I migliori tool per organizzare i contenuti del calendario editoriale

Vuoi creare una strategia efficace per la pianificazione editoriale dei tuoi contenuti? Qui trovi gli strumenti decisivi per attivare e ricordare le pubblicazioni più importanti per blog e social.

Impossibile fare a meno dei migliori tool per il piano editoriale. Ti aiutano a gestire i post del blog e le attività sui social. Da Facebook a Instagram, passando per Twitter e newsletter: puoi gestire tutti i contenuti del calendario con questi strumenti.

migliori tool per il piano editoriale
Organizza un calendario strategico.

Per programmare qualsiasi tipo di contenuto, e dar forma alla tua strategia di web marketing sui social e attraverso il blog, hai bisogno di software specifici. Tipo questi 9 tool per organizzare il piano editoriale personale e dei tuoi clienti su internet.

Google Drive

Questa è sicuramente la punta di diamante quando parliamo dei tool per calendario editoriale.

Attraverso questa soluzione puoi gestire documenti di qualsiasi tipo in cloud, e nella fattispecie hai la possibilità di creare fogli di calcolo o di testo condivisi.

Da questo punto è facile intuire perché Google Drive si trova nella lista dei migliori tool per creare e organizzare il tuo calendario editoriale. Con pochi click puoi dar vita a un documento condiviso con tutti i tuoi colleghi.

E magari renderlo pubblico proprio come ho fatto io con il template di Google Docs dedicato alla pianificazione editoriale di social network, blog, newsletter e altro ancora. Dai uno sguardo, è gratuito e sempre utile.

Trello

Qual è uno dei migliori editorial calendar tool sulla piazza? Io punto su Trello (ecco la home page ufficiale), vale a dire una bacheca virtuale facile da organizzare.

calendario editoriale con trello
La dashboard per il tuo marketing calendar.

Anche Trello è un tool per calendario editoriale molto conosciuto perché consente di organizzare il flusso di lavoro in modo semplice e concreto. Basato sulla metodologia Agile, questo strumento divide l’evoluzione dei contenuti in colonne:

  • Da fare.
  • In lavorazione.
  • Fatto.

La bacheca può essere organizzata in modo flessibile e ospitare liste di task che corrispondono ai vari articoli. E che possono essere assegnati a blogger o social media manager differenti. All’interno dei singoli elementi aggiungi note e documenti.

Asana

Una realtà simile a quella già descritta ma non per questo meno interessante. Con Asana puoi gestire un calendario editoriale dei post sui social o attraverso il blog.

Tutorial per questo tool.

Puoi lavorare aggiungendo dei task alla bacheca, dai delle etichette e una scadenza. Come avviene con Trello, ogni elemento può essere cliccato e arricchito con descrizione, tag, file e ciò che serve per dare al blogger le istruzioni giuste.

Restya

Per molti restya.com/board è la versione avanzata di Trello, una sorta di continuazione. In ogni caso, questo software Open Source utilizzato per creare piani editoriali e calendari di pubblicazione ha un funzionamento molto simile.

Qui trovi un planning con più board che descrivono lo status dei post ospitano i task che corrispondono ad articoli e post. Li sposti in modo da definire l’avanzamento dei lavori e li archivi quando vanno online. In realtà è semplice e facile da usare.

TaskBoard

Si potrebbe descrivere questo tool per calendari editoriali come una rivisitazione di Trello. Di sicuro ha tutte le caratteristiche di questo tool TaskBoard è una valida alternativa anche se hai tra le preferenze la scrittura con MarkDown.

Taskboard - tool per il piano editoriale
Qui puoi creare il tuo calendario.

Per il resto puoi usare tutte le funzioni che già conosci: task, bacheche, allegati e condivisione dei progetti. Senza dimenticare che si tratta di un software:

  • Gratuito.
  • Open source.
  • Self-hosted.

Hai la possibilità di creare un numero infinito di schede e personalizzare le colonne: i task hanno colori personalizzati, categorizzazione, descrizioni, allegati e commenti.

SquidHub

Una vera e propria piattaforma per organizzare il lavoro online che può essere declinata anche come sostituto del famoso ContentDJ (ormai chiuso) per pianificare il tuo calendario editoriale. Qual è la vera forza di squidhub.com?

Questo project manager tool riunisce in un unico luogo le potenzialità di Asana, Evernote e Slack. Puoi gestire appunti, condividere documenti, far avanzare i task dei vari to-do e avere sotto controllo la messaggistica dalla dashboard.

Google Calendar

Un riferimento soprattutto per chi lavora in team e ha bisogno addirittura di calendari differenti per progetti che non possono essere gestiti sullo stesso planning.

Google calendar
La gestione del tuo calendario.

Grazie a Google Calendar hai una soluzione flessibile e potente per organizzare un piano editoriale su social network e blog aziendale, ma puoi usare la sua flessibilità anche per progetti personali. I punti di forza da attribuire a questo tool?

Di sicuro la possibilità di integrarsi con tutti i tool di Mountain View e la gestione delle notifiche via email. Grazie a questa funzione non dimentichi mai un post.

Taiga

Con Taiga.io hai un grande valore aggiunto: la semplicità d’uso. Nella maggior parte dei casi questi tool per il piano editoriale sono ricchi di funzioni al punto da confondere. E non è questo ciò che serve per organizzare un calendario editoriale.

Ciò non avviene con Taiga, un software Open Source che nonostante l’interfaccia semplice e pulita si arricchisce con diverse funzioni per la gestione dei progetti.

Tutto si basa su un documento Kanban (nome della metodologia) che rappresenta una scheda che riassume ogni attività che deve essere completata. Il task viene spostato da uno stato a quello successivo, così da tracciare i progressi.

ClickUp

ClickUp è una rivoluzione se cerchi tool per il tuo calendario editoriale in grado di rispondere a diverse esigenze. Stiamo parlando di un’app per il task management con status personalizzabili, template delle checklist e assegnazione compiti.

Come funziona ClickUp.

Se cerchi uno strumento per la gestione del piano editoriale in grado di adattarsi alle esigenze di una vera e propria redazione di blogger online sei nel posto giusto.

Da leggere: 4 app per il tuo calendario editoriale

I tuoi tool per il piano dei contenuti

Adesso viene il tuo turno. Secondo te quali sono i migliori strumenti e software per organizzare un calendario di pubblicazioni? Lascia qui la tua opinione.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here