Perché scrivere guest post?

Quali sono i passaggi chiave per convincerti a pubblicare buoni articoli su altri siti web? Ecco una serie di idee che ti supporteranno nel processo di guest blogging avanzato.

Molti blogger danno la possibilità ai colleghi di pubblicare degli articoli. E anche tu hai pensato di dedicarti alla stesura di un articolo da pubblicare su altri blog. Ma perché scrivere guest post e non impegnarsi sul proprio sito? Esiste una strategia?

scrivere guest post
I motivi per cui bisogna fare guest blogging.

Buona scelta. Tutti dicono che i guest post sono cosa buona e giusta, ma per quale motivo dovresti rinunciare all’arricchimento del tuo blog e regalare articoli a un perfetto sconosciuto? Perché scrivere guest post di qualità? Ecco la spiegazione.

Ottenere buoni link

Il guest blogging è una delle risorse fondamentali per fare un po’ di link building perché ti permette di guadagnare dei collegamenti ipertestuali da risorse pertinenti, contestualizzate.

E come ben sai la pertinenza è uno dei fattori fondamentali per la forza di un link. Devi prestare attenzione a scegliere i migliori siti per guest post. Soprattutto, hai bisogno della massima cura per evitare penalizzazioni perché il guest blogging eccessivo e senza regole viene visto da Google come una tecnica di manipolazione dei risultati. Quindi rischi di essere penalizzato.

over time it’s become a more and more spammy practice, and if you’re doing a lot of guest blogging then you’re hanging out with really bad company.

Matt Cutts

Nel corso del tempo, il guest blogging è diventata un’attività al limite dello spam. E Google ha preso delle conseguenze chiare nei confronti di chi esagera con la SEO.

E fa del guest post la pratica principale per una link building con una forte attività sugli anchor text commerciali. E senza valutare la bontà dei contenuti.

Da leggere: come creare un guest post? 

Mostrare capacità

Quando decidi di scrivere un guest post devi puntare al massimo. Non si scherza su questo punto: devi dare fondo a tutte le tue abilità di blogger e presentarti con dei contenuti che mettano in risalto una buona conoscenza dell’argomento.

Questo è il miglior biglietto da visita non solo per il tuo blog, ma anche per il tuo brand che verrà accostato a contenuti di qualità. Anche Matt Cutts è d’accordo su questo punto: i guest post di scarsa qualità sono da evitare, sempre e comunque.

Fare community

Curare la tua immagine in rete è molto importante per un blogger e, anche in questo caso, i guest post di qualità sono una risorsa fondamentale perché ti permettono di dare rilievo alla tua personalità online e di instaurare rapporti prolifici con altre persone. In poche parole, ti aiutano a fare community e lettori fedeli.

Porti traffico utile

Ci sono molti modi per aumentare le visite del proprio blog ma i guest post sono sicuramente una delle soluzione migliori perché determinano un incremento di traffico utile. Sto parlando di utenti interessati ai tuoi argomenti che saranno disposti a:

Ovviamente questo vantaggio si lega  alla scelta del blog. Se pubblichi un guest post su un blog selezionato, di buona qualità e legato all’argomento che affronti aumenterai la probabilità di intercettare nuovi lettori.

Da leggere: come diventare guest blogger

In buona sostanza

Il guest blogging deve essere un’attività d’eccellenza. Non puoi prendere lo scarto della tua attività di blogger e proporla sul blog di un tuo collega: rischi di ottenere un sonoro rifiuto, o comunque di apparire come un blogger di pessima qualità.

Quando fai guest blogging non devi concentrarti sulla SEO, non devi concentrarti solo sul link ricevuto. Pensa piuttosto alla tua brand awareness, all’immagine del blog.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here