Quando si usa l’apostrofo? Che differenza c’è tra accento grave e acuto? Elisione o troncamento? L’errore è sempre in agguato quando si parla di accento e apostrofo.

Così ho preso spunto dalla precedente infografica dedicata ai webwriter stressati e ne ho partorito un’altra dedicata esclusivamente a quelle maledette zampe di gallina.

Ovviamente sei libero/a di usare questa copygraphic sul tuo blog con link alla fonte e condividerla su Twitter, Facebook, Google Plus e Pinterest! Per crearla ho usato sempre l’ottimo infogr.am.

E se noti qualche mancanza negli elenchi lasciami un commento!

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

10 COMMENTI

  1. Per definizione di infografica… Ci vorrebbe più graficae non solo testo e rettangoli neri.

    E cmq si vede sfuocato!!… Praticamente non si legge….

    • Quanta severità 🙂

      Hai ragione, almeno in parte, ma sai… sto cercando di mescolare infografiche e webwriting, vado a piccoli passi perché la grafica non è il mio forte. Ma dobbiamo rinnovarci in qualche modo, non credi? E poi mi fa piacere avere dei pareri per migliorare.

      Non si legge? Strano, io leggo benissimo e ho provato anche da diverse macchine/browser!

  2. Ottima idea (echisenefrega! della grafica) – tra l’altro carinissima anche la check list del copy stressato.

    Speriamo che la tua infografica diffonda il Verbo. 🙂

  3. Secondo me hai tralasciato un esempio importantissimo: poc’anzi. Il più delle volte viene scritto tutto attaccato, credendola una forma più corretta dell’altra (in pratica una variante)…
    Per il resto, bella 🙂

  4. La grafica si legge ed è gradevole alla vista; anche i colori scelti non urtano.

    Aggiungerei “rifare” nella 3^ pers. sing., Presente Indicativo. Rifa. Che NON vuole l’accento.

    Per quanto riguarda altre correzioni, ti rimando alla mail 🙂

  5. Un altro errore frequentissimo è sulla prima e terza persona del verbo stare: leggo spesso e rabbrividisco, io stò andando … , lui stà mangiando …

  6. Ottima ispirazione, pubblicata su facebook, spero sia utile alla comunity.
    Un buon suggerimento su come scrivere, spesso di accenti se ne mettono troppi, oppure non se ne mettono proprio.
    *****

    • Come usare accento e apostrofo? Rispondere a questa domanda non è facile, ma la sintesi di questa: con un’infografica puoi dare tutte le risposte utili.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here