Come fare un piano editoriale per una pagina Facebook di successo

Esiste il piano editoriale di un giornale e per la gestione della newsletter. C'è anche quello del blog ma non bisogna dimenticare il piano editoriale per la tua pagina Facebook.

2

Il piano editoriale Facebook dovrebbe essere al centro delle tue attività di social media manager. Il motivo? Semplice, qui non puoi perdere di vista la qualità del contenuto. E la gestione del ritmo necessario alla pubblicazione dei post.

piano editoriale Facebook
Pianifica contenuti e rubriche per Facebook.

Come creare una pagina Facebook capace di portare avanti il tuo brand e aumentare la visibilità? Tanti sono gli ingredienti per il successo della tua Fan Page

Ma la pianificazione editoriale ha una rilevanza sempre superiore, non puoi ignorare la gestione di un buon calendario per capire cosa, come e perché pubblicare. Senza dimenticare quando. Da dove iniziare il piano editoriale Facebook?

Cos’è un piano editoriale su Facebook?

Per approfondire questo tema è giusto dare una definizione di questo argomento.

In realtà si tratta di un documento capace di organizzare gli argomenti e i tempi delle pubblicazioni sulla Facebook Fan Page, definendo obiettivi da raggiungere e target.

Questi sono dei passaggi che ho già definito nel libro Fare Blogging, un percorso che in parte può essere applicato a contesti diversi. Ad esempio un piano editoriale social per hotel o delle strategie di marketing su Facebook e Instagram.

Devi gestire il calendario editoriale in modo da avere il post giusto per ottenere dei risultati specifici e raggiungere obiettivi. Non solo aumentare i fan di Facebook, ecco.

Da leggere: aumentare i seguaci di Instagram

I passaggi della pianificazione Facebook

Quali sono i punti essenziali? Come creare un piano editoriale per il tuo social media marketing su Facebook? Gli step sono quelli di una qualsiasi strategia digitale.

  • Obiettivi.
  • Concorrenza.
  • Target.

Qual è la fase preliminare di questo lavoro? Semplice, devi conoscere il tuo brand, fare un’analisi del punto di partenza per conoscere le tue caratteristiche, i valori che ti contraddistinguono, i punti di forza e di debolezza che ti caratterizzano.

Swot
Organizza i tuoi dati in questa matrice.

A questo si aggiungono anche minacce e opportunità. Sì, hai capito bene: per iniziare puoi lavorare su una buona analisi SWOT per capire chi sei e dove sei diretto. Non hai idea da dove iniziare? La pianificazione editoriale passa da qui.

Identifica gli obiettivi della pagina

Un buon piano editoriale Facebook inizia da questo punto, ovvero la necessità di individuare i punti che dovresti raggiungere nel tempo. Detto in altre parole, a cosa serve la pagina Facebook? Perché hai deciso di creare una Fan Page vincente?

  • Vuoi aumentare traffico al sito.
  • Hai bisogno di far conoscere il brand.
  • C’è necessità di vendere online.
  • Fai affiliate marketing per guadagnare.

È chiaro. Per organizzare una pianificazione dei contenuti e un aggiornamento di Facebook devi prima capire cosa vuoi raggiungere, quali sono gli obiettivi.

libro facebook

Per approfondire il tema della pianificazione editoriale di questo social network devi approfondire diversi argomenti.

Ecco perché ti consiglio di dare uno sguardo al libro di Veronica Gentili.

Facebook Marketing Plan è un punto di riferimento per avere a portata di mano un manuale da studiare e approfondire.

Analizza la concorrenza intorno a te

Sei l’unica pagina Facebook ad affrontare un determinato tema? Non credo, per questo hai bisogno di un buon lavoro di analisi della concorrenza per capire come si muovono i competitor e lavorare in modo da lavorare su un Oceano Blu.

Vale a dire in un mare privo di concorrenza spietata. Vai sulla piattaforma e fai una ricerca Facebook. Usa nomi brand dei competitor ma anche termini e keyword: in questo modo puoi avere liste di risultati e pagine da analizzare in profondità.

Come analizzare i competitor su Facebook.

In che modo? Puoi usare Likeakyzer, un tool spettacolare per estrapolare le informazioni di ogni pagina web. Ovviamente questo è un social media marketing tool di base, se cerchi qualcosa di più specifico puoi acquistare Social Insider.

Studia e definisci il target da raggiungere

Quali sono le persone che vuoi intercettare con Facebook? Per creare un piano editoriale efficace devi conoscere gli individui che dovrebbero seguire la tua pagina.

Come procedere? In primo luogo puoi ottenere i dati di Facebook Insight: qui hai già una buona parte di dati capaci di riassumere i passaggi demografici di chi ti segue. Poi hai bisogno di una buona analisi del target che vada oltre la tua pagina:

  • Analisi della concorrenza su Facebook.
  • Dati di Google Analytics e keyword research.
  • Studio del tone of voice e delle dinamiche interattive.

Avere il polso della situazione è importante, per questo devi creare delle personas. Vale a dire delle rappresentazioni idealtipiche dei tuoi potenziali follower. Puoi usare uno schema tuo oppure hai la possibilità di usare questo modello gratuito in PDF.

Calendario post: cosa pubblicare su Fb?

Definiti gli aspetti teorici di un piano dedicato al content marketing su Facebook, devi lavorare sull’aspetto operativo. Quindi devi creare un planning temporale.

Parlo di un calendario editoriale su Facebook. Vale a dire un documento capace di riassumere cosa pubblicare, quando, con quali dettagli. Il lavoro può essere svolto su un foglio Excel dividendo per righe e colonne i valori base.

calendario per pagina facebook
Esempio di calendario editoriale per post su Facebook.

Ad esempio puoi mettere la data di pubblicazione, il testo da inserire nella didascalia, dove si trova l’immagine e a quale categoria di contenuto appartiene. Perché, come puoi ben immaginare, ci sono diverse soluzioni da mettere in campo.

Ogni elemento viene messo in bozze in attesa di verifica e conferma. Il calendario fa da base, diventa trasposizione concreta del piano editoriale Facebook che prende in esame 3 grandi famiglie di contenuti: informativi, ludici e promozionali.

Calendario per pagina Facebook: crea equilibrio

Il calendario editoriale Facebook deve essere gestito in modo da individuare una buona parità iniziale di contenuti per poi adattarsi a necessità ed esigenze del pubblico. All’inizio non sai cosa funziona quindi devi testare il terreno.

Poi hai la possibilità di gestire le statistiche e capire cosa inserire nelle tue programmazioni. Cosa puoi pubblicare e inserire nel piano editoriale Facebook?

  • Link degli articoli al tuo blog.
  • Immagini e video della tua attività.
  • Visual quote create con Photoshop e Canva.
  • Sondaggi per richiamare l’interazione.
  • Meme, quiz, foto e Gif divertenti.
  • Post dedicati a giornate mondiali.

Le alternative sono tante ma tu hai un obiettivo: capire cosa funziona e lavorare su una pianificazione editoriale capace di fare la differenza. Come creare un calendario editoriale su Facebook? Ci sono alcuni strumenti utili.

Io uso anche Google Calendar, perfetto per organizzare le pubblicazioni in una suddivisione dei contenuti del piano editoriale tra colleghi. In ogni caso qui trovi un buon modello di calendario su Excel (pensato per blog ma facile da modificare).

Piano editoriale Facebook: content curation

Il concetto chiave è questo: non devi parlare solo di te, la pagina Facebook può incrociare contenuti differenti (foto, video, link, testo, GIF, dirette, sondaggi…).

Ma le fonti vanno oltre. Non si limitano al tuo blog aziendale. Per questo devi valutare un equilibrio basato sul valore. Ciò significa che devi fare content curation:

  • Cura le tue fonti.
  • Trova contenuti virtuosi.
  • Arricchisci con il tuo contributo.
  • Ricondividi con il tuo pubblico.

Per fare un lavoro di content curation e trovare i link Facebook giusti – ma anche immagini e video – per arricchire il tuo piano editoriale hai bisogno di una cura certosina delle fonti. Magari con Feedly, il lettore feed rss più performante del web.

calendario editoriale facebook
Immagini trovate con Spidwit.

C’è anche Mention per ricevere gli aggiornamenti giusti su determinati temi. Inoltre puoi usare Spidwit che ti aiuta a selezionare contenuti per determinati argomenti.

Sponsorizzazione di contenuti su Facebook

Se il tuo obiettivo finale è la vendita, il piano editoriale è fondamentale. Ma se non è associato alla pubblicità sarà davvero difficile, in molti casi, riuscire ad ottenere risultati. Colpa anche della copertura organica ormai ridotta all’osso.

C’è da aggiungere anche un dettaglio sulla natura del bene. Ad eccezione di prodotti che tendono all’acquisto d’impulso (t-shirt, gadget o altri articoli dal prezzo basso), gli utenti visiteranno il sito parecchie volte prima di prendere decisioni.

piano editoriale facebook
Reach organica di Facebook in declino – Fonte immagine

Per questo Facebook Ads è fondamentale: questo tool può lavorare in tutte le fasi del processo d’acquisto. Ovvero nella parte alta (brand awareness), in quella media (consideration) e nella sezione della conversione del percorso verso la vendita.

Per fare un buon lavoro e inserire la pubblicità nel piano editoriale Facebook dovrai creare inserzioni dedicate per ciascuna fase, con copywriting e creatività diverse, adatte al momento in cui l’utente si trova nel suo processo decisionale.

Facebook Advertising nel piano marketing

A un utente che non ci conosce potresti mostrare un contenuto puramente informativo, dove non menzioni nemmeno il tuo prodotto. Ma gli offriamo un contenuto di valore, qualcosa che sia in grado di risolvere un problema o dare informazioni.

A un utente che ha già mostrato interesse (ha visitato il sito, è fan della pagina, ha guardato un tuo video, ecc.), potresti invece mostrare un contenuto di tipo più commerciale. Come un’offerta dedicata o una spiegazione del prodotto o servizio.

Questo è possibile grazie alla pubblicità su Facebook, che traccia in modo preciso chiunque abbia mostrato interesse nei confronti del tuo brand. Soprattutto se lavori bene con il remarketing e il pixel di tracciamento per creare custom audience.

Come fare buona formazione su Facebook

Vuoi imparare a fare bene pubblicità online? Gli amici di Studio Samo organizzano un corso completo sull’advertising. Sono media partner dell’evento: se vuoi saperne di più, visita questa pagina, troverai uno sconto riservato ai lettori di My Social Web.

Piano editoriale Facebook: hai iniziato?

Senza una buona organizzazione dei post da pubblicare sulla Fan Page rischi di procedere a caso, senza un punto di riferimento. Il piano editoriale Facebook è una bussola, un documento per organizzare rubriche e tipologie di post. Hai domande?

2 COMMENTI

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here