo ai copy.

    Buon Giorno e complimenti per la ventata di novità.

    • I copy non hanno un diritto universale sulla scrittura. Questo è un mondo per tutti, la scrittura appartiene a noi. Questa è democrazia assoluta. Scrivere per lavoro, invece, è un discorso a parte.

    • La comicità è un fattore raffinato, solo un codice articolato come la scrittura può esprimere al massimo tutto questo.

    • La scrittura può essere chiara come un cristallo o buia come il petrolio. Qui è tutto nelle mani di chi scrive.

  3. Scrivere fa bene perché rilassa.
    Perché fa viaggiare con la fantasia prima dei potenziali lettori.
    E’ come il backstage di un film, la sua struttura, prima che gli altri lo guardino.
    Scrivere è sfogo, è racconto di te, ma sempre positivo.

    Moz-

    • Scrivere è quello che vuoi essere e forse non sarai mai. O forse sì. Nel frattempo inizi a scrivere, a raccontarti. A essere qualcosa capace di andare oltre la forma e la sostanza. Qualcosa di magico, ecco.

  4. Scrivere è una delle pochissime dimensioni nelle quali sono riuscito a conoscermi nel profondo.
    Grande verità in questo tuo articolo ?

    • Grazie Michele. più che verità le vedo come impressioni personali da condividere con chi ama scrivere.

    • Hai fatto benissimo, la scrittura è un balsamo per le ferite dello spirito.

  5. è proprio come dici tu, sei bravo, io amo la scrittura cristallo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *