18

Mi licenzio e cambio vita: è così facile diventare freelance?

“Mi licenzio e cambio vita. Oppure mi faccio licenziare. L’importante è mollare tutto e prendere per mano i sogni per realizzare piccoli e grandi progetti che ho abbandonato da tempo nel cassetto”. Quante volte hai sentito riflessioni del genere? E quante volte hai placato false aspettative?

Mi licenzio e cambio vita

Forse sei tu a fare queste considerazioni, sei tu a gridare ai quattro venti la voglia di abbandonare il posto fisso per lanciarti nel mondo dei liberi professionisti. Magari aprendo quella famosa partita IVA che ti incanta con grandi promesse. In primo luogo di uscire dalla condizione di instabilità fiscale.

Spesso questo desiderio di libertà si lega a una costrizione. Vieni licenziato, il contratto non è stato rinnovato, lo stage si chiude nel peggiore dei modi. Non hai idea di quante email mi arrivano: “Ciao Riccardo, voglio diventare freelance. Come devo fare? Quanto tempo ci vuole?”.

È così facile diventare freelance? Basta aprire una partita IVA per entrare nel magico mondo dei liberi professionisti? Mi licenzio e cambia vita è un motto con un fondo di verità? Ecco la mia idea.

Continue Reading

10

Lavorare online: meglio da soli o in team?

Una delle domande che spesso mi rivolgono: sono freelance, ho una partita IVA, mi conviene lavorare da solo o in team? La risposta non è semplice ma io ho raggiunto un buon equilibrio dopo anni di esperienza. Devi affrontare fasi differenti per poi raggiungere un equilibrio variabile, non fisso.

Lavorare online

E soprattutto non legato a una condizione particolare. Mi spiego meglio. Quando inizi a lavorare online hai una necessità chiara: fare esperienza. Per diventare un professionista del web devi selezionare le fonti e studiare, devi sperimentare. Al tempo stesso devi fare esperienza.

Continue Reading

4

7 caratteristiche essenziali di un bravo formatore

Oggi, nel settore del web marketing, bisogna riflettere sulle caratteristiche del formatore. Perché il tema è in continua evoluzione, ci sono novità da affrontare e basi da approfondire. Il mondo del lavoro online appare come una moderna Eldorado per molti ragazzi, per chi si reinventa, per gli imprenditori.

caratteristiche del formatore

Risultato? Le persone si bruciano, fanno esperienze drammatiche e ritornano a casa con una pessima idea. Sul web non si guadagna, non si fanno affari, non si trova lavoro. Certo, se credi che tutto si riduca ad aprire una pagina Facebook e un account LinkedIn sei votato al fallimento.

Ecco perché devi accompagnare il tuo ingresso nel mondo del web – dalla SEO al social media marketing – con una sintesi costante di studio ed esperienza. Devi conoscere la teoria e la devi mettere in pratica. Per fare tutto questo hai bisogno di formazione, e di persone capaci di guidarti.

Non è facile vestire questo ruolo. Spesso si dice: “Chi può fa, non può insegna”. Soluzione simpatica per mettere in luce chi non è in grado di trasmettere conoscenze. Perché di questo sto parlando: comunicare sapere. Lavoro in questo campo da qualche anno, faccio corsi di blogging e consulenze per imparare a scrivere online. E ho capito, a mie spese, quali sono le caratteristiche del formatore.

Continue Reading

5

10 regole per lavorare meglio

Quali sono le regole per lavorare meglio? Quali sono i punti da rispettare per avere successo sul lavoro come freelance o dipendente? Non esiste un decalogo definito, dei comandamenti scritti sulla pietra che puoi consultare in qualsiasi momento. Ma c’è il buon senso che ti guida e ti accompagna.

lavorare meglio

Obiettivo? Star bene sul posto di lavoro, chiudere ogni giornata con leggerezza. Non capita sempre, vero? Spesso chiudi il computer e il telefono con un macigno sullo stomaco, non riesci a darti pace. Capita anche a me, però da qualche tempo affronto il problema con un’ottica differente.

Cerco di rispettare una serie di regole che mi aiutano a lavorare meglio. Non sono delle leggi da rispettare a occhi chiusi: le vedo come buone pratiche da rispettare, consigli per lavorare bene e senza stress. O almeno con un esaurimento inferiore alla norma. Vieni a dare uno sguardo, dai.

Continue Reading

8

Come ricominciare a lavorare (seriamente) dopo le ferie

Le vacanze sono finite e ricominciare a lavorare dopo le ferie è sempre un dramma. Un impegno che va oltre la tua capacità, la tua forza. Sì perché la mente è ancora altrove, hai voglia di rimanere sulla spiaggia o in montagna. L’ufficio non è il posto adatto dopo le ferie d’agosto, vero? Sei d’accordo?

ricominciare a lavorare dopo le ferie

Questo discorso vale per freelance e dipendenti, senza distinzione. Certo, i liberi professionisti si lanceranno sulla massima che riprende il sacro vincolo della passione: fa’ ciò che ami e non lavorerai un solo giorno nella tua vita. Il principio è giusto ma non sempre le cose vanno così.

Spesso, anche quando hai conquistato il lavoro dei tuoi sogni, ricominciare a lavorare dopo le ferie è un colpo basso difficile da incassare. Perché l’impiego più bello del mondo ha i suoi lati negativi, impegni da seguire controvoglia, clienti da sopportare e da assecondare. Non ci sono vie di fuga.

Riprendere a lavorare dopo le vacanze è difficile per tutti. Per chi si occupa di social media marketing e per chi fa blogging. Anche per me, non temere. Ma ho deciso di affrontare la situazione con lo spirito giusto, concentrandomi sulla passione per il mio lavoro. E su questi 7 punti che consiglio a tutti.

Continue Reading