18

Web content editor: cosa fa e come lavora

Conosci il web editor? Il suo lavoro è decisivo per creare e organizzare i testi di un progetto web. Non si occupa solo del blog ma di tutto ciò che viene scritto e pubblicato. Conosciamolo meglio.

Shares

Il web editor fa parte del nostro mondo, è parte del content marketing. Il motivo è semplice: questo professionista si occupa dei contenuti pubblicati sulle pagine web del tuo blog o negli articoli del blog. Anche se a volte viene definito web content editor o web content manager la sostanza non cambia.

Web editor: chi è, cosa fa, come lavora

Quando cerchi un web editor hai bisogno di una persona in grado di creare buoni contenuti. Un aspetto importante perché sai bene che la scrittura online è un aspetto essenziale per il successo di un buon progetto web. Le persone acquistano grazie ai testi che pubblichi sulle landing page.

Tutto questo senza dimenticare l’universo che ruota intorno al SEO Copywriting, all’uso delle parole chiave attraverso una buona organizzazione del testo e dei microcontenuti che inserisci nel tag title e nella meta description. Senza dimenticare l’H1 e gli altri heading. Insomma, tutto questo conta.

E un professionista della scrittura online deve conoscere tutto questo. Ma cosa fa il web editor per esattezza? Come trova lavoro e clienti? Quali sono le sue competenze? Scopriamolo insieme.

Chi è e cosa fa il web editor

Il web editor è un content specialist concentrato sulla scrittura online. Non solo una persona che conosce le regole della lingua italiana: riunisce una visione d’insieme legata al progetto web nel quale si inseriscono i testi.

In altre parole, il web editor è il riferimento per aziende e liberi professionisti per trasformare la propria essenza online attraverso i testi. Più umanista o tecnico? Deve solo scrivere articoli o deve lavorare nel mondo dell’email marketing? Quella del web content editor è una figura capace di riunire diversi universi, tutti collegati intorno al tema della scrittura online.

Spesso i professionisti si specializzano, a volte il si dedicano ad aspetti specifici come il web writing, il blogging o sfumature classiche come quelle del correttore di bozze, il redattore di testata online, il ghost writer. Questo dipende molto dalle circostanze, e dalle singole competenze. A proposito…

Quali sono le competenze?

Il web content editor ha una buona esperienza con la scrittura, e potrebbe iniziare in un contesto giornalistico o in una web agency. O comunque potrebbe fare pratica con la tastiera aprendo un blog personale e iniziando a scrivere articoli. Per poi passare a landing page e newsletter.

Web Writer professionista

Per diventare web editor devi iniziare dalla scrittura e dalla conoscenza delle regole. Grammatica, sintassi, ortografia: questo fa parte del tuo bagaglio culturale. Poi c’è il concentrato di saperi legati al mondo online. Quindi, quali sono le competenze da mettere in campo?

  • Buona scrittura
  • Ottimizzazione SEO on-page
  • Organizzazione delle fonti
  • Leggibilità online

Il web editor deve creare e organizzare, deve avere una visione strategica del testo. Il web master si occupa dell’architettura del sito, ma lo fa in collaborazione con chi scrive. Lo stesso vale per il SEO che fa la keyword research e il social media expert che condivide ciò che viene pubblicato.

In sintesi, ciò che fa la differenza è la capacità del web editor di pianificare la scrittura. E di creare un progetto con un piano editoriale e una coerenza con gli obiettivi strategici. Quindi, non si tratta solo di scrivere ma di creare un impero di contenuti utili per il lettore. E per il progetto.

Come diventare web editor

Bella domanda, come si diventa web editor? Partiamo da un punto chiaro: non esiste una scuola o un’università per facilitare il percorso. La ricetta che consiglio sempre contempla 3 strade:

  • Formazione
  • Lavoro
  • Esperimenti

La formazione si muove su diversi fronti. Puoi acquistare libri, partecipare a eventi e seguire webinar online. Ci sono corsi specifici per web content editor. L’importante è investire in un percorso evolutivo: dal generale al particolare, dai grandi appuntamenti generalisti (perfetti per avere una visione d’insieme) alla formazione faccia a faccia che puoi acquistare da un professionista del settore.

scrivere blog

Poi devi sporcarti le mani, devi iniziare a lavorare e a fare la gavetta. Non è facile, non è semplice ma è necessaria. A volte, per diventare web editor, devi lavorare e incassare poco. L’inizio è così, poi devi iniziare ad alzare l’asticella: formazione ed esperienza insieme possono fare la differenza.

Ma non basta: devi sperimentare. Apri un blog e comincia a scrivere. Così hai due vantaggi: da un lato inizi a sperimentare e a toccare con mano i risultati di un lavoro di web content editor con uno stile personale, dall’altro inizi a trovare nuovi clienti online con una buona strategia di inbound marketing.

Da leggere: come scrivere un articolo di giornale

Web content: come trovare lavoro

Web content editor cercasi: ti piacerebbe leggere annunci del genere, vero? Hai fatto le tue esperienze e ora vuoi mettere in pratica le abilità acquisite nel settore del copywriting online. In realtà ci sono diverse offerte di lavoro per web editor perché oggi sono i contenuti a fare la differenza.

Grazie a Google c’è sempre bisogno di bravi web editor.

C’è un gran bisogno di gente capace di scrivere. In questi casi è Google a fare la differenza: fin quando Mountain View premierà le pagine web con contenuto utile per il pubblico, il web content editor avrà lavoro.

Quindi basta fare un giro su internet per trovare decine di siti con offerte che cercano digital content editor, web editor SEO, redattore per magazine online e chi più ne ha più ne metta. Ma è sufficiente per trovare lavoro? No, le offerte di lavoro migliori arrivano quando riesci a farti un nome.

Quindi, il mio consiglio per trovare offerte di lavoro come web content editor è questo: crea un blog e inizia a pubblicare i tuoi articoli. Nel frattempo crea relazioni virtuose con il pubblico, con colleghi e potenziali clienti. Non è una strada certa ma io ho iniziato così e ha funzionato alla grande.

Vuoi diventare web editor?

In questo articolo trovi informazioni sull’universo del web content manager e sulle sue competenze: cosa fa, chi è, come trova lavoro e come si muove nel mondo del web writing. Potrebbe essere il tuo futuro? Perfetto, mettiti alla prova. Secondo te è la figura ideale per far decollare un progetto? Tu sei un web editor? Lascia la tua opinione nei commenti e aiutami a definire questa professione.

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

18 Comments

    • Ciao Marianna, ci vuole impegno costante. Sicurezze non ne ho, ma l’impegno viene sempre ripagato nel mondo del web writing. Quindi dacci dentro.

  1. Ciao Riccardo. Ho iniziato così. Tantissima gavetta online e per una testata giornalistica di Firenze, che poi mi ha permesso di diventare pubblicista. Poi blog blog e ancora blog. Ho imparato sporcandomi le mani e guadagnando pochissimo, a volte proprio niente (ma è un percorso di cui non mi pento, anzi mi è servito tantissimo!). Ci vuole costanza e studio continuo. Il web content editor non si ferma mai e non può permettersi di farlo.

    • Proprio così. Io credo che la base giornalistica possa dare una marcia in più al web content editor capace di dividere e diversificare le realtà. Non deve vivere il web come la carta stampata ma il giornalismo resta una grande esperienza.

  2. Io mi divido tra giornalismo classico (cronaca soprattutto) e web writing. L’importante è trovare contenuti di qualità, esercitarsi, non cercare le fonti solo online o si rischia di ripetere cose scritte da altri e produrre contenuti di seconda e terza mano che non sono utili a nessuno. Frequentare biblioteche, parlare vis a vis con le persone, adottare uno stile di scrittura personale e in grado di emozionare. Aggiornarsi sempre perché il mondo del web è in costante, continua evoluzione. Comunque è un lavoro bellissimo e ricco di soddisfazioni!

    • Concordo con te, è un lavoro da sogno. Soprattutto se inizi a lavorare con le persone e i clienti giusti. Spesso si cerca di trovare lavoro nelle case editrici come correttore di bozze, ma spesso basta smettere di cercare il lavoro per crearlo.

  3. Ottimo articolo come sempre.
    Ho solo una domanda Riccardo: nell’ipotetico blog di un content editor tu pubblicheresti articoli e contenuti specifici di un tema o ti atterresti solamente al campo della scrittura online? Cioè scriveresti contenuti vari che siano di turismo, ambiente, sport etc etc oppure solo inerenti alla scrittura? O un buon mix?
    Grazie come sempre

    • Se mi specializzo come content editor per il turismo sì, parlo anche di viaggi e cucina. Altrimenti rimanngo sul generico e professionale.

  4. Grazie Riccardo.
    Tu cosa consigli? Restare sul generico o investire su quelle che si chiamano passioni?

    • Dipende da cosa vuoi fare. Se punti sul generico puoi sempre cambiare, se vai sullo specifico rischi di esaurire subito l’argomento o magari di rimanere legato a un tema che non ti interessa più. D’altro canto puoi sfruttare la forza della nicchia ed essere l’unico che affronta determinati temi.

  5. Ciao Riccardo, complimenti per il blog e per quello che condividi con noi…aspiranti web writer! Io sono specializzata in Turismo e il mio desiderio più grande sarebbe quello di poter scrivere per Magazine online e blog di settore e curare siti e blog di aziende turistiche con una scrittura orientata anche alla Seo per migliorare la loro visibilità. Detto ciò ti confesso che inizialmente pensavo che sarebbe bastato leggere tanto sulla scrittura creativa, sulle regole della scrittura sul web, sul blogging e poi di fare un corso Seo base o Seo Copywriting, tuttavia mi è capitato di leggere in rete che a questa figura sono gradite anche altre conoscenze, come l’HTLM base, grafica, social media marketing, ecc… e questo mi scoraggia un po’ dal momento che al massimo la mia idea sarebbe quella di lavorare su CMS come WordPress (sono allergica ai codici). A parte l’apertura di un blog personale (naturalmente travel blog), su cosa dovrei specializzarmi per arrivare a fare ciò che desidero? Scrivere bene e conoscere la Seo basterà?
    Grazie!

    • Allora, la conoscenza del codice HTML è indispensabile perché lavori online. Se vuoi scrivere, però, non è richiesto saper cambiare colore al blog o font all’articolo. Devi magari risolvere il grassetto o modificare una tabella. Quindi l’esperienza che puoi fare sul campo è più che sufficiente.

      Ah, comunque lavorare con WordPress non significa poter ignorare il codice 🙂

      • Grazie per la pronta risposta! A tal proposito, avresti qualche testo da suggerirmi riguardo il codice HTML?

  6. Ciao Riccardo. Ho lavorato molti anni come editor editoriale, quindi libri di “carta”, dedicandomi alla revisione e riscrittura di diverse tipologie di testi (dai romanzi ai manuali) e vorrei avvicinarmi al mondo del web editing, Potresti consigliarmi un buon corso? Grazie mille

    • Ti riferisci al web writing, giusto? Alla scrittura dei testi online?

  7. Sì Riccardo, scrittura di testi on line. Sto anche valutando la possibilità di aprire un blog come piccola vetrina e sto tentando di individuare un argomento che sia di interesse per i lettori. Grazie

    • Beh, allora puoi pensare di fare questo corso con me. Se hai esigenze specifiche scrivimi a info@mysocialweb.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *