Cos’è Google Panda e come funziona l’aggiornamento dell’algoritmo?

Quali sono i dettagli dell'aggiornamento Google Panda? Con questa novità Mountain View punta verso le content farm e i portali che non curano al massimo i contenuti online. Cosa significa?

Google Panda Update, rilasciato il 23 febbraio 2011, è un aggiornamento dell’algoritmo di Mountain View. L’obiettivo è quello di dare valore ai siti che pubblicano contenuti di qualità e penalizzare i portali con pubblicazioni scarse.

Google Panda Update

Grazie a questa modifica, Google dovrebbe penalizzare i contenuti copiati, i blog che pescano senza ritegno dai feed altrui, le content farm. Insomma, gente di questa risma. L’obiettivo è quello di penalizzare siti di scarsa qualità. Qualche dettaglio?

Cos’è Google Panda: definizione

Google Penguin era l’aggiornamento dedicato ai link, mentre Panda si dedica ai contenuti. Di certo non si tratta di una soluzione per un singolo articolo scritto male, ma l’attenzione è puntata verso i siti web che hanno una scarsa attenzione verso la qualità dei contenuti.

La maggior parte dell’attenzione è dedicata ai siti che si presentano come content farm, vale a dire progetti che creano articoli e pagine in automatico. Magari recuperando feed rss da altri blog senza chiedere permesso. Ma non è solo questo il punto, ci sono diverse pratiche sotto accusa.

Da leggere: Guida SEO Google, cosa devi sapere

Chi colpisce Google Panda

Google Panda si concentra sui siti web con contenuti di scarsa qualità. Questo significa che potrebbero essere incluse diverse sfumature, quali sono i progetti che rischiano veramente tanto con questo aggiornamento di algoritmo?

In primo luogo i thin content, contenuti poveri. Vale a dire le pagine con poche righe di testo. Poi ci sono contenuti duplicati, quelli che spesso si creano a causa di archivi mal gestiti. La pratica che viene punita con maggior frequenza è quella delle content farm, senza dimenticare i contenuti generati dagli utenti di scarsa qualità.

Penalizzazioni e SEO Google

Come puoi renderti conto di essere stato investito da Google Panda? Si tratta di una penalizzazione algoritmica, quindi non avrai alcun avviso. Il primo segnale di una possibile penalizzazione: il calo delle visite su Google Analytics.

Cos'è Google Panda
Siti che hanno perso e guadagnato traffico – Fonte immagine

Per recuperare da una penalizzazione di Google Panda devi tornare indietro sui tuoi passi. Quindi, prima devi capire cos ha causato la penalizzazione e poi ripulire il sito da contenuti di bassa qualità, pagine duplicate ed eventuali pratiche vietate.

Ma Google Panda funziona?

Oggi mi ritrovo a selezionare due righe di un mio post recente, incollarle nella ricerca di Google e ammirare una SERP che chiama in prima e seconda posizione due blog che hanno completamente rubato il mio articolo. Mi sembra assurdo!

Io ho lavorato sodo per scrivere dei contenuti di qualità, dei contenuti unici, e ho scelto una blog policy per tutelare questo lavoro. Io non mi illudo che nel web ci siano solo persone capaci di capire il valore di tutto questo. Capita anche a te?

6 COMMENTI

  1. be’ almeno se te li hanno copiati vuol dire che erano di buona qualità! 😀
    Ma l’algoritmo di google come a decidere chi ha copiato chi?

    • Forse questo dovrebbe consolarmi, però ti fa rabbia sapere che c’è qualcuno che cresce alle tue spalle!

      Mi chiedi dell’algoritmo… credo che sul blog di Tagliaerbe siano stati riassunti i punti principali. Punti che in tanti non rispettano e sono sempre presenti in prima pagina.

  2. Uhm in italia non è ancora per niente attivo, ma dubito che in italia sarà cosi’ duro con tutti come nei USA, il mercato non è cosi’ grande.
    Per ora loro sono in top, stiamo a vedere. )

    se ti hanno copiato di brutto, segnala al loro hoster. Sono i primi a rimuovere le pagine, non serve cattiva pubblicità a loro !

    seoline

  3. Buon giorno a tutti , volevo dire una cosa, per esempio nel mio sito ho messo un paio di cose che ho prelevato da altri siti ,( non da blog o forum) e ho chiesto di poterlo fare agli autori, nel caso in qui ci fosse stato un problema avrei eliminato dal sito alcune cose, secondo voi anche con il consenso, se e’ duplicato un’articolo, succede qualche cosa? grazie della risposta.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here