Le Twitter List, insieme all’accordo con Bing e Google per far confluire il flusso di aggiornamenti nei motori di ricerca, stanno monopolizzando la discussione nella sfera del Social Media Marketing.

twitter list

Isolare i contatti in gruppi tematici è la soluzione ideale per dividere i contenuti più significativi da un rumore di fondo abnorme (soprattutto se possiedi un discreto numero di contatti). Ma sei sicuro di utilizzare le Twitter List nel modo migliore? Ecco i miei consigli, la mia ricetta.

Cosa sono le liste di Twitter

Prima di elencare i passi fondamentali per migliorare le liste di Twitter credo che sia giusto definire un punto: di cosa stiamo parlando esattamente? La risposta è semplice. Le Twitter List sono delle raccolte di account unite da un filo conduttore: un argomento, un tema, un argomento.

Queste liste hanno un compito preciso: eliminare il rumore di fondo e aiutare l’utente a estrapolare ciò che serve. Anche gli hashtag possono svolgere questa funzione, ma le liste permettono di organizzare le persone. Questo significa che hai la possibilità di riunire clienti, potenziali lettori, blogger da raggiungere. Le Twitter List, ad esempio, sono decisive nel mondo dell’influencer marketing. Allora, vuoi iniziare?

Come creare una lista di Twitter

La seconda domanda da affrontare: come creo una Twitter List? In realtà è molto semplice: vai nel menu generale, poi nella sezione dedicata alle liste e clicca sul simbolo +. Scegli un nome, una descrizione e l’impostazione della privacy (pubblica o privata): sei pronto per aggiungere account. Per approfondire c’è la guida ufficiale, ma adesso largo ai consigli: come ottimizzare le Twitter List.

Riflessione interna

Individua una sezione interessante dei tuoi tweetSe vuoi migliorare il tuo account con le Twitter List devi riflettere sui tweet che lo attraversano. Puoi creare la lista dei clienti, degli esperti, dei partecipanti a un evento o del tuo staff – come suggerisce il post di Donatella Plastino segnalato su Sunday Morning. Guarda dentro il tuo account e cerca di capire cosa può interessare.

Sii coerente

Se un idraulico (esempio a caso) ti aggiunge alla sua lista “tubi-e-rubinetti” non sei obbligato a ricambiare la cortesia inserendolo nella tua “ricette-della-nonna”. Rischi di compromettere tutto e perdere i follower! Cura il focus delle tue liste e non permettere alcuna infiltrazione tematica.

Prendi esempio

Adesso mi chiederei: “Esiste un sito che riunisce le migliori Twitter List divise per argomenti o devo vagare per il web alla ricerca di argomenti simili ai miei?”. Sì, esiste e si chiama Electoralhq. Perché tutto questo? Semplice, c’è chi lavora meglio di te e tu puoi prendere spunto (non copiare).

Usa un approccio strategico

Le Twitter List sono perfette per il tuo lavoro di content marketing. Il motivo è semplice: attraverso Twitter puoi trovare fonti interessanti, ma soprattutto puoi ascoltare la voce del pubblico.

In un piano editoriale è fondamentale l’analisi qualitativa del pubblico: le liste di Twitter ti aiutano a estrapolare questi dati e a portare informazioni nel testo definitivo. Usa questo strumento con cura.

Per approfondire: come fare il piano editoriale

Crea un Twitter List Widget

Se ti vuoi riempire la tua sidebar con accessori di tutti i tipi, o semplicemente hai creato una Twitter List con i fiocchi, questi widget fanno al caso tuo. Hai due possibilità: TweetGrid e la soluzione ufficiale di Twitter. Personalmente preferisco la seconda, più elegante e funzionale.

Liste pubbliche o private

Ricorda che hai due possibilità: liste pubbliche o private. le prime sono visibili alle persone che visitano il tuo account Twitter, le seconde no. per i lavori strategici suggerisco la seconda opzione.

Usa un Twitter List Manager

Il client desktop è la soluzione più comoda per gestire il proprio account social. Ma può essere anche un ottimo Twitter List Manager, uno strumento per organizzare il tuo lavoro. Basta usare twitlistmanager.com o unire tutto in un unico tool. Due nomi su tutti: Tweetdeck e Hootsuite.

Non esagerare

La coerenza non deve essere, però, una buona scusa per creare liste a go-go. Bada bene: se riesci a creare una buona articolazione puoi creare anche 20 utilissime Twitter List, ma per ora pensa a curare quelle che hai già partorito. Ed evita di creare fantomatiche liste con solo 2 account!

Ringrazia sempre

Forse esagero con l’etichetta ma io ringrazio con una @mention chi mi inserisce in una lista. Questo perché i miei tweet saranno messi in evidenza in un contesto vicino ai miei interessi.

E, molto probabilmente, sarà consultata da persone interessate a quello che dico. Non sempre è possibile, a volte il tempo manca. Però è un gesto interessante che ti mette in una luce positiva.

Twitter List: come migliorarle?

Queste sono idee utili per migliorare le Twitter List. Ora ci vogliono contributi ed esperienze di vita vissuta sul campo per arricchire questa lista, per dare un contributo utile. I commenti servono proprio a questo, giusto? Lascia le tue idee, le tue osservazioni per migliorare le Twitter List.

Ultimo aggiornamento:

6 COMMENTI

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here