Ormai hai superato la fase push dei social, vero? Facebook, Twitter e Google Plus non servono solo a spingere contenuti: li puoi usare anche creare rapporti reali e duraturi con i clienti.

Su queste piattaforme puoi condividere link per pubblicizzare prodotti o servizi e migliorare i profitti diretti (più condivido, più vendo), ma il compito dei social non si limita a questo.

I social ti permettono di migliorare il tuo brand, possono essere usati per migliorare le vendite, ma anche di fare social customer service. E soddisfare le esigenze dei tuoi clienti anche attraverso canali social.

I dati di questa infografica di getambassador.com parlano chiaro. La velocità di risposta ha un’importanza fondamentale, e le aspettative dei clienti che ti seguono su Facebook e Twitter sono sempre più impegnative: vogliono il tuo aiuto e lo vogliono subito!

social customer service
Social customer service – Clicca per ingrandire

Quindi è tuo compito preciso esserci, e soddisfare le esigenze dei lettori attraverso i social. Anche durante la settimana di Ferragosto, quando tutti sono in spiaggia o in qualche agriturismo.

Difficile? Lo so, ma io credo che sia questa la vera sfida del social customer care: esserci nel migliore dei modi, ma esserci sempre. Sempre. In questo modo sarà facile innescare un passaparola virtuoso.

Quando un cliente chiama per risolvere un problema si aspetta che tu glielo risolva con educazione e competenza. Ma quando questo processo si trasferisce sui social acquista un valore diverso.

Perché il social crea una circuito comunicativo pubblico e immediato, visibile a tutti ma anche basato sulla personalizzazione della risposta.

La tua opinione

Ora tocca a te: come ti comporti sui social? Dai assistenza ai tuoi clienti anche attraverso Facebook, Twitter e Google Plus? Quanto tempo ci metti per rispondere? Lo sai che questo tempo può fare la differenza?

Lascia la tua idea nei commenti!

2 COMMENTI

  1. Completamente d’accordo, ormai i clienti sono sempre più esigenti e quando chiamano, pretendono una risposta veloce. Ho scelto di rappresentare l’azienda per cui lavoro ora proprio per questa caratteristica … Ti rispondiamo in 3 squilli!
    Bell’articolo!

  2. Concordo in pieno, proprio ieri ne ho parlato sul mio blog, http://goo.gl/BIYK2q ( non so se posso lasciare il link, ma mi sembrava interessante apportare altra carne a cuocere 🙂 )

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here