Posso diventare blogger professionale?

Quali sono i caratteri essenziali di un blogger professionista che lavora online? Ecco i punti da rispettare, i passaggi che non puoi assolutamente ignorare. Ecco cosa devi fare online.

Sì, anche tu puoi diventare blogger professionale. Te lo posso garantire. Il commento di Andrea Girardi mi ha fatto riflettere: “La questione è interessante in ottica professionista del web, meno per chi si dà al blogging per gusto”.

blogger professionale
Lavorare come blogger è possibile.

Inizi a bloggare per motivi personali, per passione, perché hai voglia di scrivere. Poi ti guardi intorno e ti chiedi: “Posso trasformare questa passione in una professione?”.

Certo. Blogger professionale non si nasce. Non si nasce mai blogger professionale, anche quando il blog lo apri per motivi di lavoro e inauguri un corporate blog.

Blogger professionale: cosa significa?

Attaccare al tuo progetto l’etichetta di blog aziendale non vuol dire essere un blogger professionale. Anzi, ha maggiori possibilità chi inizia a pubblicare attraverso un progetto personale.

Il motivo? Ha la giusta attitudine all’ascolto, ha superato i primi mesi (i più difficili), ha fatto la gavetta. Ma, soprattutto, è spinto dalla passione: un motore che non puoi acquistare, non puoi ottenere. Solo quando ti sporchi le mani, solo quando ami i post che pubblichi ogni giorno, puoi acquisire le competenze necessarie per mandare avanti un blog.

Da leggere: come diventare un professionista del web

Ma come diventare un blogger avanzato?

Inizio con una nota spiacevole: non esiste la ricetta per diventare un blogger professionale. Mi dispiace. Ma posso indicare le competenze che, secondo me, possono aiutarti a raggiungere l’obiettivo. Quali sono i punti essenziali?

Passione

Ok, un punto già citato. Ma non smetterò mai di portare avanti questa tesi: un blogger professionale è un blogger che affronta con passione il suo lavoro.

Perseveranza

Non si sfugge: all’inizio è dura. Però i risultati arrivano se muovi i passi giusti, se analizzi con obiettività le mancanze e continui a scrivere senza mollare la presa.

Crescita

Un blogger professionale tende alla crescita. Ovvero cerca di migliorare le competenze leggendo libri, facendo formazione, partecipando a convegni.

Metti la concretezza al centro del lavoro

Esatto, il blogger professionale deve essere concreto. Un blogger amatoriale può avere una carta in più da giocare (la passione) ma deve fare un passo in avanti.

Deve puntare alla concretezza. Cioè deve mettere le proprie abilità (non solo la scrittura) al servizio del cliente. Deve trasformare la sua capacità in utile. Il blogging si trasforma da passione pura in attività professionale.

Quindi devi scendere a compromessi?

Un po’. Prima bloggavi per soddisfare il tuo piacere personale, ora devi raggiungere degli obiettivi. Ora devi soddisfare il cliente. Ma con il tempo scopri che è raggiungere questi obiettivi è insito nell’idea stessa di fare blogging. Non è un mondo diverso.

È solo un livello differente. Prima bloggavi per te, ora lo fai per altri che pagano. Ma la passione non deve mai venire meno: è sempre quella che caratterizzava il tuo essere blogger amatoriale. Solo che adesso segui un percorso.

Gestisci il lavoro con il piano editoriale

Adesso segui un piano editoriale (come quello che descrivo nel mio libro Fare Blogging) che ti permette di pubblicare articoli di qualità. Articoli capaci di avvicinarsi alle esigenze del tuo pubblico. Perché è questo che fa un blogger professionale.

Individua un pubblico, ascolta le esigenze, scrive contenuti che siano utili alla nicchia di riferimento. Sei d’accordo? Vuoi aggiungere un punto?

4 COMMENTI

  1. Ma cosa significa blogging professionale?
    E’ tutto qui: significa che il blogging diventa un lavoro. E allora non puoi più fare blogging per te, ma devi metterti al servizio di terzi, magari anche snaturando il tuo modo di bloggare (immagina me che devo gestire un blog di un’azienda di medicinali, ad esempio…)
    Oppure blogging professionale significa altro? Cioè che, a prescindere da un guadagno effettivo che puoi ricavare, il tuo modo di fare blog diventa più “serio”, come spieghi alla fine?

    Moz-

    • Una via di mezzo. Devi dar conto ad altre dinamiche e non solo a quello che ti passa per la testa. Ma al tempo stesso devi preservare la tua natura.

  2. Sarebbe davvero interessante sapere quanti sono i blogger professionali in Italia, viste le centinaia di articoli sull’argomento che girano online da anni: credo che essere blogger professionale sia una cosa fraintesa, nel senso che molti vogliono fare i blogger parlando di blog e non individuando nicchie e settori di mercato.

    • Dipende cosa si intende per blogger: un esperto che parla del suo campo o una persona che scriver conto di altri?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here