7

Come difendere il tuo lavoro dal cliente profeta

Nel commento pubblicato ieri su My Social Web ho nominato un personaggio già noto ai professionisti della rete. Un personaggio che ho imparato a evitare. Sto parlando del cliente profeta.

La figura del cliente profeta è circondata da un alone di mistero. Esiste? Non esiste? Come è fatto? Difficile identificarlo con precisione. La riconosci troppo tardi, solo quando il suo piano diabolico è andato in porto.

cliente profeta

Il cliente profeta non vuole risparmiare. Non vuole un lavoro a costo zero. Il cliente profeta cerca una prova per cementificare le sue certezze. Per confermare idee giuste e valide. Almeno dal suo punto di vista.

“Io non ne capisco ma secondo me non funziona”. Ecco il motto del cliente profeta. Un ossimoro che racchiude tutto e il contrario di tutto. Non ne capisci? Non hai voce in capitolo e non devi aggiungere altro.

Continue Reading

11

Il tabù delle ferie nel web 2.0

Viviamo in una società strana. Anzi, in un mondo strano. Viviamo in un mondo evoluto, capace di garantite istruzione e diritti umani, ma al tempo stesso incapace di garantire un futuro ai propri figli.

ferie

Il futuro del lavoro non è in Italia, dicono. E io do ragione a chi afferma questa teoria. Aggiungo: siamo stati capaci di creare connessioni digitali con uomini distanti centinaia di chilometri.

Ma non siamo stati un grado di preservare uno dei patrimoni più importanti per l’essere umano: le ferie.

Non c’è ironia nelle mie parole. Al massimo malinconia. Perché le ferie non sono giornate perse. Guai a considerarle giornate perse. Sono giornate preziose per chi lavora, ma soprattutto per chi esige il lavoro.

Continue Reading

14

Basta poco (veramente poco) per scrivere bene

Ho pubblicato articoli critici nei confronti del giornalismo, ma è solo un caso. Solo un caso.

le mie origini raccontano di un Riccardo Esposito impiegato dietro il desk di un’agenzia stampa. Io amo il giornalismo. Eppure le grandi incongruenze e gli errori più evidenti li registro proprio in questo settore.

scrivere bene

Il blogging non è un mondo perfetto. Ma il giornalismo è un settore in crisi. La lucida analisi del Tagliablog ci descrive un mondo di titoli balordi e notizie fasulle da lanciare in pasto al sistema pubblicitario.

Purtroppo questa non è l’unica incongruenza.

Il problema non è solo quello legato alle notizie da lanciare in pasto alla curiosità dei lettori. In molti casi si potrebbe migliorare anche la scrittura. Ecco, ad esempio, un articolo che andrebbe rivisto completamente.

Continue Reading

23

Per cortesia fatemi lavorare gratis

Non si smette mai di imparare. E di lavorare gratis.

Ieri ad esempio ho avuto il (dis)piacere di leggere un annuncio di lavoro, pubblicato su un portale che ovviamente non citerò per non fare inutile pubblicità, che in realtà era tutto tranne che un annuncio di lavoro.

lavorare gratis

Mi fai lavorare gratis? – Fonte Immagine

Mi spiego meglio. Una persona, uno studente universitario con buona preparazione nel campo della tecnologia, si propone come autore di articoli dedicati alla scienza, al mondo Hi-Tech. E all’informatica.

OK, ci sta. Non c’è nulla di strano e di trascendentale. I forum servono anche a questo, servono anche a creare nuove occasioni di lavoro quando tutti gli altri canali falliscono. E di solito falliscono.

Continue Reading

14

Tasse in arrivo: 8 consigli per non mollare

Non far finta di niente: il commercialista ti ha già chiamato o ti chiamerà a breve. Hai una cartella esattoriale da pagare. Sei al primo anno? Non temere, non c’è niente per te. Sei al secondo anno? tieniti forte…

Non voglio mettere pressioni inutili ma le tasse sono un elemento importante del tuo lavoro. Un elemento negativo che non puoi far a meno di odiare: le tasse sono ingiuste, le tasse servono solo a ingrassare la classe politica, le tasse sono il male di questo mondo.

Ok, hai dato voce alla tua lagna quotidiana. Ma la realtà dei fatti non cambia: devi pagare le tasse, e devi anche pagarle senza battere ciglio. Altrimenti lo stato si farà sentire con un carico speciale di brutte notizie.

Anche io a breve dovrò iniziare a pagare. Ma da un po’ di tempo ho deciso di seguire questi punti per non abbassare la testa. Mai. neanche nei momenti più difficili della mia attività di webwriter freelance.

Continue Reading