7

Usa i numeri nei titoli per avere (quasi sempre) successo

Perché usare i numeri nell'oggetto di una newsletter? E nel titolo dei tuoi post migliori? Perché i numeri funzionano sempre? Ecco la spiegazione. Attenzione a non esagerare però.

Shares

Una buona headline, come ben sai, è il punto di partenza per fare in modo che i contenuti (che siano post, landing page, newsletter o altro) ottengano il giusto riconoscimento da parte del pubblico. Ecco perché il tuo obiettivo, come blogger e web writer, è quello di creare titoli di successo.

titoli di successo

Ho dato diversi consigli per la creare headline efficaci, però mi son trovato a riflettere sull’utilizzo dei caratteri numerici. Se da un lato, infatti, la buona scrittura non è d’accordo questa pratica, le regole del web marketing la sostengono a piene mani. Questo per due motivi di base.

Battute del tag title

I caratteri numerici (1,2,3…) occupano meno battute del corrispettivo letterale (uno, due, tre…).

Ora immagina il tag title di un post o il campo oggetto di una newsletter: in una situazione in cui il limite ronza intorno ai 60-65 colpi di tastiera significa avere più spazio per dire ciò che vuoi comunicare. E per persuadere il lettore.

Immediatezza del numero

La lettura sul web è veloce, rapida, scannerizzata. Le persone cercano le informazioni e le vogliono subito. Lo sguardo sullo schermo dello smartphone è veloce. E con un numero tutto sembra più semplice, specifico, definito, immediato alla mente umana. In poche parole, a portata di mano.

Da leggere: ecco le headline che funzionano

Quale numero usare nel titolo

Tra l’altro bisogna considerare anche la differenza tra numeri pari e dispari: sempre nell’ambiente web marketing, infatti, si punta molto su quest’ultima categoria. Come suggerisce Tagliaerbe, si parla di una vera e propria dedizione per il numero 7. Una soluzione che si posiziona a metà strada.

Non è misero come un 3 o un 4, ma neanche impegnativo come un 9 o un dieci. A prescindere da una serie di significati mistici e religiosi, tra i quali i rimandi ai peccati capitali e alle virtù, il 7 è un numero che si posiziona come buona via di mezzo. E funziona bene nei titoli di successo.

Basta questo per una headline?

Basta inserire un numero per avere titoli di successo? Personalmente non credo. Soprattutto perché parlando di atteggiamenti della psiche umana non si può raggiungere un criterio di scientificità pari alla fisica, ma voglio mostrarti una cosa: una ricerca dedicata alle headline con i numeri.

scrivere una headline efficace

Come vedi i titoli di successo sono quelli con le cifre. Questa ricerca di Conductor mette a confronto migliaia di soluzioni e arriva a questa conclusione. Ma perché i numeri nelle headline funzionano e permettono al primo posto di questa analisi di staccarsi dagli altri con un 36% di click?

I numeri sono come il miele per la nostra mente alla ricerca di informazioni rapide ed efficaci. Funzionano, danno un imput pratico e immediato. Questo però non vuol dire scrivere sempre titoli con i numeri: rischi di diventare monotono e fuori luogo. Usa questa soluzione con parsimonia, solo quando serve. Ovvero quando hai effettivamente una lista pratica da elencare e mostrare.

Da leggere: i principali modelli di headline

I tuoi titoli di successo

Queste sono indicazioni semplici per aggiungere i numeri alla tua headline. E soprattutto per procedere nel modo giusto. Vuoi creare titoli di successo per il tuo calendario editoriale? Lavora sulla varietà e sulla coerenza: il tuo blog non deve diventare un elenco telefonico. Sei d’accordo?

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

7 Comments

    • Di niente Fabio. Tu come la vedi? Usi i numeri nelle Headline?

      • Si si, ma da oggi li userò di più. In tutti i Webinar che ho fatto ho rilevato utile anche usare Frecce e Emoticons.

        • Sì, sui social questi elementi funzionano. Nei titoli dei post, invece, preferisco non sporcare il testo con emoji.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *