Gli operatori di ricerca Google sono decisivi per la tua attività online. Ogni esperto SEO conosce questi codici, ogni blogger navigato ed esperto del settore sa bene che questi comandi avanzati possono fare molto per ottenere il massimo.

operatori di ricerca google

Il massimo da Google, ovvio. Il motore di ricerca è un vero e proprio SEO tool, ed è questo il paradosso: per ottenere i migliori risultati sulla serp puoi usare le sue funzioni avanzate. Ce ne sono tante e alcune possono fare la differenza, sul serio. Tra queste puoi contare gli operatori di ricerca, con le combinazioni di simboli.

Il punto è che ce ne sono tanti di operatori, al punto che non puoi ricordarli tutti. O comunque devi fare una scelta e imprimere nella mente quelli che possono migliorare la tua strategia di blogging. Quali sono? Io ho fatto la mia scelta, eccola.

Operatori di ricerca: cosa sono

Gli operatori di ricerca avanzata su Google sono dei simboli che possono essere usati per perfezionare le ricerche e ottenere dei risultati filtrati. Sono comandi segreti, dei trucchi per depurare le informazioni in un determinato momento.

Ci sono operatori per attivare la ricerca avanzata di Twitter e per altri motori di ricerca, ma tutto ciò che si muove su Google acquista un’aura magica. Diventa più interessante quando vedi che con una determinata combinazione puoi risparmiare tempo e fatica. Ma allora, quali sono operatori che puoi usare per ricerche? E ancora, su Google Images posso usare gli operatori avanzati e quelli base?

Per approfondire: come fare una SEO audit

Quali sono operatori base e avanzati?

Ci sono diverse combinazioni per mettere in pratica la forza degli operatori di ricerca. La divisione è tra soluzioni base e avanzate, tra i simboli di ricerca che si usano ogni giorno e quelli più specifici. Iniziamo da questa sintesi di operatori Google.

” “ Usa “riccardo esposito” per forzare la ricerca in queste parole.
Con web -writer trova le pagine che contengono web ma non writer.
* L’asterisco prima, dopo o tra 2 parole completa con altri termini.
inurl: Mostra in ordine di pertinenza i risultati con il termine SEO nell’URL.
filetype:  Cerca solo determinati file, tipo i PDF, sempre in ordine di pertinenza.
intitle: Qui puoi individuare le pagine che contengono un termine nel tag title.
related: Trova domini simili a quello che hai inserito nell’operatore Google.
cache: a versione memorizzata di una pagina con ultima data di scansione.

Questi sono i principali operatori di ricerca Google. Ci sono delle variabili importanti, come allinurl: e allintitle: che riportano tutte le parole, rispettivamente nell’URL e nel tag title, che si trovano nel comando. Poi c’è allintext: che fa la stessa cosa nel testo della pagina. Ma poi? Quali sono i trucchi di ricerca Google da usare?

In primo luogo ricorda che gli operatori di ricerca si possono combinare. Ad esempio puoi cercare un articolo di My Social Web dedicata alla SEO, quindi digiti su Google site:http://www.mysocialweb.it/ inurl:”SEO” per avere i risultati organizzati.

Senza dimenticare la presenza di operatori di ricerca booleani come AND, OR e NOT che servono a includere o escludere determinati termini bella query.

La base, operatore di ricerca site:

Questo è uno degli operatori di ricerca Google più importanti perché ti offre la possibilità di fare una ricerca all’interno del sito in questione. Basta aggiungere la combinazione site: e l’URL del progetto in questione. A cosa serve tutto questo?

  • Osservi lo stato dell’indicizzazione del sito.
  • Scopri il numero di pagine indicizzate.
  • Capisci quali pagine hanno maggiori priorità.
  • Individui risorse indesiderate o superflue.

Con l’operatore di ricerca site: puoi fare un controllo di sicurezza importante per il tuo sito. In che modo? Digitando dopo la ricerca interna al dominio una delle tante parole spam che in qualche modo potrebbero essere state infiltrate nel sito.

operatore site
Ecco l’operatore site: all’opera.

Inoltre puoi verificare che il passaggio da HTTP ad HTTPS sia andato a buon fine. In che modo? Basta chiedere al motore di ricerca di cercare tutte le pagine del dominio senza l’HTTPS nell’URL. E il risultato è servito. Puoi fare lo stesso con il WWW per trovare gli URL non canonici che Google potrebbe aver individuato.

Usa le virgolette per qualcosa di utile

Con il site: puoi trovare contenuti duplicati. Basta usarlo con l’operatore virgolette. Digita una frase che appare sul tuo blog, poi la inserisci nelle virgolette e fai site: con url preceduto dal meno. Così cerchi quella combinazione in tutti i siti ma non nel tuo. In questo modo trovi tutte le persone che hanno copiato i contenuti.

Punta sull’operatore Google related:

Un operatore che può darti grandi soddisfazioni. Questo comando ti dà la possibilità di cercare le principali alternative al dominio che hai inserito. Funziona solo con siti web con un buon traffico e ti regala uno degli strumenti più potenti disponibili.

C’è sempre un grande bisogno di strumenti per spiare la concorrenza, ma con questi operatori di ricerca Google puoi ampliare la lista delle persone da seguire. Puoi scoprire cosa fanno e come si muovono nell’opera di content marketing.

Operatore di ricerca avanzata filetype:

Un altro elemento decisivo per fare qualcosa di utile con gli operatori di ricerca Google. Questa soluzione consente di cercare solo determinati tipi di file, ad esempio PDF o PPT. Questo è un ottimo tool di content marketing, una soluzione per cercare documenti specifici che puoi usare per migliorare i tuoi post.

Ad esempio, vuoi creare un articolo dedicato a un aspetto legale e hai bisogno di un modulo? Perfetto, cerca il nome di questo facsimile e subito dopo l’operatore filetype:PDF. Se vuoi essere ancora più preciso aggiungi l’URL del portale che dovrebbe elargire il tutto così velocizzi ancora di più le operazioni.

Operatori di ricerca Google Image

Su Google Images gli operatori avanzati funzionano? Puoi usare questi simboli per migliorare l’output del motore di ricerca dedicato al visual? Sì, li puoi applicare senza problemi. Ma se vuoi declinare la forza di questi simboli con le immagini puoi usare la ricerca avanzata del motore di ricerca rivolto a foto e immagini.

Trova idee per il tuo SEO Copywriting

Tra gli operatori di ricerca che preferisco c’è l’asterisco, che può essere sostituito dall’underscore. Come usare questa combinazione? In primo luogo per trovare nuove idee in tema di SEO copywriting. Sostituendo una parola con l’asterisco, infatti, puoi sfruttare Google Suggest e trovare nuove combinazioni rispetto alle correlate.

correlate google
Una query completata con l’operatore di ricerca underscore.

Inoltre puoi usare questa soluzione per trovare qualcosa i simile ma con delle varianti. Ad esempio puoi usare una combinazione come questa site:https://www.mysocialweb.it/ “SEO * blogging” per cercare all’interno di My Social Web articoli dedicati alla SEO per fare blogging o cose del genere.

Da leggere: posizionamento SEO e buona scrittura

Simboli ricerca Google: quale usi?

Quali sono operatori avanzati di Google che puoi usare per ricerche? Qui trovi i simboli che si trovano nelle mie query per migliorare i risultati e ottenere informazioni preziose. Alcuni operatori sono stati deprecati (come + e link:) ma altri se ne aggiungono. Tu quali usi? E in che modo? Lascia la tua opinione nei commenti.

Impara a fare blogging
SHARE
Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

2 COMMENTI

  1. Ciao! Ma si possono usare gli operatori avanzati anche su Google Image? Ad esempio, se voglio cercare un’immagine specifica come posso fare?

    • Ciao

      Allora, per le immagini conviene usare la strumentazione relativa alla ricerca avanzata offerta da Google Image. Questa soluzione ti consente di cercare anche immagini Creative commons, ovvero senza licenza di copyright. Aggiungo anche che trascinando la foto in Google Image e aggiungendo l’operatore site: puoi fare ricerche di immagini all’interno di un unico sito.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here