Sono in metropolitana.

Sento chiamare il mio nome, mi giro ma non ho idea di chi sia la persona che mi sta salutando. “Ciao, sono un tuo follower”. I miei occhi si sgranano per la sorpresa, mi illumino, sorrido.

robot umano
Sei un essere umano o un automa? – Fonte

Sono passata dal virtuale al reale in un secondo. Mi è piaciuto poter dare una voce, un volto umano a un avatar. Perché dietro alla tastiera si nascondono delle persone reali, proprio come te.

Ora prova a immaginare

Pensa se non fosse più una casualità ma se conversazione, condivisione e interazione diventassero reali, tangibili. Cosa succederebbe se ci fosse l’opportunità di ritrovarsi per un aperitivo o ad un evento social?

  • Amplificheresti le opportunità di network – Comprendere on-line di cosa si occupa realmente una persona non è semplice, o comunque se ne conosce sempre solo una parte. Dal vivo puoi raccontarti senza limiti di caratteri.
  • Aumenteresti le possibilità di business – Agli eventi social partecipano freelance, agenzie e imprenditori: potresti incontrare il tuo prossimo cliente o collaboratore. Hai la possibilità di iniziare un nuovo affare.
  • Potresti iniziare una nuova amicizia – I migliori rapporti iniziano per caso, magari durante una festa o scambiando due parole con uno sconosciuto al bar. Guadagnerai una persona preziosa per la tua vita.
  • Incontrerai l’uomo e non il robot – Dietro a un tweet non si nasconde un robot, ma gli aggiornamenti possono seguire una linea strategica e in alcuni casi poco “naturale”. Dal vivo le maschere non esistono, vedrai la natura umana.
  • Riempiresti i vuoti – On line idealizziamo le persone e ci creiamo dei castelli di immaginazione che non corrispondono alla realtà. Dal vivo, invece, la distanza non esiste.

Il lato umano è uno degli aspetti che ti contraddistingue on line, che ti fa conquistare follower/fan. La macchina è fredda, ma dietro alla tastiera ci sei tu con il tuo mondo da condividere.

Sei pronto/a a farlo anche tu oppure preferisci mantenere le distanze? Domani potrebbe capitare a te di essere riconosciuto/a in metropolitana, al supermercato, per strada. Secondo me la sorpresa sarebbe piacevole.

Tutto è possibile, tutto è reale. Puoi creare legami oppure vivere in solitaria: la scelta è solo tua. Sei tu che devi decidere quale aspetto mostrare.

Io scelgo di essere reale, fisica, e di incontrare anche nella vita di tutti giorni persone che potrebbero sorprendermi e arricchirmi. Questa è la vera ricchezza del social web.

Uomo o robot: da che parte stai?

Lascia il tuo commento e svelami da che parte stai. Se ti va c’è una bella occasione dove potremmo incontrarci: #SmartDinner il 22 di Marzo in quel di Legnano! Servirà solo il tuo sorriso migliore 🙂

Fonte immagine

19 COMMENTI

  1. Hai ragione Riccardo! Ti dirò di più, io ho davvero incontrato delle persone speciali in rete, non solo lavorativamente parlando. Dicono che le donne non sanno far squadra, ma è un bugia bella grossa. Le donne intelligenti sanno fare sinergia e non soffrono di invidia del blog 🙂 Ognuna di noi ha qualcosa di speciale da dire, ha un modo speciale di dirlo, una risorsa in più. (Se c’è qualche donna qui, sappia che stiamo preparando un twtparty per la Festa della Donna!). E sì, alcuni dei miei follower li conosco di persona ed è divertente vedere come interagiamo in modo differente dal vivo, vuoi per ruolo, età o professione.

    • Ciao cara,
      confermo che è proprio come dici e che è la mentalità che ti porta a far squadra quando sai che è uno dei modi migliori per riuscire ad arrivare ai successi!
      Bella iniziativa la tua, ci lasci più informazioni?
      Io probabilmente anche la sera della festa della donna starò lavorando ma se riesco a partecipare almeno con live tweeting lo faccio volentieri.
      E tu riesci a venire a #SmartDinner? Così potremmo avere l’opportunità di conoscerci live 🙂
      Buona giornata e grazie per il commento!

      • Stiamo definendo i dettagli, vieni a trovarmi su il mio account twitter (@infante_vale) che appena è tutto pronto diffondiamo! Mi piacerebbe venire il 22, ma sono all’ottavo mese di gravidanza, scadenza 12 aprile, e sono pesante come un autotreno! Però quest’autunno, se farete altri incontri, sicuro che vengo 😉 Scusa, Riccardo, se abbiamo invaso il tuo blog…cmq puoi aiutarci anche tu, avrai qualcosa di bello da dire sulle donne, no?

  2. Prima avatar e poi uomo. E’ davvero il bello e cattivo tempo del web.
    Sono d’accordo con voi che ci possono essere mille opportunità dietro ad una nuovo conoscenza (umana) professionale, che non si ferma quindi all’inseguirsi sul web.

    Talvolta però, capita anche di trovarsi di fronte ad un “pacco” incredibile. Un profilo che credevi ritenere fra i più rilevanti, scopri successivamente che è solo fumo e niente arrosto, sempre professionalmente parlando.

    Non credete?

  3. @Francesca: felice io 🙂
    @Alessandro: di pacchi ne ho incontrati parecchi e non solo sul web, purtroppo! C’è un sacco di gente che si riempie la bocca di paroloni e ruoli e alla fine…è mooolto più “sfigata” di me! Poi a Verona, dove abito, è ancora più facile incappare in fenomeni di questo tipo, fanno tanto i grandi e poi si scopre che sono lì perchè “parenti di…”

  4. Piccola, personale esperienza: io da quando mi sono messo in testa di fare un blog e pubblicare contenuti sui social (quasi più per gioco che per altro) ho trovato sul web un team di persone splendide con cui ho iniziato a collaborare (quelle di 4writing.it), tantissimi spunti e momenti di dialogo e condivisione interessanti e a volte anche divertenti (anche con la stessa Francesca), e sicuramente anche qualche caz##ro. Fa parte del gioco. Di sicuro, se non per altro, già per questo ne è valsa la pena. 🙂 Se poi si trovano momenti e occasioni per dare volto e voce anche alle web-conoscenze, allora davvero si potrà dire di essere arrivati da qualche parte.

    • Ciao Fabio, grazie per il bel commento.
      Io mi arricchendo tantissimo sia on-line che off-line.
      E’ bellissimo dopo aver scambiato qualche tweet poter anche conoscersi di persona e magari stringere una bella collaborazione lavorativa se capita l’opportunità!
      A proposito: ci conosciamo a #SmartDinner?

      • Eeeeh… Francesca, purtroppo le mie possibilità di venire a Milano nel week-end sono piuttosto limitate… Però dovrei salire per qualche meeting di lavoro entro marzo. Nel caso te lo faccio sapere, così se trovi un buchetto di mezz’ora per me facciamo due chiacchiere… e chissà che non siano feconde anche sul piano lavorativo! 🙂

  5. Ho condiviso con te, cara Francesca, la bellezza di incontrare off-line delle persone prima incrociate solo virtualmente e sai che esperienza stupenda ne è nata!
    Io sono per “metterci la faccia” sempre, per colmare le distanze, per essere franchi e aperti al dialogo, quindi all’incontro dal vivo.
    Eppure, so con certezza che si possono instaurare interazioni bellissime e vere anche solo on-line.
    Se siamo trasparenti, se riusciamo ad essere noi stessi anche dietro lo schermo del pc. La trasparenza paga, sempre.
    E se non con tutti diventa poi Amicizia, rimane un senso di appartenenza, di familiarità, di conoscenza. Magari anche di vera e propria collaborazione anche a distanza, in quello spazio dove lavoro e real life si incontrano.
    Sono certa che, quando riuscirò ad incontrare dal vivo alcune persone che ora sono solo dei nomi preceduti dall’ @, mi verrà spontaneo abbracciarle. Subito e di slancio.
    Come ho fatto con te!

    • Ciao Fra,
      noi siamo l’esempio che è davvero un’opportunità unica poter passare dal virtuale al reale, stringere un rapporto che passo dopo passo diventa speciale.
      Leggo fra le righe che quindi, anche dietro ad una tastiera, tu sei sempre dalla parte dell’uomo e io quoto assolutamente!
      Grazie per il tuo commento e grazie per esserci.
      Ci vediamo presto e porterò il mio sorriso migliore 🙂

  6. Ciao Francesca…innanzitutto dò la mia risposta alla tua domanda: dalla parte dell’uomo, senza alcun dubbio! 🙂
    Scrivo sul mio blog da meno di 2 anni e purtroppo vivo lontana dalle città dove vengono solitamente organizzati questi eventi (costringendomi, ahimè,.a partecipare solo da lontano attraverso un surriscaldato smartphone), ma spesso mi sono detta: “Quanto sarebbe bello incontrare queste persone, andare al di là del semplice quadratino che incornicia i loro volti, al di là di tweets, commenti e condivisioni”… prima o poi sicuramente accadrà anche a me e ne sarò davvero felice.
    Internet è una rete di storie, di vite, di idee, di capacità e quando riesce a uscire dagli schermi e diventare tridimensionale (come capitato a voi) non può che aggiungere valore alle nostre esperienze… 😉

    • Ciao Alessandra,
      in effetti io abito vicino a Milano e devo dire che qui di eventi ne organizzano tanti. Non sempre riesco a partecipare a causa degli impegni lavorativi ma ogni volta che riesco è sempre un piacere conoscere persone nuove e riabbracciare gli amici.
      Ogni volta è un arricchimento e auguro anche a te, prima o poi, di poter essere dei nostri 🙂
      Grazie mille per il commento e lo share, mi hai regalato un sorriso!

  7. Io ho scelto la pillola rossa, ho scelto gli umani!
    Ho partecipato alla prima #SmartDinner e parteciperò anche alla seconda… Si è più amici quando non c’è nulla tra due sguardi.

    • Ciao Marco,
      è stato un piacere conoscerti a Dicembre e sarà lo stesso nel rivederti fra pochissimo.
      Tra l’altro sei anche poeta 🙂
      Grazie mille per essere passato di qui ed aver scelto l’uomo!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here