WordPress lentissimo, cosa fare? 8 consigli per velocizzare il blog

I modi più semplici ed efficaci per velocizzare il tuo blog WordPress senza fare troppi danni!. Ecco cosa devi sapere per migliorare il tuo progetto web ed eliminare i secondi in più nell'upload.

La velocità delle pagine è fondamentale per un blog. Ecco perché è essenziale per avere i migliori risultati possibili, e la domanda dei blogger è sempre più evidente: cosa fare con un WordPress lentissimo e che si carica con difficoltà?

WordPress lentissimo
Come velocizzare il sito web.

Da quando Google ha imposto come fattore di posizionamento SEO on-page la velocità delle pagine mi sono imbattuto nella necessità di rendere il blog più performante. Ecco 8 trucchi per velocizzare WordPress. Senza impazzire.

Perché migliorare la velocità del blog?

L’ho anticipato, perché Google ha inserito questo parametro dei fattori SEO.

Ma è proprio così? Prima di iniziare la tua avventura per snellire un WordPress lentissimo devi capire che non lo fai per accontentare il motore di ricerca ma per ottimizzare il sito in termini di usabilità, user experience. Che poi, di riflesso, aiuta il posizionamento SEO.

Perché questa è la logica: Google deve restituire il miglior risultato possibile. E questo punto contempla un buon lavoro in termini di SEO copywriting e link in ingresso, ma anche rispetto al come le persone usano le pagine web. Perché premiare chi non accoglie al meglio le persone?

Ecco perché velocizzare il blog, per dare il meglio al tuo pubblico e non solo perché è scritto nella guida SEO Google. In fin dei conti dovrebbe essere questo l’obiettivo.

Da leggere: strumenti per monitorare la velocità del sito

Utilizza la versione WordPress recente

Un WordPress aggiornato offre prestazioni decisamente migliori rispetto alle versioni precedenti. Sei al sicuro da eventuali problemi di sicurezza e sfrutti la migliore versione possibile del CMS. Controlla e fai sempre il backup prima di operare.

Elimina i plugin inutili e aggiorna il resto

Disattiva ed elimina tutti i plugin WordPress che non ritieni indispensabili. Questo influenzerà sulla velocità di un sito semplicemente perché la piattaforma dovrà fare meno fatica per controllarli. Inoltre ti conviene aggiornare sempre i plugin.

Non esitare quando ti arriva un avviso: gli sviluppatori lavorano per migliorare i plugin! Prima, però, controlla i punti che verranno influenzati dall’aggiornamento.

Ottimizza il database da myPhpAdmin

Ogni tanto dovresti accedere al tuo myPhpAdmin e ottimizzare il DataBase. Individua il tuo DatabaseTables WordPress, controlla le tabelle, seleziona l’opzione Ottimizza e ripara eventuali errori. Non usi myPhpAdmin? Tutto questo ti sembra arabo? Hai paura di commettere qualche errore? Puoi installare il plugin Optimize-DB.

Utilizza un buon hosting per il blog

L’hosting WordPress è sempre decisiva. Infatti la qualità di questo servizio può fare la differenza quando decidi di migliorare le prestazioni del tuo progetto. I requisiti:

  • Dischi SSD.
  • HTTP/2.
  • Keep alive.
  • Uptime ottimale.

Avere un uptime di qualità è importante non solo per il discorso della velocità. Ma, soprattutto, per fare in modo che il tuo sito sia sempre raggiungibile. Un sito che va spesso in down non è un buon segnale per le persone e per Google.

Riduci il peso delle immagini online

Usa Optimizilla per ottimizzare le immagini per il web. Quest’applicazione è indispensabile per ridimensionare in pochi click il visual, e sfrutta le utility migliori per ritagliare le foto. Tutto questo serve per diminuire il tempo di caricamento della pagina. Buoni risultati li ottieni anche con il plugin Smush Image Compression.

I migliori strumenti per comprimere le immagini.

Questi strumenti sono fondamentali anche per gestire l’importanza dei Core Web Vitals, aspetti che vanno oltre la velocità ma abbracciano anche l’usabilità (UX),

Installa WP Super Cache Plugin

Un grande strumento che genera file HTML di tutte le tue sezioni dinamiche. Così, ad ogni nuova richiesta, grazie a WP Super Cache si evitano fatiche al server.

E si leggono solo le pagine HTML (qualcuno però dice che DB Cache è migliore). PHP Speedy WP, invece, contribuisce alle buone prestazioni del tuo blog combinando e comprimendo tutti i file CSS e JS, decisivo per il tuo WordPress lentissimo.

Attenzione ai widget sidebar inutili

Mi chiedi come velocizzare WordPress. A volte basta il buon senso. Non conviene appesantire troppo la sidebar del blog con tutti i widget che trovi in giro per il web.

Se non ne puoi fare a meno (vanitoso!) ti conviene installare il plugin WP Widget Cache, simile al super Cache ma dedicato alla barra laterale del tuo WordPress.

Elimina tutto quello che non serve

Ora hai attivato il plugin per la cache, per il CSS, per il PHP, per i Widget. Poi ci mettiamo quelli che usi per i social network, per i video… ma non avevo detto che i plugin WordPress sono una delle cause principali del rallentamento di un blog?

Aspetti che inventino il plugin per togliere i plugin (brutto gioco di parole, lo so) oppure fai un po’ da solo e dai una bella sfoltita a questi giochini superflui?

Per approfondire: strumenti per ridurre peso delle immagini

WordPress lentissimo: come risolvere?

Alcuni dei seguenti punti descrivono operazioni che – se eseguite in maniera errata – possono causare seri danni al tuo blog. Se non sei pienamente padrone dell’argomento server e database chiedi aiuto a un amico ma non improvvisare.

8 COMMENTI

  1. interessante articolo, ma:
    1) io ho avuto una esperienza negativa con wpsupercache..forse data dal fatto che ero alle prime armi oppure utilizzavo una versione del plugin obsoleta ad oggi

    2) sai x caso come agisce, di preciso, l’ottimizzazione delle tabelle in phpmyadmin?

    • Ciao!

      Per le tabelle phpmyadmin ti consiglio questo wiki (attenzione a dove metti le mani, però… puoi causare dei danni al database).

      Ci racconti, invece, la tua esperienza con super cache?

  2. Ciao!
    A mio avviso ci sono troppi plugin; uno per alleggerire di qua, un’altro per alleggerire di là,… azzeccatissimo invece l’ultimo consiglio ma così facendo metà degli interventi precedentemente proposti si vanificano, o no?
    Giusto un paio di giorni fa ho publicato un post-guida per la velocizzazione di wordpress, cosa ne pensi? Ho provato a sviluppare qualche punto in più senza ricorrere a troppi plugin, e posso confermare che i risultati si vedono!

    Ad ogni modo per quanto riguarda l’ottimizzazione delle tabelle da phpmyadmin dovrebbe tentare di ri-normalizzare lo schema del DB, eliminando eventuali tuple spurie, …penso anche in base alle query efettuate più spesso. Sono operazioni che un DBMS dovrebbe fare già in automatico, tuttavia a lungo andare, specie quando si lavora su grandi quantità di dati, non so se Mysql faccia altrettanto (Oracle su questo piano è tutt’altra roba ) tuttavia capita che a lungo andare il db risulti “sporco” e abbia bisogno di una ripulita.

    Ciao!

    • Ciao FNF

      In effetti l’ultimo consiglio è sempre quello più importante!

      Credo che la tua guida sia molto utile: la segnalo subito nel post…

      Se un giorno vuoi scrivere un post come guest blogger sull’argomento non hai che da chiedere, mi farebbe molto piacere!

      A presto!

  3. Interessante post, ma prima di mettere mano hai suggerimenti indicati, sollecito tutti ad effettuare un backup del DataBase e di WordPress. Avere una copia di sicurezza diventa fondamentale in caso di malfunzionamenti derivanti da un’errata manutenzione. Si ripristina tutto e… oplà tutto torna operativo.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here