Lunedì ho parlato delle emozioni e delle informazioni, di come questi ingredienti siano fondamentali in un blog. Emozione e informazione sono le due facce della medaglia, l’irrazionalità dell’uomo vittima dei suoi sentimenti e la razionalità del tecnico.

blog emozione informazione

Qual è il tuo obiettivo, giovane web writer? Infilarti tra queste due correnti per forgiare l’articolo perfetto. L’articolo capace di dare le giuste informazioni, ma anche di strappare un sorriso, un moto di rabbia, di indignazione. O magari, chissà, una lacrima. Ecco dieci consigli per scrivere un post perfetto dal mio punto di vista.

Articolo informativo

La gente sul web cerca soluzioni, contenuti che permettano di risolvere situazioni più o meno critiche, e tu devi esserci. Fa parte della tua strategia di inbound marketing. Ma, soprattutto, devi esserci con le informazioni giuste. Altrimenti sei inutile allo scopo, zero, come il tipo qui in basso.

Non riceverai una seconda occasione dall’everyman che ti trova per sbaglio su Google. Il tuo amico che ti segue su Twitter continuerà a leggere i tuoi post anche dopo un articolo-fuffa, ma l’uomo della Serp lo devi colpire. Gli devi far capire subito che sul tuo blog ci sono le informazioni giuste.

Da leggere: come ottimizzare una pagina web

Studia l’argomento

L’onniscienza è una qualità che non fa parte di questo mondo. Prima di scrivere un articolo che possa definirsi realmente informativo, devi fare una cosa molto semplice: studiare l’argomento. Devi diventare un esperto leggendo libri, blog, riviste…

Segui gli esperti

Studiare non basta, devi anche essere aggiornato. Lo studio dà una base forte, ma per essere sempre sulla cresta dell’onda c’è un’unica strada da percorrere: seguire gli esperti del settore. Sul web è semplice, basta registrarti ai feed rss dei blog o agli aggiornamenti Twitter (puoi creare una Twitter List che racchiuda gli esperti).

Non perdere tempo

Questa è una regola che abbiamo già incrociato diverse volte su My Social Web. La ripetiamo: i lettori non hanno tempo e voglia di leggere 10 paragrafi per capire l’argomento dei tuoi articoli. Titolo, description e primo paragrafo (magari anche immagine) devono essere dei contenuti che racchiudano i punti del tuo lavoro.

Usa bene la grafica

Ci sono tanti modi per amplificare le informazioni più importanti. In alcuni casi bastano formattazione e lista puntata, ma puoi provare qualcosa di diverso con i box.

Esatto, box informativi. Sto parlando di riquadri graficamente differenti dal resto del post (sarai tu a decidere quanto differenti) nei quali inserire i punti essenziali, proprio come ho fatto io in questo articolo sui preventivi per web writer freelance.

Devi essere onesto

Sei in grado di valutare la qualità delle informazioni di un articolo, e quello che ti serve è solo una buona dose di onestà nei confronti del tuo lavoro. Sei sicuro/a che hai scritto qualcosa di interessante? Qual è la differenza tra il tuo post e quello di tanti altri blogger? Le tue informazioni danno qualcosa in più? Rispondi con onestà.

Punta sull’emozione

Ecco le dirette avversarie di un testo ricco di informazioni: le emozioni. Diverse come Dottor Jekyll e Mr Hyde, distanti come la notte e il giorno, avversarie come il bene e il male…  Aspetta un momento, non le cose non stanno proprio così.

Puoi sintetizzare questi punti senza problemi. Questa convivenza non è impossibile, soprattutto quando devi usare le parole. Chi lavora nel mondo del copywriting conosce la forza delle proprie armi: headline, call to action, storytelling. Puoi fare tanto con la tua tastiera. Non mi credi? Prova a seguire questi consigli.

Usa le parole giuste

Per emozionare non hai bisogno di periodi articolati o di termini ricercati, ma delle parole giuste. Ci sono casi in cui un oggetto non è molto grande ma ciclopico, una fiamma non è molto calda ma ardente, una serata non è molto bella ma frizzante. Scegli un dizionario dei sinonimi ma non lasciarti ingannare da aggettivi e avverbi.

Sfrutta le figure retoriche

Ecco le amiche del cuore di ogni web writer che si rispetti. Le figure retoriche impreziosiscono una frase con quel dettaglio che fa la differenza, ma possono anche smuovere mari e monti. Per riprendere la frase di un famoso film di Verdone, la metafora po’ esse ferro e po’ esse piuma. Sta a te decidere!

 

Non inaridire il testo

Quando scrivi un testo devi lasciarlo riposare una mezz’oretta. Poi lo riprendi e inizi a togliere tutto quello che non serve, semplificando tutto il semplificabile. Ma non dimenticare che un testo immediato, facile da leggere, non è un testo arido.

scrittura

Quando ripulisci i tuoi articoli ricordati di rispettare le sfumature che sono capaci di donare colore ed emozioni. La scrittura come terapia ha bisogno di tutto questo.

Parla ai tuoi lettori

Io do del “tu” ai miei lettori. In questo modo li coinvolgo, faccio capire che non stanno leggendo un manuale d’istruzione, ma che hanno tra le mani (davanti agli occhi) un articolo che parla al singolo. Tra lettore e autore le distanze si annullano.

Non esagerare mai

Chi scrive sa bene quanto siano pesanti le parole. Sul web le puoi cancellare, ma la gente non dimentica. Non voglio limitare la tua creatività, ma solo metterti in guardia dagli eccessi che si celano dietro il tuo desiderio di emozionare. Magari con una battuta di cattivo gusto, un atteggiamento sprezzante verso un’opinione o una problematica, un’ironia che si trasforma in offesa. Tutto questo è importante.

Un consiglio per tutti

Un ultimo consiglio gratis per articoli informativi ed emotivi: usa sempre i link. Rispetta le fonti che stai sfruttando, non aver paura di gratificare chi ti ha aiutato a scrivere e di facilitare la vita di chi ti sta leggendo con un buon link.

Da leggere: come scrivere un libro

Puoi riuscire a fare tutto

Un testo informativo può essere poco emozionante. Il rischio è concreto quando cerchi di elencare istruzioni e schemi precisi. Eppure l’Ikea è riuscita a dare una nota di ironia anche a questi documenti rimasti ai margini della creatività.

scrivere in modo creativo

Un consiglio: per migliorare informazione ed emozione devi conoscere il tuo lettore. Solo in questo modo puoi scrivere dei testi capaci di informare nel modo giusto, di riportare le notizie che i tuoi lettori stanno aspettando, ma soprattutto di alimentare le emozioni. A te la parola: ti piace questa lista?

10 COMMENTI

  1. Ric…sei davvero bravo. Condivido punto per punto quello che hai scritto ed è lo stile in cui mi ritrovo e che uso da sempre e non solo nel blog…
    Ciao Mariassunta

  2. É sempre un piacere leggere i tuoi post, Riccardo. Sono parca in commenti, peró questa volta faccio lo sforzo, te lo meriti: bravo! E grazie.

  3. Sono senza parole!
    Amo scrivere e l’intento è quello di creare dei piccoli tutorial su come dare un valore agli immobili, sono un agente immobiliare… ho appena iniziato e sono alla fase 0… tu mi hai aperto un mondo… generoso di suggerimenti, informazioni ed emozioni che mi sono posto questa domanda: “riuscirò io?”

    • Tutto dipende da te. Riuscirai? Sì, devi trovare la giusta direzione. Non è facile. C’è sempre grande concorrenza. Ma c’è spazio per tutti.

  4. Ciao Riccardo,
    Mi chiamo Yousef, stavo pensando cosa fare da grande e mi sono impattuto con il tuo articolo. Compllimenti, i consigli sono molto utili e ispirano fiducia. Cordiali saluti.

    • Ciao Yousef, è importante quello che dici perché la fiducia in quello che fai è tutto. Quindi avanti con quello che stai facendo, mettici tutto l’impegno possibile.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here