Schema.org e rich snippet: come migliorare i tuoi risultati su Google

I risultati di un sito web hanno bisogno di essere migliorati sotto tutti i punti possibili. Ecco perché bisogna lavorare anche con Schema.org. Di cosa si tratta? A cosa serve questo strumento?

0

I motori di ricerca concordano sulla necessità di un modello unico per un web descrittivo, semantico, vicino alle esigenze degli utenti. Così è nato Schema.org.

schema.org
A cosa serve lo schema dei microdati?

La sfida è questa: mostrare il miglior risultato possibile senza costringere a ricerche estenuanti tra le pagine dei risultati. L’idea è chiara: pubblicazioni e motori di ricerca comunicano senza barriere per aiutare chi digita una query a muoversi con facilità nella selva di informazioni. Ecco l’unione tra Google, Yandex, Yahoo! e Bing.

Cos’è Schema.org: definizione tecnica

Questo progetto (noto come Schema) è un vocabolario di dati strutturati che puoi aggiungere al tuo codice HTML per ottimizzare il modo in cui si presentano i risultati di un sito web nella serp.

Già da qualche anno Google ha migliorare le sue attività con le informazioni Rich Snippet, ma è difficile raggiungere un risultato significativo senza una linea comune. Schema.org nasce proprio per indicare un percorso unico e migliorare il markup del codice sulle pagine web indicizzate da Yandex, Google, Yahoo! e Bing.

Per approfondire: come aggiungere sitelink di un sito

Perché usare dati strutturati di Schema

Hai creato delle pagine web con un significato (più o meno) chiaro per il lettore. E hai lavorato sulla SEO per migliorare il posizionamento su Google. Ma i motori di ricerca hanno una comprensione limitata di ciò che pubblichi in questi spazi.

esempio rich snippet

Aggiungendo dei tag al codice HTML delle pagine web puoi dare definizioni chiare rispetto a cosa stai comunicando. Così i motori di ricerca possono comprendere con maggior chiarezza e mostrare informazioni extra nella serp oltre a:

Schema.org è un progetto ampio. Ci sono informazioni per la presentazione di persone e gli eventi, come ci hanno abituato gli snippet di Google già da qualche tempo, ma presenta tag relativi a film, musica, recensioni, date, show e altro.

Esempio di dati strutturati: tag specifici

Vuoi un caso per scoprire la differenza tra un codice pulito e uno arricchito con Schema.org? Ecco la compilazione di una pagina web dedicata alla scheda di un film.

esempio dati strutturati
Esempio di codice arricchito con microdata – Wikipedia

Come dicevo, le combinazioni sono infinite. Si possono compilare schede ecommerce e di recensioni di qualsiasi tipo, per capire di cosa si tratta puoi dare uno sguardo alla documentazione completa. Ma in che modo si aggiungono i tag?

Inserire dati strutturati sul sito web

Questa è una delle domande più importanti: come si mettono i tag di markup proposti da Schema.org? Con un inserimento manuale, ma è vero che questa soluzione può essere lunga e complessa per chi non ha grandi competenze.

Come aggiungere dati strutturati sul sito web
Come aggiungere i dati strutturati nel sito WordPress.

Per questo puoi usare dei plugin WordPress per inserire tag nel codice. L’estensione più famosa in questi casi? Di sicuro All In One Schema Rich Snippets, perfetto per dare alle tue pagine web le informazioni extra. Questo plugin supporta:

  • Review
  • Eventi
  • Persone
  • Prodotto
  • Ricetta
  • Applicazioni
  • Video
  • Articoli

Come si mettono i tag di markup per ottenere risultati arricchiti che verranno mostrati nella serp? Semplice, alla fine dell’articolo nel backend trovi un cruscotto nel quale puoi selezionare il tipo di tag da inserire nel post specifico.

Schema, relazione tra microdati e SEO

Questa è la domanda che oggi tutti si fanno. Una questione alla quale per ora non credo che qualcuno possa dare una risposta ben precisa. Per ora si può affermare che la relazione è indiretta, relativa al come si presenta il sito nella serp.

C’è un’influenza indiretta tra SEO e Rich Snippet.

Presentare il sito web nella serp nel miglior modo possibile significa aumentare il CTR, il click through rate. Sto parlando del rapporto tra impressioni e visite: migliorare questa correlazione vuol dire aumentare i click al sito o del blog.

Il lavoro di chi fa posizionamento su Google si limita a ottenere visibilità? Forse, ma chi fa SEO deve ottimizzare una pagina web per raggiungere obiettivi concreti. Questo significa consegnare un sito web sempre più adeguato alla singola ricerca.

Da leggere: come ottenere il risultato zero (featured snippet)

Hai implementato Schema.org sul sito?

Ricorda che ci sono delle penalizzazioni Google per chi eccede con i rich snippet, i tag vanno aggiunti solo quando servono. ma se ci sono possono fare la differenza in un web semantico sempre più attento al significato chiaro e cristallino pagine web. Sei d’accordo? Stai lavorando in questa direzione? Commenta!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here