17

Come scrivere una lettera impeccabile

Saper scrivere una lettera formale è un dovere. Non è solo un valore in più per il web writer che conosce bene il proprio lavoro, ma è un passaggio indispensabile per la tua vita quotidiana. Devi saper scrivere una lettera. Non per forza cartacea, ma devi conoscere la sua struttura di base.

Come scrivere una lettera

Anche quando si scrive una lettera al computer, magari su Word, devi avere un modello da seguire. Uno schema di base che ti indichi tutti i punti necessari per essere identificata come tale. Ad esempio l’intestazione, l’oggetto, il destinatario con le persone che vuoi raggiungere. Ovvero il target.

Perché scrivere una lettera formale è una questione legata all’obiettivo: chi vuoi raggiungere? Il rischio di consegnare una lettera inadeguata è evidente, la confusione tra lettera formale e informale rischia di far saltare tutti i riferimenti. Ecco perché voglio fare chiarezza sull’argomento.

Continue Reading

7

Usa i numeri nei titoli per avere (quasi sempre) successo

Una buona headline, come ben sai, è il punto di partenza per fare in modo che i contenuti (che siano post, landing page, newsletter o altro) ottengano il giusto riconoscimento da parte del pubblico. Ecco perché il tuo obiettivo, come blogger e web writer, è quello di creare titoli di successo.

titoli di successo

Ho dato diversi consigli per la creare headline efficaci, però mi son trovato a riflettere sull’utilizzo dei caratteri numerici. Se da un lato, infatti, la buona scrittura non è d’accordo questa pratica, le regole del web marketing la sostengono a piene mani. Questo per due motivi di base.

Continue Reading

6

Scrivere per farsi capire e leggere: come alleggerire i testi

Un consiglio su tutti: scrivere per farsi leggere. Questo è il punto di partenza di ogni blogger, di ogni web writer. Non devi creare per mettere in bella mostra la tua abilità e per dare a Google il miglior risultato. No, tutto questo è illusione. Ciò che fa la differenza è la tua capacità di farti capire e leggere.

Scrivere per farsi leggere

Proprio ieri leggevo l’articolo del Tagliablog che sottolinea non tanto il bisogno di scrivere articoli brevi, ma di accendere il cervello quando lavori con la scrittura online. Leggi ricerche che parlano di contenuti generosi che si posizionano bene, quindi continui a scrivere pillar e cornerstone content.

Va bene, ma cosa metti in questi contenitori? Nella maggior parte dei casi la quantità è testo vuoto, ridondanze e periodi superflui. Scrivere tanto non vuol dire accontentare una sorta di comandamento non scritto della SEO. Devi dare al pubblico il miglior contenuto possibile, e scrivere per farsi leggere può tornare utile in un’epoca in cui il contenuto viene fruito da uno schermo minimo.

Quali sono i consigli per scrivere bene e farsi capire? Io parto da questo principio: meno scrivi, meglio è. Ma le cose le devi spiegare per dare valore a un contenuto. Se devo spiegare come guadagnare con un blog ho bisogno di una quantità di testo differente e superiore rispetto a un articolo pensato per rispondere a una definizione. Ora ti spiego come ottenere, in qualsiasi caso, dei buoni risultati.

Continue Reading

6

Come creare un (grande) portfolio per copywriter

Sembra un dettaglio semplice da mettere a punto. Come creare un portfolio per copywriter? Aggiungi una pagina del tuo blog o del tuo sito web, fai una lista dei lavori portati a termine e inserisci il link nel menu principale. Non ci vuole un miracolo della tecnica per fare una cosa del genere.

come creare un portfolio per copywriter

Non proprio. I migliori copywriter italiani hanno un portfolio? Non so dirtelo, ma quelli che vogliono spingere il proprio nome e trovare nuovi clienti online hanno bisogno di una pagina del genere. E non possono accontentarsi di una meschina lista di lavori, magari non ragionata ma solo cronologica.

Non funziona così. Le landing page possono fare la differenza perché trasformano un lettore in un potenziale cliente. Ma anche la sintesi delle esperienze e dei lavori svolti può traghettare contatti interessanti verso la tua attenzione. Perché rappresenta una potente arma persuasiva al tuo servizio. Sei curioso di scoprire come creare un portfolio per copywriter? Ecco la mia ricetta.

Continue Reading

16

Perché cerchi articoli a basso costo?

In questi giorni si parla molto del prezzo ideale di un post. Quanto devo chiedere per un articolo? Nessuno lo sa, nessuno può saperlo. Io do un consiglio: inizia da un prezzo base e poi aumenta per ogni servizio richiesto. Così puoi creare un preventivo efficace e proporre una soluzione ragionata.

Perché cerchi articoli a basso costo?

In questo modo l’imprenditore, o il web strategist che ha bisogno di un web writer freelance, può avere misura del tuo impegno. Però attenzione, non tutto fila liscio. Nel mondo dei contenuti online c’è sempre la corsa al ribasso. Soprattutto quando si affronta il tema degli articoli per il blog.

In questi casi il desiderio di risparmiare è sempre in agguato. Perché sei disposto a spendere tanto per una landing page, per i testi del sito, per quelli dell’email che mandi ai contatti. Ma per gli articoli del blog no, proprio no. Forse perché ti immagini un calendario editoriale lungo e un impegno costante. O forse perché il blog è rilegato sempre nell’universo dei giocattoli digitali che funzionano ma non troppo.

Continue Reading