13

Lavoro copywriter: 6 punti per trovare offerte e stage

Vuoi guadagnare con la tua scrittura e trovare lavoro come web copywriter? O magari come content editor online? Ecco tutti i passaggi utili per dare un futuro alla tua professionalità.

Shares

Hai un sogno: vuoi trovare lavoro come copywriter. Ami la scrittura, hai letto tutti i libri dedicati al marketing persuasivo e sei convinto delle tue capacità: vuoi usare consonanti e vocali per convincere il lettore a comprare. Mi sembra un buon inizio, ma non è semplice lavorare in questo mondo.

Trovare lavoro come copywriter

In realtà in Italia non è facile trovare lavoro a prescindere, poi quando punti su professioni che riguardano la creatività e l’ingegno diventa ancora più difficile. Questo non vuol dire rinunciare, anzi: il lavoro come copywriter non manca perché le tendenze sono tutte a tuo favore. Ogni giorno che passa il web conquista un tassello e aumentano le necessità di creare post, newsletter e landing page.

Sono sempre di più le aziende che hanno bisogno di una buona attività di copywriting. Il tuo dovere è semplice: andare avanti e seguire i tuoi obiettivi. Devi fare buona gavetta e studiare per diventare un esperto di web marketing. Poi, devi seguire questi 6 punti per trovare lavoro come copywriter.

Apri un blog per trovare lavoro

Il primo consiglio per trovare lavoro come copywriter freelance o dipendente è semplice: devi creare un blog e pubblicare contenuti di qualità. Sembra un passaggio già noto, e in realtà è così: da sempre propongo la strada dell’inbound marketing per intercettare clienti interessati al tuo ruolo e potenziali datori di lavoro.

Ma un motivo ci sarà, giusto? Forse perché in questo modo crei un indotto di lavoro costante e indipendente. Aprire un blog e innescare un processo virtuoso di inbound marketing è il modo migliore per avere clienti nel tempo senza dover pagare commissioni o aver paura di rimanere senza appoggi. Senza colleghi e amici che passano i lavori perché siamo affabili.

Vuoi un buon modo per lavorare come copywriter da casa o in ufficio? Registra il tuo dominio, trova un nome al blog, apri un diario con WordPress, pubblica articoli utili ai clienti e portali su una landing page. Quanto tempo ci vuole per creare un blog di successo? Non lo so ma ne vale la pena.

Le pagine necessarie in un blog professionale? Pagina chi sono per presentarti, landing page per convertire il lettore in cliente e portfolio per mostrare i lavori svolti. Quest’ultimo punto è indispensabile per ottenere buoni risultati e trovare lavoro online.

Usa i siti di annunci e offerte di lavoro

Se sei alla ricerca del primo impiego, e vuoi metterti alla prova con uno stage per copywriter, ci sono i siti di offerte di lavoro. Ovvero dei raccoglitori con centinaia di inserzioni: tra questi c’è chi cerca copywriter freelance che lavorano da casa con partita IVA, o da integrare in ufficio. I siti più importanti:

Come puoi ben vedere ci sono decine di annunci di lavoro per copywriter ma anche per blogger, web content editor, ghost writer, blogger, correttore di bozze e altre figure professionali. Il mio consiglio: evita di svenderti, non accettare lavori incapaci di tutelare la dignità e il rispetto della tua persona.

Sfrutta Google Alert e segui gli annunci

Un dettaglio interessante: sul web si susseguono centinaia di offerte di lavoro per copywriter, impossibile seguirle tutte. Ma è proprio così? Vai su Google Alert, segna un avviso con la parola che ti interessa (ad esempio “copywriter”) e goditi il risultato: ogni giorno ti arriverà una sintesi delle inserzioni legate al lavoro che stai cercando. Devi fare una cernita ma è un buon modo per iniziare.

Proponiti ad aziende e web agency

Non c’è nulla di male nel proporsi alle aziende com e copywriter freelance o come dipendente. Puoi cercare annunci di lavoro, o magari puoi bypassare questo punto e fare il primo passo. Mandando un’email con la tua candidatura spontanea. Sono un copywriter e voglio lavorare con te.

Spesso funziona, nella maggior parte dei casi ricevi un rifiuto. Come evitare quest’ultima condizione e aumentare le probabilità di successo? In primo luogo c’è l’email di presentazione: non devi elemosinare il lavoro, devi convincere. Se sei un copywriter mi aspetto qualcosa in più.

Poi c’è un portfolio da mostrare, e se non hai niente da mettere in campo c’è un punto da sviluppare: il tuo blog parla al posto del curriculum. A proposito, è necessario? Ti dico la verità: non lo guardo mai. Quando arrivano candidature alla mia attenzione punto ai lavori svolti, a ciò che le persone fanno, allo stile e alla forma. Voglio leggere qualcosa e capire cosa fanno. E come lo fanno.

Trova lavoro come copy su LinkedIn

Un’altra piattaforma che ti può aiutare a trovare lavoro come copywriter (ma non solo) è LinkedIn. Lo storico social network dedicato ai rapporti professionali è il punto d’incontro online tra chi cerca e chi offre lavoro. Questo vale anche per i copywriter, ecco la pagina dedicata.

Trova lavoro come copy su LinkedIn

La pagina copy di LinkedIn

Hai diversi annunci elencati nella pagina. Li puoi organizzare per data o per rilevanza, e puoi creare un alert per ricevere notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo annuncio del genere.

C’è da aggiungere che LinkedIn offre una serie di filtri avanzati per cercare aziende che hanno bisogno di impiegati e forza lavoro, e che puoi dare uno sguardo ai posti di lavoro correlati. Ad esempio senior copywriter, junior copywriter, editor. Qualche articolo per approfondire i temi importanti:

Punto sulle buone relazioni

Sembra assurdo ma è così: le buone relazioni tra colleghi aiutano a trovare lavoro come copywriter. Quando il ministro Poletti ha detto che è meglio una partita a calcetto che mandare curriculum si riferiva a questo (credo): sviluppa le pubbliche relazioni, crea connessioni virtuose con amici e colleghi che lavorano nel tuo settore, mostrati disponibile a collaborare. Poi un giorno qualcuno ti chiamerà e tu avrai una nuova esperienza lavorativa all’attivo. Molti colleghi lavorano solo così.

Vuoi trovare lavoro come copywriter?

Questi sono i passaggi essenziali, secondo me, per trovare lavoro come copywriter. Quindi per coronare un sogno, per guadagnare con la buona scrittura e con la tua creatività. Attenzione, non si tratta solo di puntare sul lato artistico: devi essere un professionista, devi conoscere regole.

Lavorare come copywriter non è semplice. Però è una professione ideale se ami la buona scrittura, se sei sempre stato bravo a scrivere temi e hai preso massimo 4 in matematica. Questa è la mia esperienza personale, ora parlami di te: come hai trovato lavoro? Sei alla ricerca? Lascia la tua esperienza nei commenti e raccontami come hai trovato (o speri di trovare) lavoro.

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

13 Comments

  1. Ciao Riccardo,
    da notare che hai messo il Forum di Giorgio all’ultimo posto quando a mio avviso è il più importante per un semplice motivo. Li è possibile vedere anche lo storico di chi cerca lavoro, e quindi reputo chi, ad esempio, ha uno storico di 100 messaggi un ottima referenza.

    • Un semplice caso, anche io reputo decisivo il forum di Giorgiotave. Tu, ad esempio, hai trovato qualche contatto interessante?

  2. Ottimi spunti. Io aggiungerei anche lavori creativi, è un ottimo portale o comunque un’alternativa in più per andare alla ricerca di offerte. Nulla da ridire sul resto dell’articolo. Su linkedin non mi sono mai candidato. Generalmente gli annunci che riguardano lavori connessi alla scrittura per il web, presentano un numero esorbitante di candidati. Questo mi ha spaventato. Competere con centinaia e centinaia di persone per un’unica posizione lavorativa mi ha dato molto da riflettere. Cosa posso dare in più degli altri candidati? Cosa spingerebbe l’azienda a scegliere il mio profilo? Questo è il motivo principale che mi ha spinto all’apertura del blog. Non ho tantissima esperienza e non vanto un portfolio corposo. In questi casi, vada bene rispondere agli annunci e proporsi alle web agency, ma lavorare su di un blog personale è la scelta più saggia per acquisire esperienza e crearsi il proprio portfolio. Se cominciano a cercarti clienti convinti dalla bontà dei tuoi contenuti è un ottimo segnale. Significa che stai lavorando bene.

    • Sì, è la scelta più saggia perché ti consente di creare il tuo riferimento. Non lavori per altri solo per sopravvivere e per monetizzare in minima parte il tuo tempo: punti su un tema specifico che è quello del personal branding. Solo così (in base alla mia esperienza personale) puoi ottenere dei preventivi favorevoli e guadagnare di più.

  3. Buona sera Riccardo, il tuo articolo sul trovare lavoro come Copywriter mi è di grande ispirazione in questo momento.

    Volevo chiederti un consiglio, ma tu rispondimi pure quando hai tempo
    e modo, non ti preoccupare. Seguo il tuo blog e il tuo stile editoriale
    mi piace molto.

    Attualmente sto cercando di curare il mio blog per presentarlo come una sorta di ” biglietto da visita/CV” quando mi propongo come free lance alle agenzie e/o alle aziende.

    Il mio problema però è che l’ho ristrutturato daccapo da poco e ho rimosso vecchi articoli che non avevano a che fare con il mio attuale intento, ovvero scrivere per farmi conoscere.

    In realtà vorrei fare in modo che il mio blog personale funga solo da specchio delle competenze di scrittura, ma la difficoltà è trovare un argomento interessante ogni settimana.

    Vorrei parlare di copywriting, ma non vorrei scimmiottare nessuno. Non so bene che piano editoriale seguire per evitare di risultare banale, scontata e povera di creatività. Hai consigli in merito?

    Mi piacerebbe carpire da te qualche consiglio in merito alla scelta delle possibili tematiche da seguire. Vorrei far crescere il blog in quanto a contenuti, ma ci tengo che non siano scontati.

    Tu hai qualche sito o blog che pensi sia bene seguire come fonte d’ispirazione, e che potresti consigliarmi?
    Oltre il tuo io seguo quello di Francesca Cora Sollo, e quello di Francesco Ambrosino.

    Sono tutti interessanti, ma appunto rischierei di parlare sempre delle stesse cose e vorrei evitare poiché sono una figura nascente nell’ambito
    del copywriting. Vorrei trovare “la mia firma nel web”.

    Intanto grazie per l’attenzione,
    Un saluto

    • Se posso permettermi, ti consiglio la lettura del libro di Riccardo “Fare Blogging”. Al suo interno trovi ottime strategie per definire un piano editoriale originale. Per quanto riguarda gli argomenti, prova a scegliere un argomento specifico. Inserisci nel tuo feed reader i blog di settore e prova ad individuare alcuni argomenti che magari non sono stati approfonditi.

      Ti faccio un esempio. Sei un esperto di videogiochi e ti piacerebbe aprire un blog che parla di videogiochi. Se decidi di aprire un blog che parla di tutti i videogiochi probabilmente resterai una piccola voce sommersa da altri blogger già affermati. Decidi allora di parlare di videogame per una specifica console. Se vuoi essere più specifico, puoi decidere di concentrarti su di un genere preciso di videogiochi per una specifica console. Potresti quindi parlare di videogiochi d’azione per psp ecc…

      Trattandosi di un blog specifico, andrai a coprire i bisogni di un particolare gruppo di utenti. I tuoi articoli saranno (inevitabilmente) più approfonditi rispetto a quelli dei blogger più generalisti. Sta a te valutare l’effettiva presenza di una nicchia in quel settore.

      Ora, prendi il mio discorso con le pinze. Volutamente ho semplificato la cosa e di fatto sto ancora imparando i ferri del mestiere. Sono sicuro che Riccardo potrà fornirti ulteriori consigli, intanto potresti prendere in considerazione quanto ti ho detto. Ciao e buona giornata.

    • Guarda, c’è un unico consiglio che posso darti: usa le mappe mentali. Metti al centro della mappa il tuo topic, l’argomento, il tema che vuoi affrontare. Poi dividilo i settori più piccoli, in categorie minime e sempre più piccole. Devi usare strumenti come Ubersuggest, Answer The Public, Keyword Planner e Google Suggest per trovare tutte le sfumature del tema. A questo punto individui i temi da affrontare.

  4. Ciao,
    Ebbene io ti posso dire che per trovare lavoro come copywriter e anche in altri ambiti i siti che hai indicato Infojobs,
    Indeed e career job a me non hanno.aiutato ci sono.annunci troppo anonimi e impersonali il sito giorgiotave nn lo conosco.
    Secondo me aiuta di più Linkedin o candidature spontanee come suggerisci tu a web agency e simili anche se magari si ricevono dei.rifiuti e mantenere buone relazioni con amici e colleghi (magari una partita a calcetto 😉 )..però questa è solo la mia esperienza!

    • Ma vedi, i rifiuti delle web agency possono anche essere spunto per migliorare e capire dove bisogna lavorare per ottenere maggiore attenzione da chi può offrire un lavoro. Non sempre il rifiuto è sinonimo di fallimento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *