Quando aprire un blog?

Lo dico subito: non esiste l'attimo ideale per aprire il blog dei tuoi sogni. Devi lanciarti. Ma prima devi puntare verso obiettivi chiari e attività specifiche. Ecco qualche consiglio utile per iniziare.

Bella domanda, quando aprire un blog? Nella maggior parte dei casi la risposta è chiara: subito, ora, il prima possibile. D’altro canto io sono il primo a sostenere questa tesi. Non esiste il momento giusto per creare un blog. Prima inizi e meglio è.

quando aprire un blog
È arrivato il momento di aprire un blog?

Ma non è detto che puntare sul blog sia la scelta giusta. Magari la tua attività di inbound marketing va altrove: social media marketing, influencer marketing, native advertising. Pensare di dover lavorare su WordPress a tutti i costi è sbagliato.

La prima risposta: quando aprire un blog? Quando sei sicuro che sia necessario alla tua strategia online. Tutto questo è chiaro, rientra nell’ordine delle cose.

Però anche se hai avuto il via libera, e quando ci sono un bel po’ di ricerche informazionali da coprire con i tuoi articoli, la domanda resta: esiste un momento giusto per iniziare a scrivere e pubblicare? Ecco la mia checklist personale.

Quando hai un nome e un dominio

Una bella sfida, senza meno. Aprire un blog e guadagnare può sembrare difficile, ma prima devi trovare il nome del tuo diario online. E ancora, hai già acquistato il dominio?

Questi passaggi sono il punto di partenza per la tua attività online. Quindi devi prenderti il tuo tempo e pensare alla combinazione giusta.

Mi chiederai: è così difficile questo punto? Certo, perché sarà il tuo biglietto da visita, ti darà visibilità e verrà digitato dal pubblico per trovarti online. Molti puntano sul nome e cognome, altri a soprannomi o a brand che riuniscono i passaggi chiave della propria passione. In ogni caso ti suggerisco di leggere questi articoli: come trovare il nome giusto e scegliere il dominio.

Da leggere: aprire un blog nel 2020, conviene ancora?

Quando hai un buon piano editoriale

Il blog è la strada da seguire? Perfetto, devi creare un piano editoriale. Ovvero devi definire la tua attività di web writer intorno a dei riferimenti chiari. Non basta scrivere a caso, devi individuare dei pilastri indispensabili per ottenere il massimo.

Io analizzo le potenzialità, i valori e le necessità del progetto. Aggiungendo anche un’analisi della concorrenza. Poi, come suggerisco anche nel libro Fare Blogging, studio tutto quello che c’è intorno. Anzi, cosa vogliono le persone e qual è la definizione del target. Detto in altre parole, cerco di capire le esigenze del pubblico.

Da questo punto parte la strategia dei contenuti, definiti attraverso un lavoro certosino con la mappa mentale. Pillar article, cornerstone content, articoli dedicati alle proprie opinioni, interviste, news: qui viene definito tutto per avere successo.

Quando non ti sviluppi in verticale

Il piano editoriale non serve solo a capire cosa pubblicare, ma anche ad evitare territori complessi e temi troppo verticali. Ovvero dedicati a un pubblico così piccolo che rischia di esaurire le pubblicazioni in pochi mesi. Non è il massimo, vero?

Quando aprire un blog?
Hai già un piano editoriale?

Scrivere articoli per una nicchia remunerativa è interessante, e può essere una scelta saggia per guadagnare con il blog. Non devi aumentare le visite all’infinito. Basta raggiungere il pubblico giusto. D’altro canto può rivelarsi un collo di bottiglia.

E infine un vicolo cieco. Quindi, quando aprire un blog? Quando sei sicuro che i tuoi contenuti possono svilupparsi in un tempo ipoteticamente infinito. Lavorare sulla nicchia è utile, ma ricorda di strutturare il tuo blog in modo da farlo crescere.

Quando hai degli obiettivi concreti

Questo punto rientra nel precedente perché gli obiettivi fanno parte del piano editoriale, però è giusto dare una specifica in più. Quali sono gli obiettivi di un blog?

Spesso ci si limita a individuare degli step banali e fin troppo scontati. Tipo guadagnare, trovare lead e vendere online. E aumentare le visite di un sito.

obiettivi blog

Tutto giusto. Però ci sono degli step intermedi, dei micro obiettivi che portano verso il raggiungimento di ciò che hai stabilito. Prima di aprire il tuo blog pensa: cosa voglio dal pubblico? Magari ho bisogno di creare una community, di rafforzare il brand

Spesso devo farmi conoscere come azienda che lavora in un certo modo. E che ha dei valori. Quindi il blog deve essere aperto quando i micro-obiettivi sono pronti.

Quando hai un calendario editoriale

Esatto, il calendario non è la stessa cosa del piano. Quest’ultimo è la strategia di base mentre il calendario è il documento programmatico per organizzare i titoli.

Ma anche date utili per mettere online i tuoi articoli. Quali sono gli argomenti per un blog? Te lo dice la ricerca delle keyword e delle community, tema affrontato nel libro Etno Blogging. Ma i tempi sono solo ed esclusivamente del calendario editoriale.

Quando hai qualcosa di utile da dire

Spesso la risposta ai dubbi sull’aprire o meno un nuovo progetto editoriale la risposta è questa: quando hai qualcosa da dire. E che vuol dire esattamente? Tutto e niente. Ti do un consiglio, lo puoi fare anche su My Social Web: vai alla prima pagina delle pubblicazioni e leggi i primi articoli. Cosa trovi? Nel mio caso post ridicoli, sul serio.

Eravamo perfetti? No, molti blogger si limitavano a ripubblicare notizie e a rilanciare link. Certo, nel 2008 eravamo in pochi a  lavorare con il blog. C’era meno concorrenza ed era facile emergere. Ma nessuno ti spiegava come iniziare.

Però abbiamo dato il via alle danze. Tu vuoi aprire un blog quando hai qualcosa da dire. Ma la tua paura di fallire ti può suggerire di aspettare ancora un po’ perché non sei ancora pronto? Perché devi seguire l’ennesimo corso per imparare a scrivere?

Cosa buona, intendiamoci. Però non devi cadere nel vortice della formazione continua. Devi avere qualcosa da dire e devi imparare a esprimere i contenuti al meglio, ma tutto questo può avvenire anche in corso d’opera.

Acquista Fare Blogging

Un libro dedicato a chi vuole trasformare la propria attività. Lo consiglio a chi ha bisogno di dare valore al proprio operato. Puoi acquistare il libro su Amazon.

Quando sai usare bene WordPress

Quando aprire un blog? La risposta può essere legata a WordPress. Un CMS semplice da impostare, questo è vero. ma che in ogni caso presenta delle sfide tecniche.

Soprattutto se hai deciso di acquistare un dominio e un hosting per creare un blog professionale. Molti continuano ad aprire un blog gratis per evitare rogne.

Ma sono falsi problemi, basta un attimo per imparare a usare questo CMS senza limitarsi a piattaforme impossibili da ottimizzare. Il mio consiglio: iscriviti a WordPress.com, fai pratica per pochi mesi e poi acquista un hosting di qualità, scegli un tema WordPress, installa i plugin giusti e inizia a fare blogging sul serio.

Da leggere: come aprire un blog e guadagnare

Quando aprire un blog secondo te?

In questa lista individuo i passaggi da rispettare prima di pubblicare articoli e post. Ma ora tocca a te: esiste il momento giusto per aprire un blog? Per me no, devi iniziare il prima possibile. Anzi, devi aprire un blog quando non ne hai bisogno.

Il momento per aprire un blog di successo.

Perché quando decidi di diventare libero professionista e trovare nuovi clienti online il blog non ti può aiutare. O almeno non subito. Ci vogliono mesi prima di iniziare ad avere qualche contatto utile, e anni per creare un blog di successo.

Quindi a te la scelta: quando aprire un blog secondo te? Tu quando hai deciso di metterti in gioco? per quale motivo? Raccontami la tua storia nei commenti.

14 COMMENTI

  1. Sì, specie oggi, la vedo come te .
    Innanzitutto non bisogna rimandare sempre (aspettando cosa? Quella perfezione che non arriverà mai?), un minimo piano bisogna averlo (ma vale appunto oggi: quando aprii io nel 2006, si faceva alla cieca…) però è necessario anche buttarsi un poco.
    Comunque ribadisco: aprire un blog dopo pranzo è meglio ???

    Moz-

    • Buttarsi con una base. Aprire un blog per aspirare alla perfezione? La maggior parte dei blogger che ragionavano in questo modo hanno chiuso dopo 6 mesi. Perché la perfezione non esiste, è un continuo provare e riprovare.

        • Astronave che non parte mai. Te l’ho detto, torna indietro e leggi il primo articolo di un grande blogger… post pessimi, ma abbiamo iniziato tutti così.

  2. Ciao Riccardo,
    Questa volta non sono d’accordo.
    Giusto non aspettare per aprire un blog e ricercare la perfezione che non arriverà mai, esattamente così.
    Secondo me il momento il giusto è quando ci si sente pronti e si sente di avere successo (Invece che paura di fallire).
    Un po’ come quando decidi di buttarti da uno scoglio. Quello è il momento giusto, quando si ha qualcosa da dire e dopo aver messo a punto un piano editoriale.

    • Tu sei capace di capire quando senti di avere successo? Non credi che a un certo punto si debba semplicemente andare?

  3. Per chi inizia adesso secondo me l’ideale è attendere il momento buono, per chi i vece ha cominciato prima il discorso è diverso. Vale quello che hai scritto tu.

  4. È vero sono d’accordo. A un certo punto bisogna andare. Dico solo che capire quando è il momento buono per iniziare qualcosa di nuovo non è male. Sicuramente aiuta (non sempre si riesce a fare così).

    • Ma proprio per questo, dico, non esiste il momento giusto per aprire il blog: riflettiamoci, ma poi andiamo.

  5. Ciao Riccardo,
    il termine Blog a volte non rende bene l’idea. Ad esempio io il tuo sito lo definisco un sito pieno di News… a me il termine Blog mi da l’idea di poco professionale.

    • A me l’esatto contrario. Un blog non è poco professionale e gli articoli che leggi in questo sito non sono news. Questa è una definizione tecnicamente errata.

      • Ok correggerò la mia percezione di Blog, anche se proprio ieri ho detto a un cliente… mettiamo un blog (avevo già corretto il tiro) sul sito e lui mi ha detto “Possiamo chiamarle News?”. Comunque buon lavoro.

        • Se sono news ok, ma cosa intendiamo per news? Notizie. Non riflessioni, non approfondimenti, non articoli capaci di rispondere a domande evergreen: solo notizie.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here