Sai cosa? Ogni tanto fa bene guardarsi intorno e cercare di capire che aria tira. Soprattutto per individuare la strada da seguire. Non devi solo pubblicare articoli: devi anche pensare!

Io ho uno strumento super tecnologico per capire cosa scrivere, come scrivere e quando scrivere. Sto parlando del mio pubblico. Del mio carissimo pubblico.

blog life
Le mille interconnessioni di un blogger – iStockphoto

Sono i miei lettori a gestire le pubblicazioni di My Social Web. Oddio, non è proprio così: la linea editoriale è mia e nessuno me la tocca. Ma ascolto con piacere i suggerimenti.

Li ascolto e, se possibile e conveniente, li metto in pratica. Quali sono questi consigli? Potresti seguirli anche tu per adattarsi al tuo stile e al tuo blog. Dai, ne ho scelti tre.

Personalità

Ti svelo un segreto: anche io in passato scimmiottavo i grandi blogger. Senza malizia, cercavo di seguire lo stile degli autori d’oltreoceano e pensavo di essere sulla giusta strada.

Ma, lentamente, ho scoperto che il mondo del blogging premia la personalità. E anche i lettori amano chi scrive con il cuore, seguendo un’identità precisa, non artificiale.

[Tweet “La personalità è la felicità più alta – Goethe”]

Ho abbandonato la scrittura distaccata e professionale per seguire un tone of voice amichevole e vicino al piano del lettore: le cose sono cambiate in meglio. Ora seguo la mia natura e scrivo come se stessi chiacchierando con un amico.

  • Il consiglio dei miei lettori – Non vivere la scrittura di altre persone. Segui la tua natura ed esalta la tua personalità in ogni post. Non piacerai a tutti, certo, ma ti leggeranno con vero piacere.

Rapporti

Fare blogging non è difficile. Devi saper scrivere, devi accontentare il tuo target. Ma soprattutto devi saper mantenere i rapporti con la gente. Con i potenziali lettori e con chi già ti segue.

Con il blog non proponi solo contenuti: tu proponi un luogo di confronto che può espandersi a macchia d’olio raggiungendo i commenti, la Facebook Fan Page, Goolge +, Twitter, la tua email.

blog wordpress
Ciao a tutti – Flickr

Difficile rispondere a tutti i commenti e le email, ma io ci provo. Ci provo perché attraverso le connessioni nascono grandi cose: collaborazioni, occasioni di lavoro, amicizie.

  • Il consiglio dei lettori – Rispondi ai commenti. Vogliamo che tu risponda ai nostri commenti per esporre il tuo punto di vista. E cerca di farlo in tempi accettabili.

Condivisione

Qualcuno ti ha detto che non puoi condividere i segreti del tuo lavoro con i lettori, o che devi dare sempre un tono di superiorità ai tuoi articoli. Ma i lettori hanno bisogno d’altro, vero?

donare contenutiI lettori amano la condivisione. Amano gli articoli scritti bene, ma soprattutto quelli che condividono qualcosa di importante. Ho già parlato del concetto di dono, di quanto sia importante donare grandi contenuti per raggiungere buoni risultati.

Cosa sono i grandi contenuti? E-book? Webinar gratuiti? Articoli lunghi e super tecnici? Certo, ma non solo. I lettori mi hanno aiutato (attraverso condivisioni, commenti e link) ad aggiustare il tiro.

La buona condivisione, quella che viene percepita come dono, può racchiudersi anche in un articolo di poche righe. Poche righe che, però, sappiano darti qualcosa di speciale. Una riflessione, un conforto. Magari anche la giusta carica per affrontare un problema.

  • Il consiglio dei miei lettori – Non sottovalutare la forza dei tuoi articoli. Non usarli solo per comunicare il tuo punto di vista, ma anche per cambiare qualcosa nella vita dei lettori. In meglio, ovviamente.

La tua opinione

Che ne pensi di questi consigli? Secondo te i miei lettori (quindi anche tu) hanno fatto centro? Hanno individuato i punti salienti per fare blogging? Lascio a te la parola: aspetto le tue idee nei commenti!

9 COMMENTI

  1. Ottimo articolo, ed ottimi consigli. Io ho un piccolo blog, da un bel po’ di anni…ma non riesco a farlo crescere. Resta li, continuamente aggiornato, ma senza commenti e con pochissime visite. Forse i contenuti non sono interessanti, ed in fondo è inserito in un contesto dove i grossi mi mangiano…ma spero sempre che un giorno possa fare un salto di qualità…e quindi continuo a lavorarci, tentando di migliorarlo…

    • Ciao Sabato.

      A volte gli sviluppi di un blog seguono linee particolari e difficili da prevedere. Ma parliamone: qual è l’argomento del tuo blog? E il target?

  2. Ciao Riccardo, la personalità è un insieme di cose…un articolo è già una relazione e non semplicemente un elenco di consigli e parole tecniche. Come tale, essa rappresenta inevitabilmente sia il dare che la capacità di ricevere. Buona giornata

    • Ciao Susana,

      Perdonami ma non ho capito bene la tua osservazione. Per relazioni io intendo anche quelle che si creano sui social e offrire.

  3. Condivido appieno. Nel nostro (giovane) blog seguiamo più o meno le stesse regole: il punto iniziale da cui siamo partiti, essendo il blog di un corso di laurea, è stato proprio “non dobbiamo essere accademici!”. Questo punto di partenza mi sembra vicino a quello che dici tu. La cosa fondamentale appunto, che mi sembra anche il minimo comun denominatore tra le tre regole che hai indicato qui, è proprio questo: “non sono io a doverti insegnare qualcosa”, semmai “siamo noi a dover imparare qualcosa l’uno dall’altro”.

    • Esatto, imparare l’uno dall’altro.

      Io credo che non ci sia valore più grande. Condividere conoscenza, pensieri, informazioni utili, emozioni: tutto questo è la rete social che avrà futuro.

  4. Ciao Riccardo,
    come sempre ottimi consigli, io cerco di fare del mio meglio rileggendo di nuovo gli articoli che hai scritto per migliorare il blog.
    Per sabato dicco, anche io ho forse lo stesso problema, nel senso:
    io nel mio blog in 9 mesi ho 11000 visite, non so se è molto o poco, non me ne intendo. Certo le condivisioni e i commenti non sono tanti, dipende dall’articolo, qualcuno anche 20 commenti, ma ti posso dire una cosa…. Riccardo offre un ottimo servizio sulle consulenze dei blog ad un prezzo accettabile, e ti posso dire che ti da delle dritte per l’ottimizzazione del tuo blog che magari tu non te ne rendi conto.
    Anche io non ho ancora raggiunto la mia giusta soddisfazione, ma continuo a condividere commentare , forse mi arriverà la giusta ispirazione.
    Buona nottata a tutti

  5. La buona condivisione, questo sarebbe un bel tema da sviluppare. E’ da un po che ti seguo e sei davvero bravo, uno dei pochi blog fatto bene.A presto

  6. Bell’articolo, come sempre. Mi sto affezionando al tuo blog e mi piacerebbe leggerti anche dal Reader di wordpress.com. E’ possibile, che tu sappia? Perdona la domanda un po’ stupida, ma ho provato ad inserire l’url del tuo blog ma non riesco ad iscrivermi.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here