14

7 regole di Google per ottimizzare subito il tuo blog

Cerchiamo di scalare la serp. Le proviamo tutte per ottimizzare un sito web e a volte ne paghiamo le conseguenze. Soprattutto quando nel tuo account di Search Console arriva l’email cin cui si annuncia la tanto temuta penalizzazione. A volte vai oltre il consentito e ignori la Guida SEO Google.

guida seo google

Esatto, Guida SEO Google. Ovvero il PDF (qui trovi la versione ufficiale) con i consigli per fare search engine optimization. Perché, in fin dei conti, tutto ritorna nelle mani di Mountain View. E ti assicuro che nella guida all’ottimizzazione per motori di ricerca Google ha dato dei punti di riferimento importanti.

Qualcosa mi dice che vale la pena seguirli. Tu non credi? Ecco una sintesi importante per ottimizzare una pagina web senza esasperazione, migliorare il tuo progetto e applicare le tecniche SEO al blog con naturalezza. Per dare buoni contenuti alle persone e ai motori di ricerca.

Continue Reading

13

Fred Update cambierà la scrittura dei contenuti?

Già da qualche tempo è iniziato il tormentone: arriva Fred Update, un aggiornamento dell’algoritmo di Google che colpisce i contenuti. Le voci si rincorrono, i comunicati ufficiali sono sempre vaghi, ci sono poche indicazioni. Ma gli esperti SEO confermano: c’è una particolare attenzione ai contenuti.

Fred Update

Non tutti i contenuti, quelli che puntano verso un posizionamento strategico. Come sottolinea il Tagliablog, Fred Update dovrebbe colpire le pagine pensate per i motori di ricerca e non per soddisfare le esigenze degli utenti. Una stoccata decisa al SEO copywriting? Dipende.

Gli studi, come quello di SEOzoom, parlano di un Fred Update in grado di premiare risposte mirate, specifiche. E di frenare in qualche modo i contenuti che non si concentrano sulle esigenze degli utenti. Ma cercano di posizionarsi, solo di posizionarsi. Meglio approfondire questo tema, non credi?

Continue Reading

10

Come fare SEO su WordPress.com: impresa impossibile?

Fare SEO per WordPress.com, ovvero su un blog gratis: per me questo è un controsenso. Puntare su una buona ottimizzazione on-page vuol dire investire per ottenere dei risultati concreti. Per farsi trovare dalle persone giuste, quelle che potrebbero essere interessate al tuo prodotto o servizio.

Come fare SEO per WordPress.com

Tutto questo per innescare il processo di inbound marketing. La SEO è una parte del quadro, ma resta una sezione importante perché in determinati settori ci sono potenziali clienti che potrebbero raggiungerti con una query informazionale. Ecco perché il blog può diventare strumento decisivo.

Quindi largo a WordPress. Devi scegliere un dominio, poi devi affrontare la domanda più impegnativa della tua vita: qual è il miglior hosting per il mio progetto? Una volta combinato il tutto puoi iniziare a produrre contenuti, ad analizzare il traffico e a cercare le query più interessanti.

Fare tutto questo con un blog gratis non ha senso. Perché manca il concetto di investimento che è insito nella SEO: se non compri un hosting e un dominio non puoi puntare a buoni risultati. Oppure no? È possibile fare SEO per WordPress.com? Rispondo prima a un’altra domanda.

Continue Reading

30

Come ho guadagnato 10 posizioni nella SERP togliendo (solo) una keyword

Tag title e SEO sono due realtà che non possono essere separate. Il motivo è semplice: questa stringa di contenuto, circa 60 battute, è uno degli elementi decisivi per l’ottimizzazione on-page.

Il tag title, infatti, suggerisce a Google l’argomento affrontato in una risorsa. Ecco perché una delle regole base del SEO copywriting è questa: mettere la keyword più importante in questo campo.

migliorare posizione nella serp

A causa di questo principio, soprattutto in passato, il tag title è diventato un archivio di parole chiave. Più ne metti e meglio è, tanto che lo stesso WordPress SEO by Yoast – oh, ma è sempre lui – suggerisce di non fare economia di testo: se il titolo è troppo breve vieni bollato, il semaforo è rosso.

Continue Reading

12

Come ricevere backlink puntando sui contenuti (e senza rischiare la vita)

Tutti i blog devono ricevere backlink di qualità. Il motivo è semplice: i collegamenti ipertestuali sono dei fattori imprescindibili per registrare risultati interessanti rispetto al posizionamento sui motori di ricerca. Hai capito bene: non basta scrivere articoli in ottica SEO per farti trovare nella SERP.

Come ricevere backlink

Spesso, però, i blogger pensano di non avere bisogno della famosa link building. Certo, la classica impresa che fabbrica bulloni deve impegnarsi sodo perché le citazioni non arrivano senza un impegno specifico. Ma se operi in determinati settori è sufficiente pubblicare contenuti di qualità.

Quando gestisci un blog come My Social Web basta scrivere articoli con headline efficaci, e magari qualche buona immagine, per ricevere backlink spettacolari. Il settore è particolarmente frizzante, ci sono tanti blog disposti a citare i tuoi contenuti senza doppi fini. Senza chiedere denaro in cambio.

Lavorando con i contenuti, con qualche piccola attenzione in più, puoi migliorare la tua situazione. Io non sono esperto di questo settore, non so gestire progetti legati alla link building. Ma ti posso assicurare che con My Social Web ho ottenuto tanti link in ingresso lavorando solo con i post. E con qualche spintarella. Vuoi sapere quali sono le tecniche che ho messo in pratica per fare link earning?

Continue Reading