12 idee per scrivere contenuti spettacolari sul blog

Quali sono le idee vincenti per aggiornare ogni giorno il tuo sito web e il blog che vuoi sfruttare per raggiungere i lettori? Ecco la guida definitiva (forse, almeno per oggi).

4

Nuove idee per scrivere contenuti online, magari per il tuo blog aziendale o per un progetto personale. Questo è il sogno di ogni blogger che si rispetti: avere sempre nuovi spunti da sfruttare per creare articoli virtuosi. Il motivo di quest’esigenza?

nuove idee per scrivere contenuti
La creazione dei testi diventa facile.

Il piano editoriale chiede contenuti ma il ritmo di pubblicazione langue. Trovare idee per scrivere articoli del blog è un passo fondamentale per avere un progetto aggiornato, vivace. Google ama i contenuti freschi e lo stesso vale per i lettori.

Ecco le idee per scrivere contenuti che andrai a pubblicare sul blog personale o corporate. Bastano questi spunti per dare nuova vita al calendario editoriale.

Servono idee per scrivere contenuti?

Certo. Prima di iniziare questa lista è giusto considerare un punto essenziale: perché distribuiamo i contenuti con il blog? Attraverso questo sistema lasciamo nuovi articoli sul web che possono essere raggiunti dalle persone che ci interessano.

Ogni blog post è una landing page, una pagina di atterraggio che porta le persone verso un obiettivo. Vale a dire la conversione.

Ecco il passaggio chiave che regola il mondo di chi lavora con l’inbound marketing, vale a dire l’obiettivo più importante: di farsi trovare nel momento giusto. Ovvero quando le persone hanno bisogno di te.

Analizza un grafico e scrivi un articolo

Non hai buone idee per il prossimo post? Vai su www.statista.com, cerca l’argomento che ti interessa e individua un grafico con numeri interessanti. Da questo spunto può iniziare il tuo prossimo contenuto di qualità da proporre ai lettori del blog.

Rispondi alle domande del pubblico

Uno dei modi migliori per sposare le volontà di posizionarsi su Google e incontrare le necessità del pubblico. Ed è proprio questo ciò che desideri fare con il tuo blog.

Come usare il SEO tool ATP.

Per ottenere il risultato però devi scegliere dubbi e incertezze che riguardano da vicino il tuo pubblico. Io consiglio di usare Answer The Public, un tool che individua ed elenca le ricerche fatte su Google in chiave interrogativa (ma non solo).

Crea un buon blog post comparativo

Tutti amano questi contenuti. Come scrivere un articolo del blog in grado di diventare fonte di traffico in eterno? Individua un problema, scegli i principali tool per risolvere e fai una comparazione. Magari con una tabella finale che mette a confronto funzioni, vantaggi e svantaggi. Ciò significa scrivere contenuti utili.

Lavora sulla definizione di un concetto

A volte per creare un contenuto di qualità basta individuare un termine, un elemento centrale per la tua cerchia di contatti e dare un chiarimento. Quindi scrivere un articolo capace di spiegare, dare approfondimenti concreti, illustrare.

Questi contenuti hanno buone capacità di posizionarsi? Bene, portano traffico utile e possono diventare fonte di link per chi vuole dare definizioni ai propri lettori.

Crea un articolo con video o podcast

Bella soluzione, creare un post completo. Capace di rispondere a una domanda nel miglior modo possibile: non solo con il testo ma anche con un video tutorial.

lunghezza dei post
Posizionamento e lunghezza dei post – Fonte immagine

O magari un podcast di approfondimento. Queste soluzioni fanno bene alla qualità del blog, ma sono impegnative: devi lavorarci. Ma le soddisfazioni arrivano. I risultati in termini SEO dei post lunghi, strutturati e ricchi di informazioni sono chiari.

Idee per scrivere contenuti: SEO tool

Gli strumenti che preferisco per creare articoli nuovi e interessanti per il mio pubblico? Ci sono diversi SEO tool che mi aiutano in quest’operazione.

Il principale è Semrush che uso non solo per la keyword research ma anche per studiare i posizionamenti SEO dei competitor. Inoltre c’è Answer The public che mi dà una miriade di indicazioni sulle long tail, le ricerche più lunghe e articolate.

Elenco delle ultime novità del settore

Sempre un ottimo modo per aggiornare il blog: crea un articolo con una sintesi delle notizie importanti relative a un campo. In questo modo dai ai tuoi lettori un servizio utile, fondamentale. A tutti fa piacere rimanere in linea con le ultime tendenze, ma ricorda che questo contenuto non è una scappatoia per pubblicare senza impegnarti: devi fare un attento lavoro di revisione e valutazione delle notizie.

Previsioni per il futuro nel tuo campo

Non devi inventare o ipotizzare: studia il settore e inizia a definire quali saranno i trend per il futuro. Di solito questi articoli funzionano bene nella fase autunnale, quando si avvicina la fine dell’anno solare e si cercano idee da sviluppare.

Scrivi e vai contro l’opinione comune

Tutti seguono la stessa linea, c’è un pensiero che punta verso il buon senso. La tua missione è semplice: scrivere un articolo capace di andare contro la mediocrità. Ovvero ciò che molti vedono come la soluzione ideale per una determinata condizione.

Andare controcorrente è una delle soluzioni migliori per scrivere contenuti virali, capaci di ottenere grandi soddisfazioni in termini di condivisioni. Ma il rischio è quello di essere troppo orientato verso il click baiting: attenzione, non esagerare.

Descrivi episodi della tua esperienza

Il modo migliore per non trovarti mai a secco di idee per i tuoi blog post? Ecco la soluzione: descrivi cosa ti è successo ieri, usa la tua esperienza personale per creare contenuti di qualità. Le persone apprezzeranno e inizieranno a commentare perché il tono di voce del tuo articolo sarà naturale, piacevole. Reale.

Crea lista di risorse o libri da leggere

Un tormentone che non passa di moda: la bullet list, elenco di contenuti che puoi usare per dare al pubblico la soluzione giusta. Puoi elencare tutto: libri, strumenti, abitudini, capacità. Funziona sempre, soprattutto se metti il numero nel titolo.

Intercettare picco di traffico periodico

Una bella idea per scrivere contenuti degni di nota. Usa Google Trends, strumento gratuito per monitorare l’andamento di una o più ricerche, per identificare una query che riceve tanto traffico in un periodo di tempo. Poi scrivi il tuo contenuto a ridosso del picco. E preparati ad aggiornarlo: i post vecchi non sono accettati.

Da leggere: quanti articoli scrivere a settimana

Tue idee per scrivere contenuti online

Ecco i consigli per non rimanere mai a secco di post per il tuo blog. Ci possono essere altre soluzioni? Lascia nei commenti i tuoi consigli per scrivere ogni giorno (o quasi) e mantenere un buon ritmo di pubblicazione sul tuo progetto editoriale.

4 COMMENTI

  1. Ciao Riccardo.
    I consigli indicati sono quelli che ogni blogger dovrebbe seguire in linea generale e che poi portano a produrre contenuti di qualità.

    Personalmente non uso molto i tool SEO per analizzare keyword, vedere quali sono i miei competitor, etc.

    La mia idea di fare il blogger è un pochino diversa dal normale, diversità sicuramente dovuta al fatto che non è il mio mestiere quello del blogger.

    Le idee per i contenuti del mio blog provengono dall’esperienze che tutti i giorni faccio grazie al mio lavoro e al contatto continuo con persone dalle quali riesco a cogliere i problemi che vorrebbero risolvere.

    Leggere tanto è un altro modo che mi mette in testa idee, il più delle volte riesco a fare articoli che combinano spunti presi da libri diversi.

    Non ho il problema di arrovellarmi il cervello per capire quali sono i miei competitor e su quali chiavi di ricerca battere il ferro e scrivere articoli basandomi su questi dati. Insomma, sono molto rilassato, nessuno mi corre dietro.

    Mi concentro molto a scrivere contenuti di qualità per i miei lettori e che rispondano in maniera esaustiva. Da non sottovalutare, per il tipo di argomenti che tratto è il test dell’articolo stesso, ovvero, data la natura tecnica, ogni procedura, ogni dato riportato deve essere sottoposto a test, un vero collaudo. Un lettore che dalla lettura dell’articolo non riesce ad avere risposta è un lettore perso e un fallimento per me.

    Sicuramente non curo molto il lato SEO in modo maniacale, se non il minimo indispensabile. Dai dati in mio possesso non posso lamentarmi del posizionamento su Google, in qualche modo i lettori trovano i miei contenuti e li apprezzano.

    Insomma, Scrivo e basta.

    • Ciao Antonio, grazie per il commento. In realtà non c’è bisogno d’altro se si vuole usare il blog in modo personale. Le varie ricerche con i SEO tool sono utili quando si cerca di ottenere un risultato specifico in termini di inbound marketing.

      C’è da aggiungere un punto: tu hai avuto vantaggi professionali (tipo clienti) dal tuo blog?

      • Ciao Riccardo.
        Certamente 🙂 Fin dalla nascita, nel lontano 2009, grazie agli articoli pubblicati ho ricevuto diverse richieste di consulenze specialistiche (provenienti sia dall’Italia sia dall’Estero) oltre a darmi visibilità e autorevolezza sugli argomenti trattati e non per ultimo mi ha consentito di avere una marcia in più nel trovare opportunità di lavoro.

        In conclusione, il mio blog è il mio biglietto da visita, e in chiave moderna siamo in zona Personal Branding.

        • E tanto basta. Io lavoro sulla scrittura online con My Social Web anche per fare piccoli esperimenti, uso il mio blog per maturare esperienza e metterla a disposizione dei clienti. Più competenza, più fatturato. Questo è il punto.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here