Lavorare da casa con Internet: guida tattica per lavorare online

Sai qual è uno dei grandi miti del web? Lavorare su internet da casa, senza andare ogni giorno al lavoro. Non è impossibile, io l'ho fatto. Ecco come organizzare la tua vita lavorativa a casa.

8

Io lavoro online da casa, e tu? Quante volte hai sognato o hai sperato di raggiungere questo punto? Non devi uscire di casa quando piove, non abbandoni il condizionatore d’estate, non affronti i mezzi pubblici e il traffico. Non male, vero?

No, non è male. Soprattutto quando riesci a trovare un lavoro online serio e sicuro da casa. Ma non sempre è così facile, questo mondo è ostile. Dall’esterno guardi i lati positivi del lavoro online da casa. In realtà le trappole non mancano.

lavoro online da casa
Come si può lavorare da casa?

Ad esempio gli spazi. Come lavorare su internet da casa senza dare fastidio e, soprattutto, evitando le molestie di chi interrompe ogni 2 minuti? E poi, come trovare clienti online mentre i tuoi colleghi si godono la pacifica tranquillità dell’ufficio?

Certo, l’ufficio è alienante. Ma non hai idea di quanto possa essere drammatica la routine di un lavoro a casa su internet. Cosa fare? Rinunciare? No, mai. Io suggerisco di affrontare il tema lavorare col pc da casa con consapevolezza.

Come iniziare a lavorare online da casa

Il primo passo per iniziare a lavorare da casa grazie a internet è la consapevolezza. Devi sapere a cosa vai incontro, vale a dire un percorso che ti consente di lavorare tra le quattro mura e non in ufficio.

Il lavoro serio online da casa significa questo. Spesso sento parlare di trucchi per guadagnare online senza sporcarsi le mani, creando rendite passive che ti consentono di creare un reddito alternativo. Avere un sito web che guadagni al posto tuo, mentre sei in pantofole a guardare la TV, è un sogno che non si realizzerà. Dove posso trovare lavoro facilmente? La risposta non esiste.

O meglio, è possibile aprire un blog e guadagnare da casa. Ma è un percorso che riguarda, almeno secondo il mio punto di vista, sempre un percorso di inbound marketing. Così puoi usare il tuo diario online per farti trovare dalle persone che hanno bisogno di te. E per lavorare online da casa seriamente questo è importante.

Per approfondire: come guadagnare con il blog

Lavorare online per aziende da casa

Il primo passaggio che ti consente di lavorare da casa grazie a internet: trasferire il proprio ufficio con il telelavoro domiciliare. Quindi, non si tratta di trovare una nuova occupazione ma di continuare il proprio compito in un luogo diverso.

Questo avviene per diversi motivi. Ad esempio per evitare costi e tempi di trasferimento in casi di malattia e impossibilità per l’individuo di spostarsi da casa.

Anche maternità e paternità possono trovare un valido supporto nel lavoro da casa. Le aziende possono dormire sonni tranquilli, lo smart work (lavoro agile, non basato su orari e luoghi ma sui risultati) non diventa una scusa per lavorare di meno.

In media dando la possibilità di lavorare un paio di giorni da casa l’aumento della produttività è del 20%. In alcuni casi – penso in particolare agli help desk – l’aumento della produttività arriva al 40%.Mariano Corso, Corriere Della Sera

Questa è l’opinione di Mariano Corso, responsabile scientifico dell’osservatorio sullo smartworking del Politecnico di Milano. Quando una buona fetta dei dipendenti lavora da casa l’azienda può diventare più efficiente. E opera con uffici più piccoli, sostiene affitti più bassi, paga bollette della luce meno impegnative.

Tra le aziende italiane che offrono lavoro da casa c’è la ENI, e come puoi vedere da questo grafico de Il Sole 24 Ore i risultati sono importanti. Anzi, fanno capire che c’è grande margine di crescita per chi abbraccia lo smart working.

Lavorare online per aziende da casa

Tra le aziende che offrono lavoro da fare a casa ci sono anche altre grandi multinazionali come Amazon, Dell, IBM, Xerox. Se vuoi approfondire in questo sito (www.flexjobs.com) trovi le migliori 100 realtà se vuoi lavorare da casa.

Come trovare il lavoro online da casa

La situazione del remote work o smart working in azienda è abbastanza chiara, si tratta di trovare il buon equilibrio per trasferire la tua attività dall’ufficio alla casa.

Ma se non hai ancora un contratto e sei alla ricerca di lavoro retribuito puoi prendere in esame la possibilità di rimanere a casa, tra le mura della tua dimora. E, al tempo stesso, puoi lavorare. Perché magari non puoi spostarti da casa, per questioni familiari o di salute. In altri casi vuoi risparmiare sui costi di affitto ufficio

Che in qualche caso (fortunato) è del tutto inutile per il lavoro che fai. A questo punto, però, devi attivare una riflessione attenta sul come trovare lavoro su internet.

In primo luogo devi creare una partita IVA: una lavoro online redditizio pretende di essere in regola con il fisco. Nei primi momenti puoi operare con ritenuta d’acconto, ma se decolla il tuo progetto devi passare a una contabilità diversa. Appunto, come aumentare il giro d’affari e lavorare online seriamente? Continua a leggere.

Siti per trovare lavoro

I primi passi li puoi fare con i siti per trovare impiego online. Il mio lavoro come blogger, ad esempio, all’inizio si basava su questi portali: Indee, Kijiji, Careerjet, Infojobs e altri ancora. Attenzione alle offerte sotto-pagate, mai piegare la testa.

Passaparola

Il passaparola è una risorsa quando decidi di trovare lavoro online da casa. Conosco colleghi che si muovono solo con il passaparola e lo fanno attingendo da diverse fonti. Mai essere dipendente solo da un benefattore: se viene meno è la fine.

Lavoro online per inserimento dati

Una delle frontiere più richieste per il lavoro a casa da pc è l’inserimento dati (data entry), vale a dire l’attività che ti permette di arrotondare lo stipendio compilando fogli di calcolo infiniti per un cliente. Può essere una buona occasione per guadagnare qualcosa in più ma io ti consiglio di andare oltre e di usare il web per costruire la tua professionalità. Il lavoro online da casa può farti guadagnare di più.

Inbound marketing

Questo è il punto che preferisco: devi usare internet per lavorare da casa, chiaro. Ma anche per costruire la tua reputazione online. Non devi aprire per forza un blog, puoi operare con YouTube o con qualsiasi altro mezzo. ma fa’ in modo che i clienti arrivino sulle tue pagine. E inizino a prendere in considerazione il tuo nome.

Affiliazioni e infoprodotti

Non dimenticare, però, che il blog può essere anche una piattaforma per sviluppare altre forme di guadagno. Vuoi lavorare on line per Google? Puoi iniziare a inserire banner AdSense, ma ormai i guadagni sono pochi. Pensa alle possibilità di un infoprodotto, un ebook o un video corso che ti dia delle fonti di reddito passive.

Oppure affronta un tema che ti appassiona e usa il blog per suggerire prodotti legati a un programma di affiliazione come quello di Amazon. In questo modo puoi guadagnare una percentuale. Per approfondire puoi leggere le guide per aprire:

Preparare casa per lavorare su internet

Questo è un altro aspetto decisivo che ti dà la possibilità di ottenere il lavoro online che ami e svolgerlo nella tua dimora. Che però spesso non è solo tua, e devi dividere con altre persone. Come lavorare a casa e mantenere rapporti umani degni di questo nome? Ecco una serie di indicazioni utili per ottenere il risultato sperato.

Individua uno spazio per te

Non ti accontentare di un angolo della casa. Cerca di ritagliare uno spazio della casa solo per te. Ad esempio una camere, uno studiolo da dedicare all’ufficio.

Per scendere a compromessi puoi dedicare un’area della casa solo al lavoro, e ricavare uno spazio anche per l’ufficio del coniuge. L’importante è questo: evita se possibile di lavorare in cucina o in salotto. Sono spazi comuni e gli altri componenti della famiglia li vedranno sempre come tali. Non si sfugge a questo.

Metti regole chiare

Devi far capire alle persone che condividono gli spazi con te che sei al lavoro. Non possono disturbarti in ogni occasione e tu non puoi subire le angherie di chi pensa: “Ok, sta a casa quindi non lavora”. Mai, non è così. Devi combattere notte e giorno per evitare questo. D’altro canto anche tu devi mettere un freno al tuo lavoro a casa.

Lavoro su internet da casa: le abitudini

Quali sono le buone regole per lavorare col pc da casa? Ne conosco più di una, ed è meglio per te prendere coscienza di questi punti se vuoi evitare l’esaurimento:

  • Metti un limite orario al lavoro.
  • Chiudi il telefono a una certa ora.
  • Vestiti, non rimanere in pigiama.
  • Elimina le possibili distrazioni.
  • Pianifica il lavoro da casa.
  • Partecipa ad eventi del settore.
  • Organizza incontri in ufficio.
  • Crea un blog per la promozione.

Il problema del lavoro da casa con internet è questo: rischi di tagliarti fuori da tutti i flussi che ti consentono di avere successo e di fare scatti lavorativi in avanti. Non ti fai vedere, non riesci a mettere le tue competenze in evidenza. Spesso, passare dall’ufficio alla casa vuol dire uscire dai circuiti virtuosi delle promozioni.

Come evitare questo? In primo luogo devi pianificare degli appuntamenti in ufficio, qui dovrai essere brillante e pronto con presentazioni efficaci per mostrare a tutti il lavoro che hai svolto. Inoltre devi iniziare a fare personal branding seriamente.

Lavoro su internet da casa

Magari puoi creare un blog che ti consenta di trovare nuovi clienti. Questo vale anche se sei dipendente: aprire una partita IVA e mettersi in proprio può essere una scelta imposta, non una decisione libera. E tu devi essere pronto a metterti in prima linea con un portfolio di clienti già pronti a lavorare conte da casa, questo è importante.

Programmi per il lavoro via web a casa

Cosa posso fare per lavorare da casa senza influenzare sul rendimento? La soluzione si trova nella tecnologia di supporto. Puoi usare una serie di strumenti, app e programmi per migliorare la tua attività e avere tutto a disposizione.

Google Drive

Impossibile lavorare a casa senza Google Drive. Si tratta di una piattaforma che consente di organizzare e creare documenti online condivisi con i tuoi clienti, e con i colleghi. Google Docs, in particolar modo, è una salvezza per scrivere.

Dropbox

Anche Dropbox è perfetto per organizzare documenti in cloud. Crei cartelle condivise, gestisci permessi e fai del tuo computer un’estensione dell’ufficio reale.

Skype

Senza Skype dove vai? Lo usi per creare una conversazione con chi è rimasto in ufficio, può diventare lo strumento base per vendere le consulenze e per parlare con i clienti. Lo dico in modo aperto, senza problemi: senza Skype non si prosegue.

Telegram

Bello e semplice da usare. Soprattutto versatile: usa la versione desktop come chat interna co i tuoi colleghi e i clienti per scambiare file e rapidi messaggi online.

Per approfondire: gli strumenti utili per lavorare da casa

Lavoro online da casa: la tua opinione

Non è facile lavorare su internet da casa. Non, non lo è per niente. Devi prima avere la possibilità di trasferire il tuo ufficio tra le quattro mura domestiche, poi devi assicurarti il lavoro nel tempo e pensare a una fonte continua di clienti.

E poi ci sono le dinamiche che possono portare via risorse importanti: tempo, spazi, concentrazione. Secondo te è facile puntare sul lavoro online da casa? Tu come ti comporti? Come ottimizzi le tue giornate? Lascia la tua esperienza nei commenti.

SHARE
Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

8 COMMENTI

  1. Ciao Riccardo, aggiungerei che, per iniziare a lavorare da casa sul web, sono necessarie una grande forza di volontà e motivazione. Anche la costanza svolge un ruolo fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati. Può essere molto utile pianificare le attività e distribuirle nell’arco della giornata e della settimana. Diversamente, non si riesce ad avere una visione completa del proprio lavoro. In ogni caso, è una bella sfida che si rinnova ogni giorno. Grazie per i preziosi spunti!

    • Prego. In effetti la continuità è la prima caratteristica da seguire quando si vuole lavorare sul web da casa. Non basta fare oggi un buon lavoro, lo devi fare ogni giorno. per anni.

  2. ciao Riccardo io sono un ing informatico con una bella azienda ma vorrei aprire un blog ma non so su che argomento

  3. Semplicemente favoloso e grazie di tutti questi consigli, io ho un blog di cucina e viaggi, vorrei capire come creare un sito Internet per il blog senza spendere, grazie ancora

    • WordPress[,]com è la soluzione per aprire un sito gratis. ma attenzione, spendi poco e ottieni il dovuto. Io consiglio di iniziare con un blog professionale.

  4. Ciao,
    Sono a favore dello Smart-woking basato più sui risultati che altro però purtroppo non e molto diffuso in Italia questo modo di lavorare
    E anche se come hai riportato tu e stato provato che aumenta la produttivita
    Invece appunto bisognerebbe puntare a rendere il lavoro più flessibile ( orari etc )
    dove e quando possibile.
    Per quello che ho letto di recente tra le poche aziende italiane che permettono il telelavoro c e’ la Ferrero.
    Su come organizzare lo spazio di lavoro da casa sono d accordo con le indicazioni che hai dato tu.
    Guadagnare invece con delle formule di lavoro che creano ‘rendite passive ‘ o ci riescono in pochi oppure si tratta di illusione..
    Credo che diventare blogger da casa non sia una strada così semplice da percorrere e accessibile a chi e davvero appassionato di un attività del genere.
    I siti per trovare lavoro che hai elencato tu non mi hanno portato molta fortuna e neanche il passaparola..
    Scusa se nella risposta pongo una domanda.
    Come entrare in contatto con altri blogger professionisti?! Oppure i blogger lavorano principalmente per conto proprio ?!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here