9 indicatori di successo del tuo blog personale o aziendale

Come fai a capire se un blog è di successo o meno? Qui trovi una serie di punti che possono aiutarti a capire se stai lavorando nella giusta direzione. E con una buona attenzione al pubblico.

Questo è un articolo colmo di verità. Sì, lo so: la verità non esiste. Ma ti assicuro che se cerchi bene qualche certezza la trovi. Attenzione, però non devi aver paura di sporcarti le mani se però vuoi trovare gli indicatori di successo del blog.

indicatori di successo del blog
Come procede la tua scalata al successo?

Io l’ho fatto. Ho analizzato la mia esperienza e quella dei miei colleghi italiani, ho studiato l’attività quotidiana dei blogger anglosassoni. E ho individuato – con tanta fatica e un pizzico di ironia – 9 indicatori del successo di un blogger.

Ti copiano

Guai a condannare chi copia. Questa attività è il primo segnale del tuo successo. Quando nessuno ti copia vuol dire che stai fallendo, non stai producendo nulla di interessante. Pensaci bene: le persone copiano le idee.

Ma solo quelle originali, le produzioni interessanti. Hai visto da qualche parte la copia di un Blackberry?

No, ma ci sono tante copie in giro dell’iPhone. Stappa una bottiglia di spumante quando ti copiano e offri un bicchiere al copione.

Superi i numeri

La crisi chiama in causa la più antica delle incertezze: la misura. Io odio i numeri ma sono cosciente del valore che può avere un indicatore chiaro agli occhi di un cliente. Dieci ha un significato, cento un altro. Sono indicatori di successo del blog?

Nel mondo del web writing questi numeri diventano aria fritta: meglio dieci lettori che convertono o cento che passeggiano senza meta? Supera questo step, ti prego.

Da leggere: come creare un blog di successo

Niente trucchi

Ce ne sono tanti: headline roboanti, promesse strepitose, collaborazioni inesistenti. Offri solo quello che sai, non millantare e non inventare. Non hai bisogno di mentire sulle metriche, non devi affrontare temi che non conosci. Questo è il successo..

Arriva flame

Quando arriva il classico utente anonimo che lascia la critica senza argomentare sei a cavallo: vuol dire che i rosiconi leggono il tuo blog. E, in quanto tali, rosicano.

successo blog
Indicatori di successo del blog?

Questo è un buon risultato ma per farli rosicare ancora di più non devi cancellare i commenti: affronta la questione con ironia – magari con una supercazzola ad antani – e quando credi che sia giunto il momento usa la mazza ferrata.

C’è buona ironia

Il blogger di successo riesci a ridere del proprio essere. Il blogger di successo non si prende troppo sul serio, conosce le dinamiche del mondo online e offline, cerca di ridere anche del proprio operato. Il flame lo sbatte sempre nello spam, eh. Mai fidarsi di una persona che si prende troppo sul serio: prima o poi non capirà una battuta.

L’attesa si sente

C’è un contatto Facebook che aspetta con ansia la pubblicazione del post. E c’è un lettore che subito commenta, non lascia passare neanche un minuto. Bello, vero?

C’è anche quel follower che condivide ogni aggiornamento del blog. I segnali li devi leggere con cura: sono indicatori del tuo successo perché indicano il legame del lettore alle pubblicazioni. Il passo successivo: ringraziare queste persone.

Trovi umiltà

Il blogger umile profuma di santità. O usa un buon dopobarba. Perché non ha bisogno di tuffarsi nella vanagloria, non propone al mondo intero i suoi successi.

Vuoi mostrare quanto sei grande, magari per far sembrare gli altri piccoli. Risultato? A volte la risposta del pubblico è un soave ‘sticazzi. In sintesi: l’umiltà è la chiave.

Arrivano i critici

Chiaro, non può mancare. Con l’aumentare del successo – secondo teorema di Rudy Bandiera – aumentano le critiche. Ci sarà sempre qualcuno che bisbiglia, strepita.

Batte i piedi a terra. Ci sarà sempre qualcuno che non sarà d’accordo con la tua tesi, con il tuo metodo, con la tua analisi. Ci sarà sempre qualcuno che ti criticherà.

Secondo teorema social di Rudy Bandiera.

La rabbia si nutre di rabbia, lasciali sfogare. Cura il tuo modo di lavorare: sempre pulito e lineare. “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa” disse Virgilio a Dante.

Da leggere: quali sono i test da fare su un blog?

C’è il pubblico

Ah, dimenticavo: se sei un blogger di successo ti chiederanno di scrivere un libro. Scherzo, meglio mettere le cose in chiaro. Quello che caratterizza veramente l’attività di un blogger è il rapporto con il pubblico. La scrittura di un libro – per quanto interessante e utile – non è un sinonimo di successo. Però fa la differenza.

Il legame con il pubblico è la chiave di tutto. Riuscire a creare un rapporto speciale con le persone che arrivano ogni giorno sul tuo blog: questo è sinonimo di successo. Ho ragione? Sbaglio tutto? Ti piace questa lista? Lascia la tua opinione nei commenti.

12 COMMENTI

  1. Dietro l’ironia si nasconde sempre la verità.
    Bel post Riccardo e la supercazzola rigorosamente con scappellamento a destra!
    A presto.

  2. Bravo Riccardo! Ha riassunto i punti chiave da stamparsi bene in mente. Sopratutto quello dedicato alla guerra dei numeri. Non ha senso concentrasi sul contatore delle visite e non concentrarsi sullo studio e la realizzazione dei post!

  3. E’ la parte che amiamo tutti di te, oltre all’infinita conoscenza e competenza, sei un pozzo di umiltà 😉 Il post è bellissimo è infonde tanto ottimismo.
    Grazie

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here