La faccenda è già nota, ma farò un breve riepilogo.

Marco Camisani Calzolari ha comprato 50.000 fan per il suo account Twitter, e lo ha fatto per denunciare questa pratica. Bella l’idea tipo giornalista che si finge immigrato per denunciare il trattamente nei CPA, ma questa situazione la conosciamo già.

noncomprofan

Per i quotidiani online è arrivata la doccia fredda: “oddio, il mercato nero nei fan e dei follower”. E giù con fiumi di inchiostro digitale. La faccenda è molto semplice: alla fine i risultati escono fuori.

C’è sempre differenza tra una community dopata e una cresciuta con amore, con la condivisione di grandi contenuti, con il dialogo e il confronto. Quindi niente da fare, oggi non parlerò della compravendita di fan e followers. O meglio, l’ho appena fatto e non voglio andare oltre.

Storia a parte se la persona che ha reso pubblica questa faccenda viene minacciata. Questo è un episodio grave e Marco merità tutta la mia solidarietà!

PS – Vi suggerisco di dare uno sguardo all’iniziativa di Web in Fermento sviluppata sull’argomento (anche fonte imamgine).

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here