4

Personal PR: indispensabile per il freelance (e non solo)

Un consiglio? Devi leggere questo articolo di Forbes. Inizia con un concetto fondamentale: Personal PR non è un’opzione.”We will either have good relations or bad relations. But we have public relations”.

Esatto. Hai bisogno delle relazioni per emergere in questo matto mondo chiamato web. Le competenze sono necessarie, su questo non si discute: costruire il proprio brand sulla fuffa è sbagliato.

personal pr

Ma ignorare le relazioni – quelle relazioni che nascono tra colleghi, potenziali clienti e datori di lavoro – vuol dire voltare le spalle a una buona fetta del tuo lavoro freelance. E non solo: ogni impiegato deve ragionare come un potenziale libero professionista.

Prima ti copri le spalle, meglio è: se nella sala dei bottoni decidono di fare a meno di te (è brutto dirlo ma può succedere) tu hai già iniziato a fare Personal PR. Ma cosa significa fare Personal PR?

Continue Reading

6

Fine delle vacanze: come ricominciare a dare il massimo

La fine delle vacanze è arrivata. Continuavi a pubblicare foto del mare, della spiaggia, del ristorante e dei drink presi in discoteca insieme agli amici. Poi, all’improvviso, tutto svanisce. Tutto scompare.

Ogni bel gioco dura poco. Ieri eri in ferie e ti godevi il mare, oggi sei in città. La grigia città vince sempre, ed è felice di riabbracciare i suoi figli che l’hanno abbandonata a suon di clacson e pernacchi.

fine delle vacanze

Festeggiavate, vero? Eravate felici di lasciare la città per raggiungere lidi e montagne. Ma la fine delle vacanze arriva sempre: oggi, lunedì 1 settembre, clima invernale, si torna a lavoro. Una tragedia.

O forse no?

La fine delle vacanze è un momento difficile per chi lavora nel settore Web Marketing, ma ti assicuro che puoi affrontare questo evento nefasto con positività: basta muovere poche chiavi nella tua mente.

Continue Reading

12

La nicchia è il futuro del lavoro freelance?

Gli spunti più interessanti si trovano nei commenti. Proprio ieri, nelle discussioni, è saltata fuori questa domanda: “Meglio specializzarsi per accontentare una nicchia o abbracciare un universo lavorativo?”.

Bella questione. Spesso si parla delle nicchie nel campo del blogging, sottolineando l’importanza di un contenuto ritagliato intorno a un pubblico definito. Ma vale anche per il tuo lavoro freelance?

Sei un webwriter, un SEO o un web designer. Ti occupi di programmazione. Vuoi dedicarti a una nicchia di clienti ma subisci ancora il fascino del lavoro freelance a 360 gradi. Vuoi accontentare tutti. L’unico modo per risolvere il problema: smembrare l’argomento per individuare pro e contro.

Continue Reading

8

Come e dove trovare lavori ben retribuiti online?

Mi hanno fatto una domanda.

Una delle domande che mettono a nudo la professionalità e l’esperienza di un blogger e webwriter freelance. Vuoi sapere qual è? “Come e dove si trovano i lavori ben retribuiti nel settore?”.

Per “settore” intendo web marketing e dintorni. Un web marketing che spesso si affida a quei principi dell’economia come la legge 80/20: la maggior parte dei guadagni deve arrivare da pochi clienti.

lavoro ben retribuito

Pochi ma buoni, e per evitare brutte sorprese (tipo l’assenza di lavoro) devi diversificare. Ma la domanda resta, non scompare: come e dove si trovano i lavori che ti permettono di guadagnare tanto?

È difficile trovarli, soprattutto all’inizio. Ma non è impossibile

Continue Reading

13

Vita da freelance: come e perché uscire dalla zona grigia

La tua attività di blogger e webwriter freelance si è arenata nella zona grigia. In quella zona non completamente negativa, ma capace di bloccare ogni impulso lavorativo.

Detto in altre parole: il lavoro c’è, i clienti ci sono, ma non ti permettono di guadagnare abbastanza. E ti rendono debole sul mercato del lavoro perché ti costringono a impiegare risorse per un profitto misero.

lavoro

È una situazione instabile, una situazione di stallo. Hai vissuto anche tu questa realtà, vero?

Si tratta di una situazione di stallo perché la nostra cultura, una cultura tipicamente italica, ci spinge a santificare in ogni modo possibile il lavoro che cade dal cielo. Il lavoro non si rifiuta mai, è un sacrilegio.

Ma è un sacrilegio anche quando offre pochi euro? E, soprattutto, è un sacrilegio anche quando frena la tua attività imprenditoriale? Esatto, un freelance è un piccolo imprenditore: investe, rischia, guadagna.

Continue Reading