Come guadagnare scrivendo articoli (sì, è possibile)

Il paid to write, secondo te, ha un futuro? Si può monetizzare al scrittura di articoli, ricette, poesie sul web? Vediamo come trovare lavoro come blogger attraverso internet.

Molti lettori mi chiedono come guadagnare scrivendo articoli online. Anzi, spesso sono ancora più diretti: “Riccardo, ma tu riesci a guadagnare bene con il blog?”.

Le entrate dirette non sono mai state molte. Con Adsense non ho mai lavorato bene, con le affiliazioni poca roba. Ho monetizzato con i banner? Onesto, quasi zero.

come guadagnare scrivendo articoli
Si può monetizzare la scrittura online?

Però con la partita IVA curo i clienti che trovo grazie al blog. Merito dell’inbound marketing, questo è chiaro. Ci sono tanti modi per guadagnare con il blog, ma in questo caso la domanda è diversa: è possibile ottimizzare l’opera di web writing?

Hai un sogno, hai un desiderio. Vuoi trasformare la tua passione in un lavoro. Non ti illudere, sarà difficile fare soldi scrivendo articoli. Solo le grandi firme ci riescono.

Ma ti assicuro che una strada c’è, la seguo da anni. Prima come dipendente, poi come libero professionista. Come guadagnare scrivendo articoli online?

Impara a scrivere online e a creare contenuti

Esatto, questo è il passaggio che consiglio a chi mi chiede come guadagnare pubblicando articoli: devi imparare a scrivere online. Quindi devi governare la lingua italiana, conoscere le regole della grammatica e della sintassi. Ma anche quelle del web che non sono semplici.

Creare articoli per un blog non è facile. Vogliono farci credere il contrario, ma sono pronto a contestare queste voci: per guadagnare con la scrittura online devi avere competenze solide. Devi conoscere la base, ma anche le caratteristiche del SEO copywriting. Ovvero della buona scrittura applicata all’universo dei motori di ricerca.

Tag title, meta description, tag H1, tassonomie, ottimizzazione delle immagini, leggibilità del testo, titoli e sottotitoli: come si combinano questi elementi?

Devi saper scrivere? O è sufficiente avere passione? La risposta è chiara: no. Come guadagnare scrivendo articoli? Devi andare oltre, non c’è posto per il dilettantismo. È un punto di partenza duro ma devi dare qualità se vuoi fatturare.

Da leggere: come guadagnare con i post sponsorizzati

Crea il tuo nome, il brand e il blog per scrivere

Una volta preso coscienza che per guadagnare online con la scrittura devi puntare sulla formazione, passo al secondo punto: creare un nome, fare brand awareness.

Devi fare in modo che si percepisca il valore del tuo operato prima di lavorare. Questo ti permette di guadagnare. O comunque di andare oltre i due euro a pezzo.

Non voglio creare false illusioni: quello della scrittura di articoli online è un mondo pessimo, c’è gente che paga una miseria per avere dei testi orribili. E dei risultati miseri. Per evitare questo circolo vizioso devi lavorare sui punti già citati:

  • Competenza.
  • Credibilità.

Metti insieme questi elementi. Da un lato punti sulla tua crescita professionale, metti in pratica quello che hai imparato leggendo libri e seguendo corsi di blogging. Dall’altro fai conoscere il tuo lavoro, la tua bravura, la tua autorevolezza.

aprire un blog e guadagnare
Sei pronto a monetizzare il tuo blog?

Ecco, adesso è indispensabile aprire un blog professionale. Acquista hosting e dominio, scegli un nome e crea il tuo piano editoriale per iniziare questo percorso.

Senza aver paura di sbagliare, all’inizio è sempre difficile. Portare avanti il tuo blog professionale vuol dire fare esperienza. E non solo. Per questo l’errore è contemplato.

Scegli siti affidabili per guadagnare scrivendo

Stai facendo formazione e personal branding. Devi iniziare a incassare. Come guadagnare scrivendo articoli? Le strade sono due, la prima e la più semplice riguarda il mettersi in gioco come autore e rendersi disponibile nei vari siti paid to write:

  • Melascrivi.
  • Blasting News.
  • Great Content
  • o2o
  • TextBroken
  • PaidToWrite
  • TextMaster

Questi sono i migliori siti per guadagnare scrivendo: utili per iniziare e impostare la base, farsi le ossa e scrivere articoli a pagamento da casa (telelavoro). Ma non puoi fare soldi scrivendo articoli in questo modo. Ora devi trovare clienti.

Come trovare nuovi clienti online e guadagnare

Vuoi la mia opinione personale? I siti paid to write non sono il massimo per monetizzare gli articoli. Puoi fare di più, puoi trovare nuovi clienti online.

Come? Con il tuo blog, investendo nei contenuti in grado di intercettare gli utenti interessati ai tuoi servizi: questa è la logica inbound marketing. Ecco il funnel.

inbound marketing funnel
Coem trovare clienti e ambassador.

Funziona? Sì se lavori bene con la SEO e il social media marketing, se punti sulla continuità e sulla costanza del calendario editoriale. Non è semplice, trovare clienti con il blog è un lavoro da maratoneta e non da centometrista.

Vuoi guadagnare soldi subito e senza sforzo? Non sei nel posto giusto, mi dispiace. Se vuoi scrivere a pagamento per riviste online e blog devi farti conoscere.

Devi intercettare un pubblico interessato a un web writer freelance per creare articoli di valore, di sfruttare le tecniche SEO per scrivere meglio. Ora hai bisogno di un blog che attiri traffico su landing page in grado di trasformare i lettori in clienti.

Ora devi iniziare a guadagnare di più su internet

Hai iniziato a scrivere per passione, poi hai aperto un blog personale e hai iniziato a leggere libri. Ti sei informato, hai deciso di diventare un professionista del web. Quindi hai letto libri, seguito corsi, acquistato biglietti per gli eventi online e offline.

fare soldi online
Secondo te è facile fare soldi online?

Ti sei fatto conoscere. Sono arrivati i primi contatti. Non solo dal form del blog, ma anche dai social. Facebook, ad esempio, è un ottimo canale per trovare clienti.

Vedono il tuo lavoro, ti contattano nella chat e il gioco è fatto. Ora però devi guadagnare di più. Non è semplice perché gli articoli hanno un piccolo problema.

La scrittura non è un’attività scalabile

Questo significa che la quantità non vuol dire più guadagno all’infinito. Non stai vendendo i calzini che puoi abbassare il costo al cliente se aumenta il numero di articoli richiesti. Il motivo è semplice: per confezionare un post ci vuole tempo.

Dare valore al lavoro è l’unico modo per guadagnare di più scrivendo articoli. Attenzione, non devi far pagare le ore. Il risultato è frutto della tua esperienza.

Quello devi far pagare. D’altro canto non puoi neanche pretendere tutto e subito. Vedo web writer che, dopo qualche mese di gavetta, si lamentano dei prezzi.

Si lamentano delle condizioni. Signori, per chiedere di più dovete dare di più. Se un prodotto è scadente io non posso pagartelo solo perché ci hai messo una vita a scriverlo. Quando riuscirai a dare valore a un cliente potrai pretendere.

Sono stanco del buonismo che circola. Non tutti possono guadagnare scrivendo. Solo perché sai scrivere non vuol dire che tu possa fare questo lavoro. È un po’ come dire: “Ok, ho giocato all’Allegro Chirurgo quindi posso fare il medico”. No, è proprio il buonismo che rischia di rovinare il settore. 

Quanto costa un articolo: tariffa o battute?

Quanto vale il tuo tempo di scrittore? Anzi, la tua esperienza sul campo? Il prezzo di un articolo è sempre stato un tema scottante, nessuno vuole sbilanciarsi. Perché tutto è relativo, il prezzo di un post non può essere definito a priori.

Nella mia guida per creare un buon preventivo, però, consiglio di partire da un prezzo. E di aggiungere i costi dei servizi aggiuntivi per arrivare a una somma.

Meglio tariffa per copywriter o per battute?

Quindi, quanto costa un articolo? Il prezzo lo decidi tu, siamo in un mercato libero. Non posso dirtelo io, però voglio darti un consiglio: fai valere la tua esperienza.

Se sei all’inizio fai la gavetta, ma se hai le competenze per poter creare un prodotto capace di raggiungere obiettivi concreti (posizionamento, lead generation, conversioni, condivisioni, link earning) allora non esitare: inizia a chiedere di più.

Da leggere: lavorare da casa su internet

Come guadagnare scrivendo articoli: possibile?

Certo. Io lo faccio, così come altri professionisti. È possibile avere un fatturato grazie al web writing, ma un punto è da evidenziare: se non ti evolvi non vai lontano.

Puoi ottenere molto se cambi registro, se migliori il tuo modo di scrivere e se addirittura riesci a diversificare le entrate. Dalla formazione alla scrittura, per poi raggiungere nuovi lidi. Sei d’accordo? Racconta la tua esperienza nei commenti.

10 COMMENTI

  1. Diciamo che per un articolo in settori altamente competitivi io faccio pagare dai 100 euro in su. L’importante è sempre puntare sulla qualità e sull’utilità di un post nel rispondere a domande ed esigenze reali degli utenti.

    • Ah, 100 euro per articolo? Non male, mi sembra una buona soluzione. Così è facile guadagnare con la scrittura online 🙂

  2. Partire dal proprio blog per farsi conoscere e permettere a eventuali clienti di saggiare le mie abilità: questo il mio approccio 🙂

    Sul “saper scrivere” penso ci si debba sempre chiedere “che cosa?” – si può essere il romanziere del secolo ma perdersi in un bicchier d’acqua per un pezzo da 500 parole 😛

    • Qui si apre un capitolo infinito: saper scrivere che cosa? Semplice, quello che è il tuo lavoro. Non sono mai stato per la scrittura non specializzata. Non puoi scrivere tutto, devi essere specifico. E specializzato.

  3. Ciò che ti distingue (mi permetto di darti del tu) dal marasma blogghettaro on-line è la tua schiettezza, sempre confidenziale, pacata quanto dura: sto leggendo gli articoli pubblicati su questi siti che dovrebbero pagare autori che non hanno neanche chiara l’idea della spaziatura, figuriamoci della punteggiatura, e mi ritrovo al cento per cento com il tuo sfogo. Il web ha dato alla testa a tanti.

    • La buona scrittura online è un’opera da curare nel dettaglio. Molti improvvisano pensando di non fare danni. E si sbagliano.

  4. Niente io amo scrivere di per sé, e vorrei cimentarmi negli articoli; ho trovato anche un argomento abbastanza vasto e inesplorato, e credo valido, che potrebbe interessare. Mi basterebbe un sito che mi dia un tot lasciandomi la proprietà del diritto d’autore. Il secondo passo potrebbe essere, chissà, aprire un blog con dentro i miei articoli tematici, ma sto fantasticando..
    Grazie per le preziose informazioni, Alessandro.

    • Io direi di iniziare con un buon personale, il modo migliore per farsi pubblicità e trovare nuovi clienti online.

  5. Complimenti per il tuo articolo, ben fatto e senza creare false illusioni a chi vuole avvicinarsi a questo mondo. Ti volevo chiedere, che siti consigli per avviare un blog che abbia un buon riscontro con i principali motori di ricerca? Grazie

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here