8

10 idee (poco impegnative) per migliorare il blog d’estate

Sì, lo so cosa stai pensando: dai, sono le ferie. Perché continui a pensare al tuo lavoro? Perché vuoi migliorare il blog proprio durante il mese più caldo dell’anno? Proprio quando tutti vanno al mare o in montagna? Semplice, perché per molti il blog è un lavoro. Un lavoro serio. Ma anche una passione.

migliorare il blog

Quindi, la verità è questa: un bravo blogger non abbandona la trincea. Non si lascia abbindolare dalle promesse di facili relax. Basta mollare la presa un attimo per ritrovarsi con un pugno di mosche in mano. Sto esagerando? Forse, però nei settori molto competitivi queste riflessioni sono importanti.

Anzi, sono decisive. Perché ti permettono di andare avanti e di guadagnare un passo rispetto ai competitor. Tu vuoi andare in ferie, ma non puoi farlo definitivamente se hai un blog da gestire. Per questo ti lascio 10 idee veloci e poco impegnative per migliorare il blog durante le ferie.

Continue Reading

7

Usa i numeri nei titoli per avere (quasi sempre) successo

Una buona headline, come ben sai, è il punto di partenza per fare in modo che i contenuti (che siano post, landing page, newsletter o altro) ottengano il giusto riconoscimento da parte del pubblico. Ecco perché il tuo obiettivo, come blogger e web writer, è quello di creare titoli di successo.

titoli di successo

Ho dato diversi consigli per la creare headline efficaci, però mi son trovato a riflettere sull’utilizzo dei caratteri numerici. Se da un lato, infatti, la buona scrittura non è d’accordo questa pratica, le regole del web marketing la sostengono a piene mani. Questo per due motivi di base.

Continue Reading

6

Scrivere per farsi capire e leggere: come alleggerire i testi

Un consiglio su tutti: scrivere per farsi leggere. Questo è il punto di partenza di ogni blogger, di ogni web writer. Non devi creare per mettere in bella mostra la tua abilità e per dare a Google il miglior risultato. No, tutto questo è illusione. Ciò che fa la differenza è la tua capacità di farti capire e leggere.

Scrivere per farsi leggere

Proprio ieri leggevo l’articolo del Tagliablog che sottolinea non tanto il bisogno di scrivere articoli brevi, ma di accendere il cervello quando lavori con la scrittura online. Leggi ricerche che parlano di contenuti generosi che si posizionano bene, quindi continui a scrivere pillar e cornerstone content.

Va bene, ma cosa metti in questi contenitori? Nella maggior parte dei casi la quantità è testo vuoto, ridondanze e periodi superflui. Scrivere tanto non vuol dire accontentare una sorta di comandamento non scritto della SEO. Devi dare al pubblico il miglior contenuto possibile, e scrivere per farsi leggere può tornare utile in un’epoca in cui il contenuto viene fruito da uno schermo minimo.

Quali sono i consigli per scrivere bene e farsi capire? Io parto da questo principio: meno scrivi, meglio è. Ma le cose le devi spiegare per dare valore a un contenuto. Se devo spiegare come guadagnare con un blog ho bisogno di una quantità di testo differente e superiore rispetto a un articolo pensato per rispondere a una definizione. Ora ti spiego come ottenere, in qualsiasi caso, dei buoni risultati.

Continue Reading

14

7 regole di Google per ottimizzare subito il tuo blog

Cerchiamo di scalare la serp. Le proviamo tutte per ottimizzare un sito web e a volte ne paghiamo le conseguenze. Soprattutto quando nel tuo account di Search Console arriva l’email cin cui si annuncia la tanto temuta penalizzazione. A volte vai oltre il consentito e ignori la Guida SEO Google.

guida seo google

Esatto, Guida SEO Google. Ovvero il PDF (qui trovi la versione ufficiale) con i consigli per fare search engine optimization. Perché, in fin dei conti, tutto ritorna nelle mani di Mountain View. E ti assicuro che nella guida all’ottimizzazione per motori di ricerca Google ha dato dei punti di riferimento importanti.

Qualcosa mi dice che vale la pena seguirli. Tu non credi? Ecco una sintesi importante per ottimizzare una pagina web senza esasperazione, migliorare il tuo progetto e applicare le tecniche SEO al blog con naturalezza. Per dare buoni contenuti alle persone e ai motori di ricerca.

Continue Reading

4

Come creare un (grande) portfolio per copywriter

Sembra un dettaglio semplice da mettere a punto. Come creare un portfolio per copywriter? Aggiungi una pagina del tuo blog o del tuo sito web, fai una lista dei lavori portati a termine e inserisci il link nel menu principale. Non ci vuole un miracolo della tecnica per fare una cosa del genere.

come creare un portfolio per copywriter

Non proprio. I migliori copywriter italiani hanno un portfolio? Non so dirtelo, ma quelli che vogliono spingere il proprio nome e trovare nuovi clienti online hanno bisogno di una pagina del genere. E non possono accontentarsi di una meschina lista di lavori, magari non ragionata ma solo cronologica.

Non funziona così. Le landing page possono fare la differenza perché trasformano un lettore in un potenziale cliente. Ma anche la sintesi delle esperienze e dei lavori svolti può traghettare contatti interessanti verso la tua attenzione. Perché rappresenta una potente arma persuasiva al tuo servizio. Sei curioso di scoprire come creare un portfolio per copywriter? Ecco la mia ricetta.

Continue Reading