14

Tutti i blog possono monetizzare?

In teoria sì, tutti i blog possono monetizzare. In un modo o in un altro. Quelli aziendali nascono proprio per questo, quelli personali possono scegliere vie differenti. Ma esiste una strada unica?

come monetizzare un blog

Una domanda che può mettere in difficoltà chi ha tante certezze, idee e convinzioni. È possibile guadagnare con il blog, questo è chiaro. E se organizzi le tue azioni con lungimiranza puoi ottenere grandi risultati. Lo sa bene chi lavora con le affiliazioni e le recensioni online.

Studi bene il contesto, definisci una nicchia redditizia, lavori sodo con l’ottimizzazione SEO on page, fai una buona attività per ottenere link in ingresso e giochi le tue carte. Certezze non ce ne sono, ma puoi avvicinarti al concetto di lavoro ben fatto. Senza dimenticare che ci sono diverse strade.

Continue Reading

8

Tariffario copywriter: come dare un prezzo alla creatività

Il tariffario copywriter dovrebbe essere un documento capace di risolvere la grande angoscia di chi lavora nel settore della scrittura: quanto devo chiedere per il mio lavoro? Perché questo è il vero problema, questo è l’ostacolo da superare per chi inizia operare in questo settore: definire il prezzo.

Tariffario copywriter

 

Definire il prezzo di un lavoro creativo. Non esiste un parametro chiaro per delineare il tariffario di un copywriter. Lo so, è una notizia drammatica. Tutto sarebbe più facile con un testo del genere, magari con una regolamentazione oraria per dare alla tua penna una strada da seguire.

Chiedo troppo o troppo poco? Mi svendo? Faccio la figura del dilettante se mi mantengo basso? O del pallone gonfiato se volo alto? Il tariffario copywriter sarebbe una gran cosa, lo so. Ma la verità è chiara, semplice, cristallina: è impossibile stilare una tabella del genere. Questo per motivi diversi.

Continue Reading

4

Monetizzare con il blog: 5 domande che devi risolvere prima di guadagnare veramente

Monetizzare con il blog non è mai stato semplice. Molti blogger che hanno iniziato quest’avventura con l’obiettivo del guadagno facile hanno fatto marcia indietro. Hanno deciso di seguire strade differenti, meno impegnative. E forse più remunerative, chi può dirlo con certezza.

Monetizzare con il blog

Un dato è chiaro però: se vuoi guadagnare soldi online senza lavorare sei sulla strada sbagliata. Il blog è sinonimo di sacrificio, costanza, impegno quotidiano. Anche di scrittura quotidiana. C’è chi decide di pubblicare ogni giorno per alimentare la propria community e questo ha un valore.

Può essere utile per aumentare le visite e creare i presupposti del guadagno. Vuoi approfondire? Puoi dare uno sguardo alla mia guida: come guadagnare con il blog, ci sono tutti i dettagli per ottenere il massimo. Qui, invece, voglio rispondere alle domande tipiche di chi inizia a monetizzare con il blog.

Continue Reading

8

Il lavoro più bello del mondo

Una riflessione che ho intavolato su Facebook e che voglio riportare qui, sul mio blog: qual è il lavoro più bello del mondo? Il mio? O quello che si trova dietro l’angolo? Non so, potrebbe essere un’idea.

Il lavoro più bello del mondo

Abbandonare tutto per ricominciare. Hai pensato al tuo ruolo tra i professionisti del web? Io spesso. Mentre molti cercano di combattere il cugggino di turno, io lancio una sfida a me stesso: affrontare il desiderio di cambiare vita, mettere in discussione la bellezza di lavorare come webwriter.

Sì, ogni tanto sogno di fare – la butto così – il salumiere o il bigliettaio. Oppure quello che presidia il botteghino della metro e fa finta di guardare i monitor. Voglio un lavoro non impegnativo da un punto di vista mentale. E che mi impedisca di pensare. Niente sforzo cognitivo, solo presenza fisica.

Continue Reading

12

Un esercizio infallibile per stimolare la creatività

Hai presente quando stai lavorando al PC e il tuo cervello entra in uno stato di galleggiamento che ti impedisce di essere produttivo? Le facoltà intellettive scendono a livello fantozziano, i neuroni fanno una fatica bestiale. Devi stimolare la creatività e vai avanti annuendo a te stesso.

esercizi per stimolare la creatività

Puoi anche metterti d’impegno: ti concentri, decidi con forza che devi riuscirci. Hai scadenze da rispettare e non puoi permetterti il costo dell’inefficacia. Forte e duro con te stesso, decidi che devi produrre. Perché è giusto così. E magari per 30-40 secondi ci sei, ma poi?

Poi ti rendi conto che non puoi dare qualità se non hai il guizzo creativo, se non riesci a trasferire passione, se la tua competenza non è assistita dalla creatività. Il tuo problema in questo momento è che la piantina grassa sulla tua scrivania trasferisce più emozione di te, e non riesci a uscire da questa condizione. Condizione che da qui in avanti definiremo “stato privo di risorse”.

Se il tuo mestiere è creative-intensive, in uno stato privo di risorse la tua produttività è prossima allo zero. Ti mancano due fattori chiave del processo: l’immaginazione creativa (capacità di inventare cose nuove) e l’immaginazione sintetica (capacità di rielaborare conoscenze che hai già). Senza questi fattori non sei in grado di sognare, di trasformare i sogni in idee, di tradurre le idee in realtà.

Continue Reading