Perché investire nel content marketing: ecco 5 vantaggi concreti

Quali sono i benefit che consentono di ottenere vantaggi concreti dall'investimento sui contenuti? Ecco tutto quello che ho imparato dalla mia esperienza personale lavorando con i contenuti.

I vantaggi del content marketing sono noti a tutti. Perché la sintesi è chiara: attraverso le informazioni giuste puoi conquistare i tuoi potenziali clienti. E se crei la combinazione ideale tra target, media e calendario editoriale puoi ottenere tanto.

Perché conviene investire nel content marketing
Perché conviene investire nel content marketing?

Perché le aziende continuano a investire nel content marketing? Quali sono i vantaggi che derivano da quest’attività? Ecco una serie di punti da ricordare quando ti trovi davanti la possibilità di scegliere e puntare su questa strategia di web marketing.

Raggiungere tutti con i contenuti

Il primo vantaggio del content marketing che voglio elencare è chiaro: non ci sono limiti alle possibilità che hai per parlare con il tuo pubblico. Perché stiamo parlando di una soluzione che raccoglie tutti i contenuti utili, non solo quelli scritti.

Le idee di content marketing vanno oltre quelle che prendono in considerazione il blog o la scrittura di un testo. L’idea è questa: non importa qual è il tuo target, se riesci a mettere insieme un buon team puoi creare i contenuti giusti per qualsiasi esigenza. Modellando, così, il piano editoriale in base a ciò che serve veramente. Senza forzature o imposizioni, pensando a ciò che è utile.

Da leggere: content strategy per il tuo blog

Trovare nuovi clienti online e offline

Direi di andare al sodo della questione e parlare di un punto essenziale: trovare clienti online. Proprio così, tra le ragioni che dovrebbero spingerti a investire nel content marketing c’è anche la possibilità di aumentare i profitti. In che modo?

Grazie all’inbound marketing, quella visione della promozione che non parla a tutti ma solo a persone specifiche che hanno esigenze reali. Tutto questo avviene proprio attraverso i contenuti che ti consentono di creare un funnel completo, snello.

vantaggi del content marketing
Come gestire il funnel con i contenuti.

Guarda questo grafico preso dalla ricerca di Content Marketing Institute, racconta proprio questo: attraverso una buona strategia di content marketing puoi gestire la prima parte dell’approccio con il potenziale client. Ovvero quella in cui ti fai conoscere e apprezzare, ma puoi alimentare il lead fino a raggiungere il post-vendita.

Conquistare la fiducia del tuo target

Il pubblico non si fida di chi continua a lanciare proclami, pubblicità comparative, strilli invadenti, ADV scomposte e titoli che sfiorano il clickbaiting senza scrupoli.

I vantaggi di un approccio equilibrato al content marketing rappresenta questo: la possibilità di farsi trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te.

Senza invadere il campo, puntando su quello che Seth Godin chiama permission marketing. La promozione che chiede all’utente la possibilità di entrare nel proprio mondo. E lo fa con qualcosa di utile, un dono che fai senza aggressività.

Creare conversazioni con il pubblico

Il content marketing supera la banalità del messaggio autoreferenziale e punta verso la conversazione. Aiuta il pubblico a entrare in contatto con il brand e permette a quest’ultimo di mostrare il suo lato umano. Questo è possibile attraverso tecniche differenti.

Ad esempio puoi spingerti verso la creazione di user generated content, ma c’è anche lo storytelling da sfruttare. Tutto dipende dalle possibilità e dalle tue esigenze specifiche.

Puntare sui valori profondi del brand

Come fare content marketing? Lavorando su aspetti diversi rispetto a quelli che puoi ottenere con una sponsorizzata. Certo, questa aiuta a vendere ma con il content marketing puoi ottenere di più. Ad esempio credibilità, trust, brand awareness.

obiettivi content marketing
Obiettivi del content marketing.

Guarda le motivazioni che dovrebbero spingere un’azienda a investire nel content marketing. Generare vendite è una voce importante ma secondaria, in primo luogo trovi la consapevolezza del brand, la credibilità e la possibilità di educare l’audience.

Da leggere: come si fa content marketing con il blog

Altri vantaggi del content marketing?

Questa è la mia opinione, l’esperienza che posso raccontare a chi cerca i pro di una strategia basata sui buoni contenuti. Ce ne sono altri? Conosci ragioni differenti per puntare sul content marketing efficace? Lascia la tua opinione nei commenti.

6 COMMENTI

  1. Perché malgrado si sottolinei l’importanza di una comunicazione è una strategia di marketing diversa, almeno l’80% delle persone/aziende insiste con squallidi post pubblicitari vecchio stampo e senza possibilità di generare un minimo di attenzione? Non me ne capacito…

    • Allora, proprio oggi mi è capitato di leggere un articolo https://www.washingtonpost.com/graphics/2020/national/100000-deaths-american-coronavirus/

      Ora, questo è un capolavoro di content marketing. A prescindere dall’argomento, il contenuto è pensato per fare proprio quello che dici: generare attenzione, coinvolgere. Le foto sono drammatiche, la navigazione integrata con la comunicazione.

      Perché questo non succede altrove? Te lo dico io: il content marketing è fatto da improvvisati. Gente che scrive comunicati stampa e pensa di fare content marketing. Ma non è così, ci vuole professionalità, non credi?

        • Guarda, secondo me il problema è un altro: gli investimenti. Io sarei ben felice di lavorare su un content marketing del genere. Ma sarebbero disposti – i quotidiani nazionali – a spendere il giusto? A investire il giusto?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here