10 consigli per un list post

Quali sono i passaggi indispensabili per creare una lista puntata degna di nota? Qui ti lascio i consigli giusti, ecco cosa devi fare per ottenere il risultato sperato: un post con elenco!

Gli articoli divisi in punti (i famosi list post) hanno un gran successo tra i lettori di My Social Web. Il motivo? Perché scrivere un articolo sul blog in questa soluzione? Sono facili da leggere, evitano le chiacchiere inutili e sono ricchi di informazioni.

list post
Come creare una lista efficace.

Creare un list post vuol dire organizzare i contenuti con una struttura particolarmente adatta al web, ma questo non significa che basta numerare la fuffa per ricevere retweet, commenti, abbracci e baci accademici.

La qualità prima di tutto! Ecco la mia esperienza personale con le liste puntate racchiusa in… 10 punti essenziali per creare un elenco puntato realmente valido.

Pubblica risorse utili sul tuo blog

Riprendo un attimo il discorso dell’introduzione per sottolineare un concetto fondamentale, ovvero l’utilità della lista che stai scrivendo.

Prima di pubblicarla fatti un paio di domande: qualcuno ha già creato una lista con le risorse elencate nel mio articolo? Posso migliorarla in qualche modo? Le liste di blog non sono aggiornate? Posso riempire dei vuoti importanti?

Datti una risposta e agisci di conseguenza. Cerca di essere sempre innovativo nella scrittura, e di evitare le cose già dette 1.000 volte. Se qualcuno ti chiede che differenza c’è tra la tua lista e quella pubblicata da altri blogger la risposta deve essere cristallina. Niente deve essere lasciato al caso quando si cura la leggibilità.

Da leggere: come formattare un testo online

Semplifica, non complicare il post

Le liste vanno forte su internet. Rispondono al bisogno di chi ha poco tempo a disposizione e permettono al lettore di individuare quello che gli interessa.

Paul Valéry: Il faut etre léger comme l’oiseau, et non comme la plume. Si deve essere leggeri come l’uccello che vola, e non come la piuma.

Per questo le liste devono semplificare la lettura al lettore, non complicarla. Devono selezionare le informazioni più interessanti per ordinarle in una lista ponderata.

Non esagerare con i punti in lista

Pubblicare una lista con 150 punti fa sempre un certo effetto, ma sono davvero necessari all’economia dell’articolo? Se ogni frase la fai diventare un punto della lista rischi di diventare dispersivo. E di annoiare i tuoi lettori del blog.

Ogni lista puntata ha bisogno dei suoi spazi. Su My Social Web puoi trovare liste di tutti i tipi, anche con 101 idee diverse, e non voglio limitare la libertà. Cerca di individuare e sviluppare i punti che hanno diritto alla loro indipendenza.

Crea delle sezioni di punti interessanti

Stai scrivendo un listone con 100.000 punti abbastanza articolati? Per migliorare la leggibilità dell’articolo prova a dividere i punti in paragrafi tematici con:

  • Titolo.
  • Testo.
  • Immagine.

Poi, come formattare la lista puntata dei tuoi articoli online? Titoli in neretto o in corsivo? Dove mettere gli elementi più importanti? Come formattare i blocchi? Trova tutte le risposte nella prima lezione di usabilità per le bullet list!

Concentrati sulle immagini del post

Quando lavori sulle liste ti dimentichi delle immagini. A me capitava sempre! Pensavo solo alla funzionalità dell’articolo, all’utilità che può avere una lista così curata nelle mani di un lettore, e mi dimenticavo che anche l’occhio vuole la sua parte.

E che le immagini hanno un ruolo fondamentale nell’economia di un articolo del tuo blog. Non fare il mio stesso errore, cura sempre le immagini dei tuoi list post!

Lavora sulla headline di qualità

L’anima di un list post realmente efficace è racchiusa nella sua headline. Il titolo dell’articolo sarà il tuo biglietto da visita nella serp, su Facebook, nello streaming si Twitter e dovrà attirare l’attenzione del lettore prima di essere dimenticato.

call to action
Una call to action che funziona.

Difficile avere una seconda occasione, devi agire senza indugi. Un consiglio: usa i numeri, sono immediati e aiutano il lettore a capire il contenuto dell’articolo che hai messo online. Funzionano alla grande anche con le call to action.

Usa una buona formattazione

I punti delle liste devono essere facilmente riconoscibili e spaziati, mentre gli header dei paragrafi devono seguire una coerenza di base che porta tutti i titoli di una sezione ad avere la stessa importanza. Ecco l’esempio da seguire sempre:

heading
Ecco come gestire gli heading.

Per intenderci i titoli dei paragrafi devono essere degli <h2> con caratteristiche estetiche simili, la stessa cosa vale per i sottotitoli in <h3> e via dicendo. Sono delle regole semplici ma fondamentali che puoi approfondire in questi articoli:

Attento al numero dei punti inseriti

Lo sai quante volte mi è capitato di promettere nel titolo “10 consigli per…” e poi di inserirne solo 9 nell’articolo? Certo, è una sciocchezza quasi inutile da suggerire in questa sede ma non ti costa niente contare prima di pubblicare 🙂

Scegli bene tra punti e paragrafi

Quando parliamo di list post abbiamo 2 soluzioni: le liste puntate e i paragrafi. Nel primo caso parliamo di vere e proprie bullet list segnate da piccoli elementi grafici, nel secondo ci sono dei paragrafi con dei titoli introduttivi e numerati.

Proprio come in questo articolo. Come scegliere? Io mi regolo in questo modo: i punti che richiedono un’argomentazione maggiore li divido in paragrafi; quando devo inserire una semplice lista di elementi scelgo la prima opzione.

Non dimenticare la call to action

Capita di trovare degli articoli che ruotano intorno a delle bulle list ben fatte, complete. L’articolo si chiude con l’ultimo punto della lista senza aggiungere altro.

Ci vogliono buone idee per creare una buona lista puntata nei tuoi articoli migliori. Non basta dividere il testo in tanti passaggi per creare una bullet list valida.

Forse non c’è bisogno di scrivere nulla in più, ma non ti lamentare se gli utenti non commentano. Alla fine dei miei articoli ci trovi sempre una call to action per invitare i lettori a commentare e a lasciare la propria esperienza. Infatti…

Lascia la tua opinione

Ecco la ricetta per scrivere un list post irresistibile. Vuoi aggiungere qualche ingrediente? Secondo te posso fare ancora qualcosa per migliorare le liste puntate?

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

2 COMMENTI

  1. Bella lista! Io ci aggiungo anche l’inserimento di un video: su Youtube ci sono molti video interessanti su qualunque argomento. Ho notato che gli utenti apprezzano quando l’autore fa content curation sui video, a condizione che sia fatta bene.

    D’altronde non si dice che un immagine vale mille parole e che un video vale mille immagini? 😉

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here