Come verificare i risultati del blog? Questo è il tema decisivo. Tutti amano scrivere bene, tutti vogliono diventare blogger, ma i clienti sono interessati ai risultati. Ed è giusto che sia così: le persone vogliono sapere se una soluzione funziona o meno. Se ripaga oppure no. Se arrivano i prospect.

Come verificare i risultati del blog con Contact Form 7

Nel caso del blogging, l’attenzione si concentra soprattutto sull’efficacia di un contenuto. Tu pubblichi degli articoli, intercetti le esigenze del potenziale cliente, ti fai trovare sui social e sui motori di ricerca.

Le persone arrivano sul tuo articolo, poi sulla landing page dove possono acquistare il tuo bene o servizio (hai creato una landing page?). E prendono una decisione: mandare o meno l’email? Diventare o meno un potenziale cliente? Molto dipende dalla pagina, ma anche dai contenuti.

Ecco, per verificare i risultati di un blog – capire in modo chiaro come e da dove arrivano i potenziali clienti – bastano due strumenti essenziali: Google Analytics e Contact Form 7. Ovvero al suite per il monitoraggio delle visite più famosa del web e un plugin per creare dei form.

Pubblicare vuol dire lanciare un’esca

O almeno questa è l’idea che caratterizza un blog professionale. Pubblicare per raggiungere degli obiettivi. Uno di questi è la conversione dei lettori i contatti? Vuoi trasformare le persone che arrivano sul blog in clienti? Perfetto, questo è il modo migliore per guadagnare con un blog.

Devi capire come viene raggiunto il form, devi individuare i percorsi che le persone usano per raggiungere le pagine più importanti per il tuo business. Sapere quale articolo porta maggiori prospect è un dato quantitativo. Ecco perché devi usare gli obiettivi di Google Analytics.

Per approfondire: come cambia la scrittura per il mobile?

Verificare i risultati del blog con Google Analytics

A cosa servono gli obiettivi di Google Analytics? A registrare il comportamento degli utenti. Un obiettivo rappresenta un’azione svolta da un utente arrivato sul tuo sito web, e ci possono essere diversi obiettivi. Ecco una sintesi presa dalla pagina ufficiale di Google Analytics.

Tipo obiettivo Descrizione Esempio
Destinazione Viene caricata una località specifica Grazie per la registrazione. (schermata della pagina web o dell’app)
Durata Sessioni che durano per un determinato periodo o più a 10 minuti o più trascorsi su un sito di assistenza
Pagine/schermate per sessione Un utente visualizza un determinato numero di pagine o schermate Sono state caricate 5 pagine o schermate
Evento Viene attivata un’azione definita come evento Raccomandazione su un social network, riproduzione di un video, clic su un annuncio

Hai diversi obiettivi da tracciare: le pagine di destinazione (quante persone raggiungono una pagina) o il tempo di permanenza su una determinata risorsa. Quello che ti interessa in questo momento è la voce degli obiettivi legati a un evento. Come verificare i risultati del blog?

In primo luogo devi caricare Contact Form 7, il plugin WordPress per creare dei form, e settarlo in modo da definire i parametri da trasformare in obiettivi. Ecco i passaggi:

  • Crea un form dedicato alla tua landing page.
  • Entra nell’amministrazione di Contact Form 7.
  • Scegli il form che hai creato per la pagina.
  • Vai su impostazioni aggiuntive.

In questo campo devi aggiungere la stringa, presa dal sito ufficiale Contact Form 7, che cambia in base al tipo di codice Google Analytics del tuo blog (il secondo è dedicato a chi usa Universal Analytics).

on_sent_ok: "_gaq.push(['_trackEvent', 'Contact Form', 'Submit']);"

on_sent_ok: "ga('send', 'event', 'Contact Form', 'Submit');"

Questi sono i riferimenti per l’obiettivo Google. Ecco le funzioni che Analytics sfrutta per tracciare gli eventi: categoria, azione, descrizione, valore. Le prime due sono obbligatorie, e sono quelle che dovrai impostare nell’obiettivo. Facciamolo insieme:

  • Vai in Google Analytics.
  • Entra in amministrazione e poi in obiettivi.
  • Dai un nome all’obiettivo.
  • Crea un nuovo obiettivo evento.

Ora devi compilare i campi categoria e azione dell’obiettivo con le voci che hai inserito nella funzione: contact form è la categoria, submit è l’azione che deve compiere il lettore.

Come verificare i risultati del blog

Se hai impostato tutto correttamente, Google Analytics traccerà i messaggi inviati attraverso il modulo di contatto. Per verificare questo obiettivo funzioni devi controllare il report di Google Analytics nella sezione Conversioni > Obiettivi > Panoramica. Un buon modo per verificare i risultati del blog.

La tua opinione

Gli obiettivi di Google Analytics sono fondamentali. Oltre a quello legato al Contact Form, puoi impostare anche una serie di punti di osservazione per capire – ad esempio – le visite su una determinata pagina. Io questo obiettivo lo uso per individuare i contenuti che portano maggiori visite verso una landing page.

L’argomento Google Analytics è ampio e affascinante, prometto che lo affronterò di nuovo nelle prossime settimane. Adesso però aspetto la tua opinione: secondo te questo è un buon modo per verificare i risultati di un blog? Vuoi aggiungere qualche passaggio? Aspetto la tua idea nei commenti.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here