8

Il social web non è democratico

Pochi giorni fa ho incrociato la storia di Julius Yego, un atleta che sfiderà altri sportivi durante le olimpiadi di Rio. Il suo sport è il lancio del giavellotto, ma non ha iniziato a scagliare dardi durante il college o nei circoli raffinati di atletica: Julius ha trovato grande supporto su YouTube.

social web

È come se vincessi il Nobel per la letteratura dopo aver letto un ebook gratuito dedicato allo storytelling. Beh, forse non è proprio questo il paragone giusto ma la sintesi è simile. Julius parte da una situazione svantaggiata, vive nelle campagne del Kenya e non può allenarsi.

Però trova ispirazione e notizie su YouTube. Il nostro eroe fa centro, raggiunge lo scalino più alto (anche) grazie al social web, ai video caricati su YouTube. E guardo il suo esempio con ammirazione perché sintetizza l’approccio da seguire per trarre vantaggi dalla rete oggi, qui e ora.

Continue Reading

13

Non puoi scrivere per sempre

Ci saranno diverse evoluzioni nel mondo del blogging freelance. Ti preoccupa quest’affermazione, vero? Soprattutto perché la trovi sul mio blog, uno spazio che propone da sempre la strada del web writing e della scrittura intesa come professione. Come servizio per fare business.

scrivere per sempre

La mia idea è sempre la stessa: fare blogging – scrivere e pubblicare post per un cliente – è un lavoro. Punto e stop. Ho portato avanti discussioni infinite con chi sosteneva il contrario, relegando il mio mondo alla sfera del passatempo. Affermazione ingiusta e infelice, senza aggiungere altro.

Anzi, si tratta di semplice disinformazione. Per anni ho lavorato in questa direzione e ho costruito un progetto dedicato alla scrittura online. Ho difeso il blogging sempre, in ogni modo. Nel frattempo ho pensato alla mia exit strategy, alla via di fuga per reinventare il mio lavoro. Anche io ne ho bisogno.

Continue Reading

5

La tua exit strategy è pronta?

Pochi giorni fa parlavo con i miei amici di exit strategy. Strategia d’uscita per alcuni, modo per pararsi il culo secondo altri. La storia è questa: devi individuare una via di fuga in un piano ben studiato. È un po’ come una partita a scacchi: quando fai una mossa devi avere le spalle coperte.

exit-strategy

Non è un buon paragone secondo te? Poco male, hai capito. L’aspetto fondamentale è la capacità/necessità di cadere in piedi: questo vale anche in una strategia di marketing, magari sul tema virale: “Che ne dici, usiamo i social per condividere le foto mentre mangiano il panino?”.

Continue Reading

15

Perché un articolo DEVE costare tanto?

Sono un web writer e porto avanti la mia tesi: un articolo deve costare tanto. Quante battaglie ho fatto? Quanti articoli ho scritto per denunciare lo sfruttamento dei colleghi? La sintesi è sempre la stessa ogni volta che poso la mano sulla tastiera per affrontare questo tema: inutile risparmiare.

articolo

Ne conosco tanti di imprenditori che cercano di risparmiare sui servizi web. Aprono punti vendita faraonici, nel frattempo pagano gli articoli pochi euro. Il web, nell’immaginario collettivo, è gratis: perché devo pagare per essere presente su Facebook? E che ci vuole a scrivere un articolo?

Tutto sembra facile, immediato, cristallino.

Invece non è così. Un articolo deve costare tanto. Qual è il prezzo giusto per un post? Non esiste un numero giusto, molti ragazzi mi contattano per chiedere lumi: “Quanto devo chiedere per un articolo?”. Io rispondo sempre con le stesse parole: “Non posso prendermi questa responsabilità”.

Una volta l’ho fatto, per mesi mi hanno rimproverato (velatamente, chiaro) di aver suggerito un prezzo troppo alto. Quindi di aver fatto scappare il cliente. Credi davvero che sia questa la verità? Pensi che sarebbe stato questo il tuo futuro? La tua vita? Scrivere in eterno articoli per 4 denari?

Continue Reading

8

5 motivi per investire in un blog personale

Ancora oggi affronto discussioni che mettono in gioco la validità del blog personale come strumento di promozione. Ognuno ha il suo punto di vista e io parto da un presupposto chiaro: rispettare le idee altrui. Al tempo stesso, però, credo il blog sia uno strumento eccellente per fare personal branding.

blog personale

Cioè per farsi conoscere dai potenziali clienti e mostrare le proprie caratteristiche professionali. Freelance, dipendenti, direttori, quadri aziendali: tutti possono apprezzare le caratteristiche di un blog WordPress, ognuno può trovare buoni motivi per investire in questa realtà.

La base di partenza è sempre la stessa: niente piattaforme gratuite, tema professionale ma non troppo, contenuti di qualità per riempire la home page: ogni titolo deve diventare una porta aperta per i potenziali clienti, il calendario editoriale deve essere studiato per catturare le persone giuste.

In questo modo il blog diventa un perno della tua vita professionale, non è solo una spesa in termini di tempo e risorse cognitive ma un investimento. Per trovare nuovi clienti online puoi lavorare sull’advertising e mettere sul banco una somma di denaro mensile. Discorso simile con il blog: non è solo un passatempo ma uno strumento per raggiungere obiettivi diversi.

Ecco la chiave di tutto: fare blogging inteso come investimento. Non puoi ottenere tutto, non puoi ricevere senza dare qualcosa. Nel blogging metti sul piatto della bilancia tempo e conoscenze per ricevere tanto. Vuoi un buon motivo per seguire questa direzione? Io te ne suggerisco 5.

Continue Reading