9

Il grande nemico del blogging sei tu (sì, proprio tu)

Ogni giorno pubblichi lo stesso articolo. È diverso, ma è uguale. Affronta un tema differente da quello che hai analizzato ieri e usa parole nuove. Anche l’immagine è differente.

Ma è uguale a quello che hai scritto ieri. E l’altro ieri. Se torniamo indietro di due settimane non cambia niente: i post sono uguali. Almeno dal punto di vista della forma.

nemico blog

Robert De Niro in Taxi Driver, 1976, diretto da Martin Scorsese

Titolo simile, attacco simile, sviluppo altrettanto simile e chiusura… Beh, lo hai capito. Anche la chiusura non brilla di luce propria. E questa situazione capita a molti blogger.

La routine quotidiana è salvezza, rifugio, sicurezza. Ma anche oppio che stordisce e anestetizza. Lentamente il lettore si abitua e si annoia. Ti legge con poco coinvolgimento e poi, alla fine, defenestra il tuo feed a favore di un blogger giovane e ruspante.

Continue Reading

16

Prossimo obiettivo: piacere a pochi

Io non piaccio a tutti. Lo so e va bene così. Non posso ambire alla gloria su tutti i fronti, e questo vale anche per il tuo blog. Non c’è errore più grande del voler piacere a tutti quando fai blogging.

Beh, dai… Errori più gravi ci sono, ma quando inizi a scrivere articoli buoni per il giorno e per la notte, per l’estate e per l’inverno, rischi di ottenere risultati mediocri.

blog

Piacere a tutti? Mai! Parola di Rancid.

La scrittura perde mordente, gli articoli diventano uguali a mille altri post pubblicati da altri blog. Soprattutto, metti in pericolo il tuo buon nome, il tuo brand. Tu sai bene quanto sia difficile recuperare questi danni e non vuoi rischiare.

Per questo devi avere ben presente il target che vuoi raggiunge. Devi seguire il profilo del tuo lettore ideale, e devi scrivere per lui. Punto. Senza perdere il tuo stile.

Continue Reading

16

Il pilastro della condivisione

Questo è un post trasversale. Quindi può essere usato per migliorare il tuo modo di vivere i social network, ma anche la tua idea di blogging. Perché sempre di condivisione si tratta, giusto?

Solo che su Facebook e Google Plus condividi status, su Twitter cinguettii e sul blog articoli.

condividere

Condividere la vita – Unsplash

Tutti dicono che il contenuto è re, poi qualcuno suggerisce che è la community ad avere il potere. Ma alla base di tutto c’è sempre la condivisione. Che si basa su una manciata di punti.

Continue Reading