Quali sono i vantaggi di avere un blog? Ecco 8 buoni motivi per iniziare (o continuare)

Ci sono dei motivi ben precisi che ti dovrebbero spingere a investire nel blog personale o aziendale. Quali sono? Perché oggi parliamo dei punti di forza del diario online nella strategia?

I vantaggi di avere un blog sono racchiusi nella sua capacità di creare pagine di qualità. Che si posizionano su Google, diventano utili sui social e possono alimentare la newsletter. Insomma, il blog diventa uno strumento per fare inbound marketing.

vantaggi di avere un blog
Conviene aprire un blog?

Ovvero farsi trovare dalle persone nel momento in cui hanno bisogno di te. Questo potrebbe già essere un buon motivo per aprire un diario online. Ma ci sono altri punti da affrontare e che fondono i progetti aziendali e personali. Da dove iniziamo?

Ti posizioni bene su Google

Questo è un punto combattuto: c’è bisogno di trovare nuove occasioni per posizionare il brand nelle serp dei motori di ricerca. Un sito, con il suo numero limitato di pagine, non basta.

Il blog ha questa capacità innata e strutturale: riesce a scalare la pagina dei risultati e ti consente di ottenere visibilità su Google.

Perché questo strumento di content marketing è perfetto per intercettare le ricerche informazionali. Di cosa parlo esattamente? Guarda questo grafico.

Le keyword informazionali sono quelle che non hanno un intento di ricerca votato all’azione (e quindi all’acquisto) ma vogliono raccogliere dati, conoscenza, risposte.

keyword

Quindi, conviene aprire un blog? Certo. Se hai intenzione di intercettare un pubblico presente su Google e che cerca informazioni relative al tuo prodotto o servizio questa è una delle strategie di web marketing più rappresentative per il tuo business.

Da leggere: dove trovare idee e argomenti per il blog

Puoi umanizzare la tua voce

Il blog aiuta a fare questo. Attraverso una scrittura lontana dall’aziendalese, e con un tone of voice studiato a tavolino, puoi parlare con le persone in carne e ossa.

E lo puoi fare attraverso una voce umana. Soprattutto se firmi gli articoli con nome e cognome e non ti nascondi dietro ad account di default. Se vuoi dare un’identità alla tua impresa e far scoprire il volto umano dell’azienda il blog è lo strumento ideale.

Impari a scrivere bene online

Può sembrare un benefit secondario, ma tra i vantaggi di avere un blog c’è anche questo: puoi imparare a scrivere meglio. Il blog consente di fare esercizio online.

Non solo con la stesura dei testi ma anche con la formattazione, ottimizzazione delle immagini, il lavoro di SEO copywriting per gestire i meta tag. Insomma, c’è anche una questione legata alla crescita che alimenta la schiera dei blog personali.

Crei una relazione con i clienti

I mercati sono conversazioni. Questo è il punto di partenza del Cluetrain Manifesto. Per questo devi guardare con ottica positiva la possibilità di creare un blog aziendale e personale. Un brand che risponde ai commenti e che aiuta le persone a trovare una soluzione ha una marcia in più rispetto a chi rimane chiuso nei propri palazzi.

Migliori la reputazione online

Apparire come un’entità capace di rispondere alle domande del pubblico, soddisfare esigenze concrete e aiutare le persone vuol dire fare una buona brand awareness.

Quindi farsi conoscere e ricordare come un’entità positiva, che veicola valori concreti e memorabili. La reputazione online si costruisce anche così: devi scrivere articoli per il web e lo devi fare pensando al tuo target (e ai tuoi obiettivi).

Alimenti i tuoi social network

Tra i vantaggi di avere un blog c’è anche questo: la possibilità di rispettare la golden ratio per la gestione dei social. Di cosa sto parlando esattamente?

come gestire i social con i contenuti
La proporzione ideale dei contenuti.

Come mostra quest’immagine di Buffer, la Golden Ratio per la gestione dei social network indica la possibilità di aggiornare i canali (personali o aziendali) con una serie di contenuti che portano in minima parte la percentuale promozionale.

In sintesi, non devi usare pagina Facebook o LinkedIn (solo) per vendere ma per informare, catturare l’attenzione del pubblico. Un calendario editoriale ben strutturato sul blog ti consente di creare i contenuti necessari per alimentare fan e follower.

Rispondi a domande concrete

Perché aprire un blog aziendale? In questo modo puoi usare gli articoli per dare una risposta alle domande che le persone fanno su Google rispetto al tuo brand.

Con una buona analisi delle keyword puoi scoprire se ci sono ricerche relative al tuo nome e se hai delle richieste che ti interessano. A questo punto puoi usare il calendario editoriale per gestire articoli capaci di dare risposte. Lo stesso vale per i commenti: se i clienti fanno domande tu puoi rispondere in pubblica piazza.

Crei un vero curriculum online

Un concetto importante per chi decide di aprire un blog personale e vuole farsi trovare come professionista. Sei un freelance? O magari un dipendente che vuole curare il personal branding? Perfetto, il blog è uno strumento utile per farti trovare.

E per creare un curriculum online. Se sei un professionista del web il blog diventa un punto di partenza. Puoi far conoscere le tue competenze a chi vuole scoprire qualcosa in più rispetto al tuo nome. Soprattutto se hai una pagina portfolio.

Da leggere: come creare un blog, la guida

I tuoi vantaggi di avere un blog?

Questo è il mio punto di vista. Ti spiego perché, dal mio punto di vista, bisogna aprire un blog ancora oggi. Secondo te sono punti validi? Quali sono i vantaggi dal tuo punto di vista? Lascia la tua opinione nei commenti, aiutami a completare la lista.

Fonti per approfondire

2 COMMENTI

  1. I vantaggi per chi ancora non ha aperto un blog o anche per chi ce l’ha? Secondo me, avere un diario online, da aggiornare con costanza su un determinato argomento, ti permette di approfondire e affinare conoscenze e competenze all’interno di un percorso strutturato. Il blog è anche uno strumento educativo ed evolutivo per chi pubblica ma anche per chi legge. Complimenti per l’articolo Riccardo 🙂

    • Mai dimenticare il potere educativo del blog, hai ragione. Le persone devono capire che un blog vuol dire fare cultura, costruirla insieme al lettore. Chi scrive impara più di chi legge, non credi?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here