Come ricevere più commenti sul blog appena nato

Il tuo blog è nato da poco e vuoi aumentare subito i commenti per creare interazioni virtuose? Se vuoi raggiungere questo obiettivo devi seguire i consigli di questo post.

Tutti vogliono un blog ricco di lettori che interagiscono, capaci di amplificare l’argomento già trattato nel post. Ma hai appena aperto il tuo progetto editoriale, quindi è più difficile aumentare subito i commenti sul blog appena nato.

aumentare subito i commenti
Popola subito quel deserto che hai al posto del blog.

Il popolo dei lurker (chi legge senza commentare) crede che non sia necessario lasciare traccia del proprio passaggio. E pensa che i commenti sul blog siano inutili. Con questi consigli puoi convertirli e aumentare subito i commenti sul blog.

Prepara il tuo blog ai commenti

Creare un blog non è semplice, devi ragionare su molti elementi e non sempre gli aspetti combaciano. Ma devi puntare su un passaggio decisivo: migliorare l’attività del lettore sulle pagine web. Questo vale anche per la scrittura dei commenti sul blog.

Non complicare il lavoro di chi deve lasciare un contributo, questa è la regola. Non scegliere temi WordPress con soluzioni complesse ed evita plugin come Disqus o simili se il pubblico non è a proprio agio.

Ad esempio, questa estensione prevede per forza un login per lasciare commenti: i tuoi lettori potrebbero avere problemi a effettuare quest’azione? Ogni volta che apri un nuovo blog assicurati che tutti sia semplice e fluido: non dimenticare che ci saranno persone ed esperienze differenti.

Da leggere: perché chiudere i commenti del blog

Crea una discussione, non lezione

I lettori del tuo blog non apprezzano toni pomposi e arroganti. Devi essere amichevole (senza esagerare con l’ironia), devi parlare in prima persona e creare nuove conversazioni: sarà un buon modo per aumentare subito i commenti sul blog appena nato e un invito a lasciare anche solo un messaggio. Questo è importante.

Usa le call to action alla fine dei post

Le call to action sono un buon metodo per aumentare i commenti di un post. Come? Basta dedicare le ultime righe al pubblico, inserendo un invito a compiere un’azione. Chiedi pareri, idee, consigli ai lettori: in questo modo puoi invitare a lasciare i commenti WordPress di grande qualità. Bastano un invito.

Aggiungi contenuti validi sul blog

Gli utenti possono chiederti suggerimenti, consigli, soluzioni: tu devi rispondere con contenuti inediti, informazioni e link utili. Ricorda che i commenti possono diventare dei veri e propri post, e puoi usarli anche per inserire embedded. Questo può essere un buon modo per frenare la crisi dei commenti, aumentando l’interazione.

aumentare i commenti
I commenti diminuiscono per tutti – Fonte immagine

Come puoi vedere dal grafico, l’abitudine a lasciare commenti sui blog è sempre più debole. Per migliorare questo aspetto ti consiglio di dare uno sguardo a questi articoli dedicati all’argomento: 7 consigli per ottenere il massimo con i comment marketing e i relativi peccati capitali di quest’attività promozionale.

Devi essere sportivo con il lettore

Non tutti i commenti sono positivi: gestire le critiche non è facile. Approvali tutti e cerca di rispondere in maniera convincente anche a quelli negativi. Se hai sbagliato devi ammettere le colpe, ringraziare per la puntualizzazione e salutare con cortesia. Educazione prima di tutto, anche se vuoi aumentare subito i commenti del tuo blog.

Organizza sidebar o footer del blog

Utilizzare i widget adatti. Come, ad esempio, quello degli ultimi messaggi lasciati dagli utenti: altre persone hanno commentato, perché non lo fai anche tu?

Per ricevere più commenti sul blog puoi mettere in bella mostra ciò che hanno già fatto gli altri, mostrando i tuoi successi in piazza. Ma questo vale sempre?

aumentare subito i commenti
Tutti vogliono aumentare i commenti.

Personalmente credo che i widget degli ultimi commenti o dei post con più engagement possano servire solo all’inizio per i blog appena nati che vogliono aumentare subito le interazioni. Poi questi widget devono sparire, sia dalla sidebar che dal footer: le correlazioni dei link interni non possono essere curate a caso.

Premia chi commenta tanto e bene

Devi aumentare i commenti. Come? Rispondendo alle domande del lettore, visitando il sito di chi ha lasciato traccia sul tuo blog per commentare (senza forzature) e magari per iscriverti ai canali social: chi visita il tuo spazio deve capire che dall’altro lato c’è una persona che ascolta. Questo è importante per il tuo progetto.

Condividi i commenti sui social

Vuoi aumentare i commenti sul blog? Condividi quelli che arricchiscono i tuoi post via Twitter e invita i tuoi follower alla conversazione: il modo migliore per arricchire lo scambio è pubblicizzarlo. Ricorda che ogni commento ha il suo permalink per facilitare il lavoro. Per approfondire l’argomento relativo alle interazioni:

Inneschi per aumentare i commenti

Ecco un piccolo trucco per aumentare i commenti del tuo blog, ma anche delle tue pagine Facebook e del profilo Instagram. Per non parlare delle conversazioni di Twitter: devi usare le domande a innesco. Di cosa sto parlando esattamente?

Cosa è una domanda a innesco?

Partiamo dalla base: alla fine dell’articolo c’è una call to action. Ovvero una domanda che invita il lettore a lasciare al propria opinione. Ti piace? Vuoi lasciare la tua idea? Continua la conversazione nei commenti. I lettori accettano e partecipano.

Fanno anche delle domande all’autore. A volte i blogger si limitano a rispondere alle domande, a difendersi dalle accuse, a dare spiegazioni richieste. E ovviamente a ringraziare quando arrivano gli elogi. Questo è giusto, ma non abbastanza.

come avere più interazioni
Come ricevere più commenti sul blog.

Per aumentare i commenti puoi sfruttare gli inneschi, risposte che spingono verso la conversazione. Non è un semplice “grazie per il commento” ma un rilancio. Una domanda di rimando che coinvolge chi ha lasciato il commento. Esempio:

Ciao, ti ringrazio per il commento. Credo che il tuo punto di vista sia valido ma c’è ancora molto da approfondire: secondo te il secondo punto della lista può sviluppato? Come?

Ecco, questo è un commento – molto vago – che contiene due inneschi: le domande finali. L’autore ringrazia il lettore, dà un giudizio sul suo contributo che può essere positivo o negativo (ma non esagerare) e lavora sulle domande in modo genuino.

Domande genuine, esatto

Cosa significa esattamente? Te lo dico chiaramente: non è uno scherzo. Non puoi giocare con il tempo e gli interessi delle persone. E non puoi rilanciare con domande inutili solo per aumentare i commenti del tuo blog.

Il punto non è mostrare interesse ma essere realmente interessati: le opinioni dei lettori devono diventare il motore del tuo blog, e per lavorare bene devi pensare bene alle domande da rivolgere a chi ti ha commentato. Io di solito prima di innescare una conversazione verifico un paio di punti essenziali e importanti:

  • La domanda che sto facendo ha veramente senso?
  • È stata già fatta da altre persone nei commenti?
  • A chi ti stai rivolgendo? Può rispondere alla domanda?
  • Hai esposto i punti in modo chiaro?

La domanda ha un senso? La domanda che stai rivolgendo alla persona che ha lasciato un commento sul tuo blog risponde a un reale interesse? È solo un modo per cavalcare l’onda? Rispondi con onestà: è importante per il tuo nome e per il tuo blog.

Da leggere: avere più interazioni su Facebook, Instagram, blog

Vuoi aumentare subito i commenti?

I commenti rappresentano una ricompensa se vuoi scrivere per il web. Il confronto rappresenta un momento importante e molti usano questa possibilità per fare comment marketing. Ovvero per spingere il proprio nome e proporre abilità.

Non fare spam nei commenti.

Ma attenzione alla firma che usi per commentare: come suggerisce Matt Cutts in questo video, meglio usare il nome e cognome piuttosto che il nome dell’azienda o le keyword che vi interessano. Ora è il tuo turno: vuoi ricevere più commenti sul blog? Vuoi aumentare le interazioni? Lascia le tue domande proprio qui, su My Social Web.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

28 COMMENTI

  1. Bel post.
    Ho scoperto oggi il tuo blog, mi sono letto un po’ di cose interessanti.
    Complimenti, mi piace. Hai un nuovo lettore.
    ss

  2. Ho trovato il tuo blog da pochi giorni, l’ho messo nei preferiti e mi sto leggendo pian piano vari articoli, ovviamente soprattutto quelli sotto il tag ‘blog’! 😉
    Spero di riuscire pian piano a seguire tutti i consigli che dai: ahimé non ho seguito quello del postare ogni giorno, purtroppo sono stata inattiva da febbraio! Però ho ripreso l’altro ieri, con uno sforzo di buona volontà e per via che con agosto i miei tempi nella vita reale si sono leggermente rilassati..e anche perché mi sentivo di dire qualcosa di buono dopo tanto tempo che al blog non ero riuscita nemmeno a pensarci…
    Credo di essere stata abbastanza disciplinata riguardo widget utili per WordPress…
    Mi chiedo invece se la scelta di una pagina statica di benvenuto sia penalizzante o meno, anche se ho reso il più facile possibile andare direttamente ai post.
    Grazie!

  3. Grazie per i suggerimenti. Alla fine dei miei post lascio sempre parola libera perché si crei una discussione. Ma sono appena nata….

  4. Mi piace pensare che sia anche un segno di cortesia lasciare un messaggio di commento quando si legge un articolo di un blog. Anche se non in tutti gli articoli all’interno dello stesso blog, sarebbe però un segno del proprio passaggio. Altrimenti sarebbe come entrare ed uscire da casa di qualcuno senza neppure un saluto!

  5. Cosa ne pensi della recente evoluzione di facebook: secondo te vale ancora la pena spendere tempo per promuoversi su questa piattaforma, o meglio dedicarlo a Twitter e G+ ?

  6. Interessante articolo, è da qualche tempo che seguo il tuo blog e sto leggendo i tuoi articoli così da imparare a gestire al meglio il mio piccolo blog e riuscirci a portare un po’ di traffico… vorrei farlo diventare una “vetrina” per promuovere le foto microstock anche se sono tentato dal chiuderlo e utilizzare solo Google+. Boh vediamo.

  7. Io seguo tutti questi consigli, ma ancora non riesco a ricevere commenti sul blog. Non so dove sbaglio, forse i miei lettori sono tutti dei lurker a cui non interessa dare consigli o scambiare pareri ma solo leggere oppure forse non hanno la mentalità da lettore web ma seguono il mio blog sfogliandolo come una rivista cartacea……mah

  8. Ciao, grazie i tuoi articoli sono sempre molto interessanti! Secondo me, bisogna anche tenere presente il target a cui è rivolto il blog, nel mio caso ad esempio non posso aspettarmi grandi interazioni… ? però sarei felice di essere smentita dai fatti eh!

    • Inizia a dare quello che vuoi: commenta i blog del tuo settore e non dimenticare di aggiungere contributi utili per il tuo pubblico. In questo modo puoi attirare le persone sul tuo blog.

  9. Ecco il mio ennesimo commento al tuo blog di cui sto praticamente divorando i contenuti in questi giorni. Mi sono chiesta perché mi sia così facile e naturale dire la mia a fine lettura. E penso sia perché offri contenuti di valore, veramente di valore, intendo. Ti spendi con grande consapevolezza professionale e con la generosità di chi ha piacere di condividere le proprie conoscenze. Lasciare un commento è il minimo che si possa fare. Di nuovo grazie!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here