Come creare un’app: ecco le idee per fare un’applicazione

Quanto è importante per un sito web avere un'app specifica? Tanto, ecco perché oggi conviene creare un'applicazione specifica per il mobile. E non scherzo quando dico che non è facile.

Te lo dico subito, così evitiamo problemi: creare un’app non è uno scherzo. Anzi, è un lavoro complesso e dedicato ai professionisti programmatori. Questo però non deve fermarti, ci sono delle vie di mezzo, E puoi creare delle soluzioni utili.

Come creare un'app
Ecco come creare un’app.

Vuoi sviluppare un’applicazione per iPhone, Android e Windows ma non sai da dove iniziare? Non puoi fare un’app spettacolare da un giorno all’altro senza studi ed esperienza. Però devi iniziare da qualche parte, io suggerisco questa domanda.

Cos’è un’app smartphone: definizione

Con il termine app si intende un programma, un software, che si muove in ambiente mobile. Come smartphone e tablet. L’aspetto essenziale è la differenza con la quale l’utente si interfaccia con queste realtà.

Si comporta come un software a tutti gli effetti, esegue una serie di informazioni che ti consentono di soddisfare determinate esigenze. Esistono, infatti, app di fotoritocco, per montare video e tagliare MP3. Ci sono anche applicazioni per scrivere sulle foto. Ma tutto è semplificato, sia per il backend che per l’attività svolta: un’app fa (di solito) poche azioni, non può essere usata per svolgere diversi lavori.

Come fare app: inizia dall’idea utile

Passaggio per sviluppare un’applicazione smartphone: devi capire cosa cerchi dalla tua realtà. E per fare questo non c’è bisogno di essere uno sviluppatore.

Devi individuare un problema che altri non hanno già risolto. Altrimenti rischi solo di creare un’app che andrà a scontrarsi con decine di modelli simili. E che hanno già conquistato notevoli fette di mercato. Poi devi scegliere il tuo business model:

  • App gratuita.
  • A pagamento.
  • Con doppio fine.

Quest’ultima soluzione rimanda al caso Amazon: aiuta a vendere, quindi è gratis ma soddisfa un bisogno chiaro, ovvero facilitare l’acquisto dallo store ufficiale.

Per fare tutto questo puoi aver bisogno degli strumenti base di chi inizia una strategia di web marketing. Vale a dire schemi per ragionare intorno all’analisi SWOT e alle personas, rappresentazioni idealtipiche dei potenziali utenti della tua app.

La struttura della tua app di successo

Per ottenere un buon risultato in termini di programmazione e creazione dell’app non puoi sorvolare sull’importanza di una fase di strutturazione. Questo significa che non devi passare dalla teoria alla pratica: devi avere un piano d’azione concreto.

O meglio, devi creare una struttura. Tecnicamente un wireframe, una rappresentazione base della futura applicazione: come apparirà, quali saranno gli elementi da mettere in evidenza e da usare per soddisfare le esigenze dell’utente.

wireframe app

Uno dei tool più interessanti porta il nome di Balsamiq, uno dei migliori strumenti per creare schemi da passare agli sviluppatori. Se cerchi qualcosa di più semplice e immediato puoi usare Wireframe.cc, soluzione gratis (con funzioni extra a pagamento) per creare degli schemi da seguire in fase operativa.

Creare app senza saper programmare

Si può fare. Ci sono alcune realtà che consentono di sviluppare un’app senza avere conoscenza di programmazione. Lo so che questo può sembrare un azzardo, ma in alcuni casi può andare bene. Poi, se vuoi creare un’app di successo devi andare oltre. Ma ora concentriamoci sui software per creare app: ecco alcuni esempi.

App Builder, crea app per Android e iOS

Un primo esempio (www.apps-builder.com) per studiare e creare app smartphone. Come funziona? Scegli tra una buona varietà di layout di pagina basati sui principi dell’usabilità. Le alternative sono sviluppate per aiutarti a ottenere i risultati.

crea app per Android e iOS
Come creare un’app efficace e di successo.

Vale a dire pubblicare contenuti, promuovere offerte, vendere prodotti e aumentare la fedeltà del pubblico. Inoltre puoi sincronizzare l’app con il sito web, blog o social.

Crea app con il drag & drop di AppInstitute

Altro esempio (appinstitute.com) di servizio che ti dà la possibilità di creare un’app senza lavorare con il codice. Come funziona? Il processo creativo è semplice:

  • Scegli il tuo template.
  • Personalizza con il tuo brand.
  • Personalizza i contenuti.
  • Pubblica l’app.

Puoi personalizzare l’app in base al business, hai la possibilità di aggiungere le notifiche su desktop (uno dei metodi più efficaci per la fidelizzazione). Ma soprattutto puoi sfruttare il grande sistema Drag And Drop. Così creare un’app è facile.

Software per generare app: BuildFire

BuildFire presenta un modo interessante per creare app mobile. Invece di creare tutto da zero, sfrutta una piattaforma per avere già un buon punto di partenza.

Software per creare app

Come funziona tutto questo? Costruisci la tua app con i componenti visivi, attraverso il pannello di controllo. E senza la necessità di coinvolgere gli sviluppatori.

Clicca e modifica lo sviluppo della tua soluzione, visualizza in anteprima le modifiche: ecco un’ottima realtà per creare app con un tool semplice e immediato.

Perché creare un’app se ho il sito?

Ho già un blog, l’applicazione mobile è indispensabile? In realtà no, però c’è un punto da sottolineare: queste versioni snellite e adattate dei software e dei siti possono fare la differenza. E convivere con le pagine web che hai già pubblicato.

perché creare app

Perché creare un’app? In primo luogo hai una bona motivazione in questo grafico: la gente le usa. Non naviga sulle pagine web, o meglio: preferisce spostarsi in questi ambienti. Quali sono i vantaggi concreti di queste soluzioni così ambite?

  • Sono pensate per il mobile, nate in questi ambienti.
  • Possono diventare un’occasione di brand aziendale.
  • Sei presente ogni giorno sullo smartphone dell’utente.
  • Le persone possono accedere anche offline al tuo lavoro.
  • Inoltre sono semplici, perfette per far svolgere azioni.

Non a caso i principali ecommerce hanno app dedicate. Pensa ad Amazon e a tutti gli ecommerce che usano le app per essere sempre sullo schermo dei clienti.

Molto più facile muoversi in un’ambiente app, vero? Perché queste soluzioni nascono per il mobile. Non sono una traduzione responsive del sito web. In alcuni casi le app possono diventare anche un ottimo esperimenti di content marketing.

creare app
Un esempio di app per fare content marketing.

Un esempio su tutti? Rebull TV app, uno strumento per guardare in ogni momento contenuti video dedicati ad azioni mirabolanti. Ovviamente siglate dalla nota marca: le app non servono solo a vendere, sai? C’è anche un lavoro sul brand da fare.

Da leggere: come creare un sito web

Come fare un’applicazione secondo te

In questo articolo ti spiego come creare un’app senza conoscere il codice e il contributo di un programmatore. Però questa è una base di partenza per creare delle applicazioni semplici. Se vuoi qualcosa di specifico non puoi sfuggire: hai bisogno di un approfondimento. Tu hai già creato la tua app? In che modo?

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

2 COMMENTI

  1. Ipotizzando che possa bastare anche solo tre minuti per realizzare operativamente una app ma tutta la fase di progettazione?

    • La fase di progettazione è molto più importante: puoi fare la migliore app del mondo ma se non è progettata bene…

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here