Uso dei social network per le aziende: 4 pilastri professionali

Uno dei punti essenziali del lavoro online: social media marketing per le realtà corporate. Come muoversi in questi casi? Quali sono i vantaggi dei social network per le aziende?

0

Il social media marketing, sezione della promozione online, ha fatto breccia nel cuore delle imprese di tutte le forme e dimensioni. Ecco perché è diventato importante capire come usare le potenzialità dei social network per aziende e professionisti.

social network per aziende e professionisti
Usa i social network per aziende e professionisti.

I social network sono un ottimo strumento per ottenere visibilità, costruire un solido brand e di aumentare le vendite, ma le cose devono essere fatte nel modo giusto. Per questo ho estrapolato i 4 fondamenti del social media marketing per aziende.

Uso dei social network per le aziende

Ogni social network ha le sue regole, i suoi tempi e la sua utenza con aspettative e preferenze variegate.

Quindi è importante cogliere queste differenze tra piattaforme, possono determinare successo o insuccesso.

Devi imparare a usare i social network per aziende e professionisti in base a ciò che possono fare per un determinato pubblico. E per un’attività specifica. I vantaggi di queste strategie di web marketing sono punti chiari, ma prima devi capire come sfruttare al meglio i migliori social per aziende. Hai già qualche idea?

Aumentare le vendite dirette? Fare personal branding o customer care? Dipende dal tuo piano, ma alla base c’è un bisogno chiaro: capire a cosa servono i social network per l’azienda. Mai aprire un canale solo per seguire la scia.

Da leggere: a cosa serve veramente Twitter

Strategia di Social Media Marketing

Hai individuato l’utilità per la tua azienda? Perfetto, ora puoi iniziare. Ma prima è necessario mettere a fuoco gli obiettivi, quello che vuoi raggiungere grazie al lavoro dei social network per aziende e professionisti. I passaggi?

Individua i valori del lavoro sui social

Una buona analisi SWOT può fare da base alla tua strategia di social media marketing per aziende. Qui puoi individuare i pilastri per forgiare contenuti da condividere, gestire il tone of voice, lasciare commenti e definire una community online.

Lavora sul target che vuoi raggiungere online

Devi cogliere le caratteristiche della tua utenza. Se, ad esempio, vuoi comunicare con un’audience professionale, di genere maschile e intorno ai 35 di età, Pinterest non è il posto che fa per te. Prova a usare LinkedIn. Qualche buona idea per creare un target adeguato? Usa lo schema per gestire e generare le reader personas.

Obiettivi del social media marketing aziendale

Vuoi usare la pagina Facebook per migliorare le visite del sito web? Preferisci solo aumentare il numero dei fan? Vuoi comunicare con un piccolo gruppo di sostenitori grazie a Twitter? Aspetta, hai deciso di sfruttare i video?

social media marketing per aziende

Il content marketing sui social permette di fare anche questo. E gli obiettivi sono solo da decidere e inserire nel piano editoriale. Ma queste sono cose che devi capire prima di iniziare a lavorare con social network per aziende e professionisti.

Scegliere i migliori contenuti per i social aziendali

Dopo aver definito il target e gli obiettivi devi individuare l’attività di content marketing per gestire le pubblicazioni. Cosa pubblicare sui canali aziendali e sfruttare i social network per incrementare il tuo business? Qualche esempio:

  • Immagini.
  • Grafici.
  • Link.
  • Video.
  • Dirette.

Questa può essere una prima lista di ciò che puoi pubblicare su Facebook, Twitter, LinkedIn e altro ancora. Ma alla base c’è una grande verità: se vuoi usare bene i social network per lavoro e promuovere la tua azienda devi pianificare sempre, ogni giorno. E creare un buon calendario editoriale per social media manager.

Scarica il modello di calendario editoriale pensato per le tue esigenze di blogging

Quali sono i migliori social per aziende?

Una riflessione interessante quella che arriva dal piano editoriale. Ma poi tutto questo deve essere tradotto in pratica. Quindi devi scegliere i migliori social per vendere, creare una community e interagire con il tuo pubblico. Allora, cosa scegli?

LinkedIn

Il social network per aziende e professionisti. Questa realtà mette in contatto le persone che condividono attività, interessi, impegni. Perfetto per fare marketing B2B e reclutamento, terreno di gioco per trovare e farsi trovare.

Facebook

Una realtà utile sempre e comunque. Il mondo intero è su questo social, quindi gestire una pagina Facebook aziendale deve essere un passaggio d’obbligo. Magari impostando una buona campagna di advertising, con il giusto investimento.

Twitter

Un social network che ti dà la possibilità di intercettare il pubblico e di creare una conversazione. Il problema? Non solo come aumentare i follower su Twitter, ma anche e soprattutto chi gestirà le conversazioni: senza gestione è inutile, ma puoi trovare grandi benefici grazie a Hootsuite e Tweetdeck.

Instagram

Il social network che le aziende possono sfruttare per intercettare il grande mondo dell’influencer marketing. Ma con attenzione, senza perdere la propria identità.

Ho omesso Google Plus perché l’annuncio della prossima chiusura ha smorzato gli entusiasmi già assopiti. A questa lista però si può aggiungere Pinterest che in alcuni settori offre grandi spunti. E poi c’è la grande piattaforma video per eccellenza.

Sto parlando di YouTube, a cavallo tra social network e content marketing. Anche questa realtà deve essere valutata per il tuo lavoro di visual storytelling.

Gestione social network per corporate

Imprese e social network, non è un binomio semplice. Perché il social media marketing non è usa e getta, ma racchiude una conversazione attiva con i clienti.

Non c’è niente di più sbagliato: entrare nella discussione e non partecipare. O peggio, dire qualcosa all’inizio e poi stop. O magari rispondere con un tone of voice inadatto.

strategia social

Come le aziende utilizzano i social network? Se pianifichi la tua strategia e proponi sempre contenuti interessanti puoi diventare la voce che tutti vogliono ascoltare. Vuoi ottenere questo? Di certo non affidando i canali al primo arrivato.

Social network aziendale: gestione interna o con agenzia?

Fare social media marketing è un lavoro duro: può portare a ottimi rendimenti per il tuo business ma anche a sonore sconfitte. Vuoi creare una community sul tuo social network? Preferisci migliorare le vendite? In ogni caso due sono le soluzioni:

  • Gestione interna.
  • Attività esterna.

Nel primo caso punti sulla formazione e dai ai dipendenti le password per gestire i canali. Puoi assumere persone dedicate solo al settore social media marketing aziendale se la situazione lo richiede. In alternativa dai i permessi ad altre realtà.

  • Agenzia.
  • Freelance.

Se la tua situazione è piccola la gestione dei social network per aziende può essere delegata a un freelance, che con flessibilità definisce strategia e operazioni.

Per i grandi idee puoi, invece, contattare agenzie specializzate nella gestione social network per aziende, professionisti e progetti imprenditoriali.

Strumenti per fare social media marketing

Gestire i social network per un’attività aziendale può sembrare un gioco da ragazzi, in realtà non è così. Ecco perché voglio lasciarti una serie di strumenti indispensabili:

  • Hootsuite: gestione dei vari profili social.
  • Tweetdeck: simile ma solo per Twitter.
  • Mention: individua menzioni del proprio brand.
  • Google Trends: perfetto per scoprire interessi.
  • Feedly: gestione delle fonti utili.
  • Canva: per creare immagini e grafiche.
  • Talkwalker: piattaforma di social media listening.

Ovviamente si sono decine di social media marketing tool da aggiungere a questa lista già abbastanza utile. Ad esempio qui puoi trovare grandi idee e soluzioni:

Professionisti, imprese e social network

Per ottenere il miglior risultato devi comprendere importanza dei social network per aziende e imprenditori. Questi non sono semplici canali per promuovere la tua voce tonante e prepotente: devi parlare con le persone. Questo ha un costo e necessita competenze. Da dove iniziare? Decidiamolo insieme nei commenti.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here