6 (+1) modi alternativi inserire Twitter sul sito web

Vuoi scoprire subito come inserire Twitter su WordPress o su qualsiasi altra pagina web? Io ti suggerisco di usare gli embedded, la funzione che consente di citare e aggiungere i tuoi tweet.

Come inserire Twitter sul proprio sito? Gli embedded tweet sono entrati a pieno titolo tra gli strumenti dei blogger. Prima si fotografava lo schermo e si caricava l’immagine del tweet, oggi basta copiare una stringa di codice per incorporare il tutto.

Come inserire Twitter sul proprio sito
I tweet li puoi usare per citare fonti e messaggi.

Tutto molto semplice. Scegli, copi il codice e sulla pagina web spunta il tweet con link al profilo utente, bottone di retweet, data, comando reply, favorite e, ovviamente, il messaggio con link funzionante. Gli embedded tweet sono utili.

Ma il questa lista ho citato un paio di soluzioni creative che ho messo insieme a quelle che uso quotidianamente nei miei post. Come inserire Twitter sul proprio sito web? Io suggerisco 7 modi alternativi per usare gli embedded tweet sul blog.

Citare i tuoi lettori

Lascia spazio ai lettori che possono arricchire i tuoi contenuti con degli interventi validi. A volte puoi chiedere di lasciare la loro opinione nei commenti, ma l’immediatezza di un tweet inserito nel post può essere una soluzione migliore.

I vantaggi di questa operazione? Ottenere spunti interessanti per sviluppare gli articoli, dimostrare che ascolti e dai valore alle parole dei tuoi fan.

Dare visibilità ai testimonial

Ti è capitato di ricevere dei complimenti via Twitter per gli articoli del blog? Sei stato ringraziato per il servizio? Hai un commento positivo di un lettore?

I testimonial sono una merce rara, meglio non sprecarli. Con i tweet embeddati puoi inserire facilmente tutti i complimenti che vuoi. O meglio, tutti quelli che meritano di essere citati! Ecco come inserire Twitter sul sito web.

Da leggere: come aumentare i follower di Instagram

Continuare conversazioni

Belle le chiacchierate che nascono su Twitter. Perché non le facciamo continuare anche sul blog con gli embedded tweet? In questo modo puoi arricchire i tuoi articoli e sfruttare la forza virale delle conversazioni per portare traffico al tuo spazio.

Iniziare un post da un tweet

Qualche settimana fa ho letto un tweet e mi si è accesa la lampadina. Bella idea, adesso la sviluppo. Sei un web writer? Dovresti scrivere almeno 20 tweet al giorno!

E per far vedere ai miei lettori qual è stata la fonte ispiratrice dell’articolo cosa ho usato? Ovviamente un tweet embedded, così da mettere tutti i riferimenti.

Condividere tweet inviati

Tutte le conferenze e i convegni più importanti hanno un hashtag da seguire su Twitter. E perché non scegliere i tweet più significativi (o magari quelli che hanno ricevuto più retweet) tra quelli inviati dal pubblico ed embeddarli sul sito dell’evento?

Inserire un’immagine

Già, l’embedded funziona anche in questi casi. Quando carichi e condividi un’immagine su Twitter e generi il codice per l’embedded puoi mettere sulla tua pagina web tutti colori e le linee delle tue foto. Proprio come ho fatto io!

In realtà con lo stesso meccanismo puoi inserire sul sito web dei video o delle GIF. In poche parole? Capire Twitter vuol dire anche imparare a usare i contenuti multimediali.

Da leggere: scrivere una bio efficace di Twitter

Commentare

Ho scoperto un nuovo modo per usare gli embedded di Twitter. In questo articolo su Pinterest dovevo rispondere a un lettore e c’era un tweet che aveva colto il succo della riflessione… così l’ho inserito nei commenti! Ottima soluzione, no?

3 COMMENTI

  1. Grazie mille per i suggerimenti, molto utili!
    Volevo solo aggiungere un’informazione per ovviare ad un problema che ho riscontrato nell’embeddare i tweet sul mio blog WordPress. Praticamente mi sono accorto che nell’incorporare i tweet, il codice html del tweet stesso veniva modificato automaticamente dall’editor di testo (io uso TinyMCE Advanced) con il risultato di non riuscire ad inserire correttamente il tweet nel post. Per ovviare a questo problema bisogna andare in Impostazioni > TinyMCE Advanced > “Advanced Options” > spuntare l’opzione “Stop removing the and tags when saving and show them in the HTML editor” > salvare i cambiamenti. 😉

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here